Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Ricchi e Poveri: Evoluzione nei nuovi mostri

Dante Lucifero.jpgDarwin ha espresso la teoria dell'evoluzione delle specie, cioè il loro adattamento fisico ai cambiamenti ambientali.

Ora, si legge della comparsa di favolosi ricchi umani, tipo Jeff Bezos (Amazon) che disporrebbe di 131 miliardi di dollari, e di moltissimi altri a seguire.

In base alla legge di cui in premessa appare ovvio ipotizzare l'evoluzione fisica dei futuri ricconi del pianeta.

Essi, solo casualmente somiglianti a quel Lucifero descritto da Dante (vedi immagine), si modificheranno con la comparsa di tre bocche per mangiare (due ai lati dell'attuale centrale, per poter gustare insieme tre di tutto: tre fagiani, tre scatole di caviale Beluga, tre coppe di Champagne ecc.). Avranno quattro occhi, per vedere tre film in contemporanea, e tre nasi per utilizzare tre costose essenze di profumo. E trenta dita, tutte idonee all'infilaggio di altrettanti anelli di diamanti. In ultimo, tre organi riproduttivi (evito di descrivere gli effetti operativi).

Anche i vestiario dovrà adattarsi alla nuova specie. Ci saranno tre taschini per i portafogli; le mutande, i pantaloni (o gonne) e camicie saranno d'impalpabile seta finissima, in modo da poterne indossare tre, di differente foggia, una sull'altra.

I ricercatori ci informano anche che, ovviamente, al crescere dei ricconi si stanno sviluppando sempre più poveri e miserabili.

Anche questi subiranno modifiche. La bocca si ridurrà alle dimensioni adatte ad infilarci a malapena un croccante grissino torinese (il solo pasto quotidiano); un solo occhio, come Polifemo, per ridurre lo sgorgare delle lacrime; le dita resteranno dieci ma sui polpastrelli sbocceranno delle ventose che faciliteranno l'arrampicarsi sugli specchi per arrivare a sopravvivere.

E veniamo ai problemi del crescente razzismo denunciato con solerte obbrobrio dalla sinistra (sic): sarà finalmente eliminato.

La benemerita azione delle Multinazionali (affiancate dalle stesse lodevoli sinistre, sic), nel favorire guerre e carestie, onde spingere i popoli a mescolarsi con l'emigrazione, finirà per creare una singola tipologia di umano color canchefugge.

Naturalmente anche la fisionomia sarà uniformata: tutti uguali. Le categorie dei belli, brutti, donne, uomini ed omosessuali scompariranno, insieme alle inutili carte d'identità o, manco a dirlo, passaporti (Salvini sgomento).

Tutte queste ultime novità fisiognomiche riguarderanno ovviamente solo i poveri, perché i ricchi, continuando a sposarsi e figliare tra di loro, manterranno, pur modificati come sopra descritto, variabili fattezze e colore (non esiste un razzismo tra ricchi).

Insomma avremo solo due tipi di mostri sul pianeta, i ricchi ed i poveri, ma ben distinti gli uni dagli altri, come avviene del resto, in forma diversa, già oggi.

Maurizio Silenzi Viselli

Ultime Notizie

In occasione della XIX Giornata Mondiale dell’Alzheimer, il prossimo 21 settembre, nasce a Cassano l’Associazione amici “Alzheimer nel cuore”, su...
Nel clamore provocato da un treno particolare che parte da Sibari per Bolzano e nell'emergenza rifiuti stavo per dimenticare che...
Roma è molto di più del Colosseo, di Piazza di Spagna o del Pantheon. Qualche consiglio per turisti alternativi. L’altro giorno...
INAUGURAZIONE SCUOLA SAN GIOVANNI BOSCO E SALUTO DI AVVIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO “Poter studiare è un diritto di ogni studente.
Alla scuola per l’infanzia Magnolia la mensa è tutta a Km 0 Approvato il nuovo piano alimentare con soli prodotti del...

Please publish modules in offcanvas position.