Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

La prof.ssa Maria Mariotti ci ha lasciato

Ha attraversato esistenzialmente , spiritualmente e culturalmente, il “secolo breve” e l’inizio del “terzo millennio”, offrendo un servizio pastorale instancabile.

Maria Mariotti.jpg(foto: La prof.ssa Mariotti, salutata dall'arcivescovo di Reggio, nel giorno del suo 100° compleanno - 2015)  Si è spenta a Reggio Calabria, dove viveva ed operava da sempre, la prof.ssa Maria Mariotti, pilastro della società religiosa e civile reggina, alla veneranda età di 104 anni. Era nata a Reggio Calabria il 18 maggio 1915, pochi giorni prima dell’entrata dell’Italia nella Grande Guerra. Compiuti gli studi liceali a Reggio, si iscrisse alla Cattolica di Milano e si laureò giovanissima con una tesi su Kant. Docente di Filosofia, formò moltissime generazioni di alunni. Animò, per più decenni, la vita religiosa e culturale della Diocesi di Reggio; fu attiva nell’Azione Cattolica e nella FUCI. Nel 1945 con Maria Cappelleri fondò il CIF (Centro Italiano Femminile), avviando una lunga e proficua attività nel sociale. Nel 1946, alle prime elezioni amministrative dell’Italia liberata, fu eletta consigliera comunale e fu la prima donna reggina ad assumere questa carica. Diede notevole impulso alla ricerca storica con la fondazione della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, della quale fu presidente per lunghissimi anni. Diresse, fin dalla sua nascita, la “Rivista storica calabrese”, della quale era, negli ultimi anni, “direttore onorario”. Collaborò al “Dizionario storico del movimento cattolico italiano”. Fu candidata alla Costituente (non eletta per pochi voti), aderì alla Democrazia Cristiana per coerenza morale e ideale con la dottrina sociale cattolica e s’impegno nel CIF e in altre opere sociali, da componente onoraria del Tribunale per i minorenni a componente della Commissione CEI “Giustizia e Pace”; ha dato un significativo contributo culturale al dialogo ecumenico-interreligioso ed è stata ricercatrice feconda, che ha prodotto scritti e copiosi interventi sull’ecclesiologia del laicato.“Una vita piena e gratificante contrassegnata da un forte senso delle istituzioni, da una smisurata passione per lo studio e la cultura e da un instancabile spirito di servizio e di dedizione per il prossimo” ha dichiarato il sindaco di Reggio, nell’apprendere la notizia della scomparsa dell’illustre studiosa. “La nostra città - ha continuato il sindaco Falcomatà – perde oggi un pezzo importante della sua storia, ma la figura di Maria Mariotti rappresenterà sempre una grande fonte di ispirazione per l’operato di cittadini e amministratori di buona volontà”.

Chi scrive, come membro della Deputazione calabrese di Storia Patria fin dal 1990, ha avuto il piacere e l’onore di frequentarla e di rapportarsi con lei molto frequentemente, stabilendovi un rapporto di amicizia, di stima e di collaborazione culturale, e ne conserverà sempre un ricordo indelebile, unito a sinceri sentimenti di affetto e di riconoscenza. La collaborazione offerta da chi scrive e da lei molto apprezzata e richiesta fu quella di inviare “contributi” di documentazione sulla vita culturale ( come i congressi storici su S. Nilo, su Gioacchino da Fiore, su Telesio, ecc..) nella provincia di Cosenza, per la “Rivista storica”, da lei amorevolmente diretta. Nel novembre del 1987, la prof.ssa Mariotti venne a Cariati a relazionare sulla figura e l’opera del Vescovo Eugenio Raffaele Faggiano, del quale è in corso il processo di canonizzazione, in un incontro culturale, svoltosi in Cattedrale, con la partecipazione dell’arcivescovo di Crotone Giuseppe Agostino, di Don Ciccio Rizzuti, e dello storico Romano Liguori, responsabile dell’Archivio vescovile dell’ex Diocesi di Cariati, anche lui legato da rapporti di amicizia e di collaborazione con la studiosa reggina, autrice di apprezzati saggi di storia ecclesiastica calabrese, tra cui “Forme di collaborazione tra vescovi e laici in Calabria negli ultimi cento anni” (Padova, 1969) e “La pastoralità di Mons. Eugenio Raffaele Faggiano, passionista e vescovo di Cariati dal 1936 al 1956” ( edito nel 1999).

Franco Liguori

Ultime Notizie

Lc 10,38-42 - XVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO In quel tempo,mentre Gesù e i suoi discepoli erano in cammino, entrò in...
Luciano De Crescenzo ci ha lasciati vogliamo collaborare alla sua conoscenza proponendo ai lettori la sua biografia: Un ingegnere filosofo,...
La democrazia è ferocemente oppressiva delle minoranze; essa le obbliga a subire, dolorosamente, scelte che non condividono. Anche la minoranza dei...
Nel centro nautico ripartono gli eventi estivi - La programmazione curata dall’Associazione “Laghi di Sibari” Si ricomincia. Ai Laghi di Sibari...
Fine settimana dedicato all’enologia a Vaccarizzo Albanese dove si terrà il 15’ Concorso dei Vini Arbereshe. Promuovere la qualità del...

Please publish modules in offcanvas position.