Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Ospedale della Sibaritide, sogno o speranza?

ospedale sibaritideCorreva il 29 gennaio del 2108, alla presenza del delegato su i problemi della sanità del Presidente della Giunta Regionale della Calabria, veniva effettuata la consegna dei lavori del Nuovo Ospedale della Sibaritide.

Un’opera che interessa migliaia di cittadini, che allo stato attuale sono costretti per mancanza di posti letto, ad essere trasferiti fuori regione, con ulteriori aggravi per le casse regionali derivanti dagli oneri per il rimborso in applicazione del sistema di mobilità interregionale previsto dalle leggi vigenti. In proposito, riteniamo, che il risparmio di tali oneri avrebbe potuto essere utilizzato al miglioramento della qualità dei servizi

Il territorio della sibaritide, da sempre area emarginata, vanta un enorme credito per quanto attiene l’offerta sanitaria. A tutt’oggi, si registrano ritardi che continuano a penalizzare le popolazioni, che loro malgrado, devono emigrare anche per questioni di salute.

A fronte della precarietà degli ospedali di Rossano e Corigliano, in prossimità della stagione estiva ci ritroveremo a breve a vivere gli identici problemi degli anni precedenti, legati al sovraffollamento dei pronti soccorso e della inadeguatezza della medicina territoriale.

Per il territorio della sibaritide ulteriori ritardi comporta una situazione insostenibile per tutte quelle condizioni in cui il cittadino non può permettersi, per reddito, per anzianità, per inabilità, per emarginazione sociale, alcun trasferimento in luoghi lontani ed estranei alla sua quotidianità.

In questi anni, il decadimento delle strutture sanitarie è stato progressivo, a cui ha fatto seguito la dismissione totale e parziale dei presidi di Trebisacce e Cariati.

Bisogna cambiare urgentemente rotta e questo Comitato, costituito per tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini in ambito sanitario e sociale, non può che sollecitare tutti i protagonisti politici, tecnici ed amministrativi ad assumersi, ciascuno per quanto di competenza, le proprie responsabilità.

La realizzazione del Nuovo Ospedale è interesse comune dell’intera popolazione della Piana. Ugualmente è interesse comune la realizzazione in altri ambiti della Piana di ulteriori strutture, beninteso nuove o ricostruite a nuovo, di uguale valenza strategica di quelle ospedaliere.

Questo Comitato continuerà a seguire in modo costante e, se del caso, “asfissiante”, l’azione della Regione, affinché nel più breve tempo possibile venga portata a termine la realizzazione del Nuovo Ospedale.

COMITATO SPONTANEO DI CITTADINI

IN DIFESA DEL DIRITTO ALLA SALUTE

DI CASSANO ALL’IONIO (COSENZA)

Il Portavoce

Francesco Garofalo

Ultime Notizie

«La sinistra deve ricostruire il proprio profilo politico e culturale anche promuovendo una analisi seria, con conseguenti proposte, sui...
Paranormal Circus: il circo degli orrori arriva a Corigliano Rossano - Arriva a Corigliano Rossano il famosissimo Paranormal Circus: teatro,...
L’ ipogeo della chiesa di Sant’Anna dei Lombardi, un tesoro restituito alla città - La chiesa di Sant’Anna dei Lombardi(fig.
TREBISACCE SEDE DI UNA GARA DI NUOTO IN ACQUE LIBERE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO Le acque del mare Bandiera Blu di...
Francesco Corrado è stato nominato referente per la regione Calabria in seno alla Federazione Ciclistica Italiana. La comunicazione è stata inviata...

Please publish modules in offcanvas position.