Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Una foto di straordinaria bellezza. Vera o falsa? Chissà!

photo_jesus.jpgHo ricevuto per email da un'amica americana il messaggio che segue con l'annessa fotografia. Forse qualcuno ha già sentito o letto di questa storia particolare, io non ne avevo ancora avuto notizia e così, pensando che poteva interessare, se non altro come curiosità, ai nostri lettori, ho tradotto alla bell'e meglio dall'inglese e di seguito lo propongo. Potrebbe trattarsi di una manipolazione, di un fotomontaggio, di una qualsivoglia tecnica fotografica particolare, ma poco interessa anche perché leggendo il semplice testo, mi è venuto in mente un episodio di circa 30 anni fa, quando effettuai il mio primo viaggio-pellegrinaggio a Medjiugorje. Credo fosse il 1984, le apparizioni mariane erano cominciate solo da tre anni e c'era una grande fermento tra i cattolici non solo in Italia, il Vaticano se ne stava abbottonato e non si esprimeva, consigliava però i parroci a non intraprendere pellegrinaggi verso quel luogo. Se ne parlava tanto, comunque, ed anch'io ero fra i curiosi. Allora la Jugoslavia era una nazione unica, non c'era stata ancora la terribile guerra che sfociò poi con la definizione di nuovi confini territoriali, Medjugorije non aveva quella miriade di alberghi che sono poi spuntati come i funghi, era difficile organizzare viaggi di gruppo in quel paese retto da un governo comunista, comunque riuscii a mettere insieme un gruppo di pellegrini guidati da un sacerdote molto attivo, che poi divenne vescovo, e ci avventurammo verso la Jugoslavia via Ancona-Spalato. Giunti sul posto, trovammo una moltitudine di persone che, non trovando alloggio nelle vicinanze, dormiva in campeggi improvvisati, pregavano e durante la giornata si sottoponevano a faticose scarpinate sui monti circostanti  in attesa del momento dell'apparizione alle 17,45. Fui tra quelli che vedevano la cosa con un certo scetticismo, esternai il mio pensiero all'amico prete e lui con pacatezza mi rispose: "Anche se fosse tutta un'invenzione del diavolo, sarebbe stato sconfitto, visto che il risultato è stato di portare alla riflessione e alla preghiera tutta questa gente". Penso che lo stesso si possa dire a proposito della storia attorno alla foto in questione.  Senza ulteriori commenti vi invito a leggere il seguito, grazie per l'attenzione. A.M.Cavallaro

L'immagine originale di questa foto di Gesù è apparsa nell'ottobre del 1982, quando Jackie Haas aveva usato la sua fotocamera Kodak Instamatic 110, scattando vari scatti durante un pellegrinaggio in Terra Santa. Quando è tornata a casa a Scranton, in Pennsylvania, ha sviluppato il suo film e questa immagine è stata trovata nel suo gruppo di immagini. Ha pensato che la foto di qualcun altro si fosse confusa con la sua, poiché ha detto a suo marito che non aveva scattato la foto e nemmeno ricordava di aver visto una foto del genere. Dopo aver controllato i negativi, eccolo lì sulla sua striscia di negativi. Confusa, portò la foto al sacerdote che era stato in pellegrinaggio con loro e questi affermò di essere stato molte volte in Terra Santa e di non avervi mai visto questa foto. È stato poi mostrato ad un altro sacerdote della sua zona, che aveva viaggiato e studiato in Terra Santa e ha anche detto di non essersi mai imbattuto in un'immagine del genere. Jackie ha quindi portato la foto all'agenzia di viaggi e l'hanno portata con sé a New York a persone che studiano dipinti e affreschi e hanno affermato che questa foto non era in Terra Santa. Jackie è tornata tre volte in Terra Santa dopo aver ricevuto questa foto, e ogni anno ha cercato e chiesto a tutti in diverse aree lì dove potesse essere questa foto e nessuno lo sapeva.

La storia dell'immagine ha iniziato a diffondersi quando molti dei suoi amici hanno saputo fino a che punto la sua ricerca la stava portando e senza che fossero state trovate risposte. Jackie e suo marito, francescani secolari, hanno sentito la bellezza dell'immagine e hanno voluto condividerla con altre persone. Hanno iniziato a farsi fare delle stampe e le hanno distribuite con il risultato che sono accadute molte cose belle, anche se non hanno mai raccontato la storia dietro l'immagine. Jackie ha detto che ha esitato a raccontare la storia perché voleva che l'immagine fosse indagata più a fondo. Era tutto sbalorditivo per lei dal momento che non riusciva mai a ricordare di aver fatto la foto e come si poteva dimenticare di aver fatto una foto così bella. Questa foto è ora in tutto il mondo - Jackie vuole che si diffonda, non per curiosità da dove viene, ma per la foto stessa. "È un ritratto d'amore. Si vede in questa foto." La missione principale degli Haas come apostoli laici era portare Cristo alle persone attraverso questa foto. Jackie non afferma che si tratta di una foto miracolosa, ma la pace che ha portato a migliaia di persone è davvero un miracolo.

Ultime Notizie

DUP e bilancio di previsione finanziario 2022/2024 bocciato dalla minoranza. I lavori dell'ultima assemblea civica riunitasi il 29.06.2022 nel Palazzo di...
L’ACCADEMIA MUSICALE GUSTAV MAHLER PORTA IL MUSIC SUMMER CAMP A ROSETO CAPO SPULICO L’Accademia Musicale Gustav Mahler, diretta dal Maestro Francesco...
<<Continuiamo a ritenere che l’abbinamento delle eccellenze vitivinicole e gastronomiche del nostro territorio sia da incentivo e da impulso ma...
Finalmente il canale degli Stombi è ritornato navigabile. Una bella notizia per gli appassionati di nautica che nei Laghi di...

Please publish modules in offcanvas position.