Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

8 Marzo, Festa della donna e nascita di un musicista assassino

Ladies_tailors_strikers (2).jpgAnche se ormai universalmente risaputo, facciamo un ripasso.

La giornata internazionale della donna (Woman's Day o più comunemente Festa della donna) ricade l'otto marzo e commemora un evento tragico accaduto nel 1908, quando a New York 129 operaie di una fabbrica tessile scioperarono per ottenere condizioni di lavoro dignitose. Lo sciopero si protrasse fino a quando il proprietario della fabbrica chiuse le porte per evitare che le donne uscissero in strada a protestare. Nella fabbrica scoppiò un incendio doloso e le donne morirono. In America, per molti anni, l'8 marzo (giorno della tragedia) si è commemorato l’evento e col tempo anche in Italia si è diffuso l’uso della commemorazione associandolo al simbolo del riscatto femminile.

Fatto strano, ma non tanto, per chi crede nella non casualità di certi avvenimenti; in questo giorno nacque un grande musicista che si macchiò di un femminicidio che suscitò scalpore, ma per il quale non pagò mai.

carlo-gesualdo venosa.jpgl’8 marzo del 1566 nasceva a Venosa (Potenza) il compositore Carlo Gesualdo, noto come Gesualdo da Venosa (1566-1613). È considerato uno dei principali innovatori del linguaggio musicale e il più importante madrigalista del suo tempo. Di sangue blu, apparteneva alla nobile famiglia napoletana dei Gesualdo, fu principe di Venosa, conte di Conza e signore di Gesualdo. Poco sappiamo della sua vita privata e si rese celebre per un terribile fatto di cronaca. Sposato* con la bellissima principessa Maria d’Avalos la sorprese mentre lo tradiva con il duca d’Andria Fabrizio Carafa e uccise i due amanti (1590). Lasciò Napoli non tanto per sfuggire alla giustizia quanto per evitare la vendetta dei parenti, e sposò poi in seconde nozze (1594) Eleonora d’Este. A Ferrara strinse amicizia col Tasso del quale mise in musica alcune liriche. Un'uomo che uccise una donna doveva nascere proprio l'8 marzo?

*Entrambi di stirpe reale, lei di ramo spagnolo e lui di rame napoletano, convolarono a nozze il 28 maggio del 1586 su dispensa del Papa Sisto V nella chiesa di San Domenico Maggiore a Napoli. Dopo l’omicidio Carlo fuggì da Napoli e si rifugiò nell'inaccessibile e inespugnabile castello-fortezza di Gesualdo. Il processo venne archiviato il giorno dopo la sua apertura... "per ordine del Viceré stante la notorietà della causa giusta dalla quale fu mosso don Carlo Gesualdo Principe di Venosa ad ammazzare sua moglie e il duca d'Andria".

a cura di Luigi Maffeo

 

Ultime Notizie

Domani a Villapiana il web tour di “Giro dell’Italia: Centro Mobile di sostegno e supporto per le vittime di bullismo...
E’ da tanto che non pubblichiamo poesie. No, non siamo insensibili all’emozione provocata dalle parole, ma oggi c’è addirittura un’invasione...
(foto: nuovo tracciato in rosso, immagini ingrandite in coda alla presente nota) Ho partecipato alla presentazione dell'ipotesi di tracciato del...
La Giunta Comunale, riunitasi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, assistita dal segretario generale Ciriaco Di Talia, in ossequio...
Il re è nudo

Il re è nudo

14.04.2021
Si è sempre sostenuto che i danni maggiori per la città delle diverse sindacature Papasso, piuttosto che da ricercare nelle...

Please publish modules in offcanvas position.