Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Sen.ce Abate M5S. Azioni per l'agricoltura

abate silvana.jpgGià nei giorni scorsi avevo chiesto lumi al dirigente del Dipartimento Agricoltura e risorse agroalimentari della Regione Calabria, Giacomo Giovinazzo, in merito a una missiva a sua firma nella quale veniva sancita l’assegnazione suppletiva per l’anno 2019 del carburante ad accise agevolata. Nella lettera si faceva riferimento alle segnalazioni delle organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative del settore agricoltura, alla relazione tecnica e illustrativa del settore 2 “Servizi area territoriale Settentrionale” datata 12 agosto 2019 con la quale vengono descritte le problematiche causate dalle forti ondate di calore verificate dal mese di giugno a tutt’oggi. In sostanza, è stata autorizzata la concessione dell’aumento di carburante per l’irrigazione delle ortive a pieno campo e delle colture foraggere destinate alla alimentazione zootecnica per l’Altopiano Silano e Media Valle del Crati fino a un massimo del 100% del parametro stabilito dal decreto ministeriale del 30/12/2015 per l’irrigazione.

Chiedevo di conoscere se la stessa misura fosse stata adotta adottata per la Sibaritide e l’Alto Ionio che da anni ormai, soprattutto nel periodo estivo, soffrono del problema carenza idrica. Sempre dalle informazioni in mio possesso pare che la Piana di Sibari non sia stata inserita nella relazione inviata alla Regione e i territori soffrono la grande sete visto che non piove da diversi mesi. Il comparto dell’ortofrutta è quasi in ginocchio.Avevo sollecitato anche l’emissione dei pagamenti danni da piogge alluvionali agosto 2015 perché, da quanto risulta a mia conoscenza, con decreto dirigenziale n° 11890 del 23-10-2018, è stato approvato l'elenco delle domande ammesse ai benefici previsti riferiti ai danni di cui alle piogge alluvionali 11/12 agosto 2015 (D. M. 24.266 del 18 11 2015). Le pratiche sarebbero una settantina circa e giacerebbero a Catanzaro da oltre due mesi e sono state tutte istruite e collaudate. Sempre secondo una serie di informazioni in mio possesso, con una sua Pec del 15 luglio ad alcuni beneficiari sarebbe stato comunicato che i pagamenti sarebbero arrivati a strettissimo giro, cosa che non è avvenuta. Da altre fonti, però, apprendo per saldare le persone danneggiate dalle piogge nell’agosto del 2015 che ci vorrebbe addirittura il mese di ottobre.

Se non ci sono problemi, perché le stesse domande risultano istruite e complete non vedo il motivo del perché rimandare così tanto e ulteriormente i tempi? Gli agricoltori sono in difficoltà già da mesi e questa sarebbe una boccata d’ossigeno per loro.

Su entrambe le pratiche avevo ricevuto rassicurazioni dallo stesso Giovinazzo per via telefonicama a distanza di oltre due settimane non ci sono novità ho ritenuto opportuno procedere a un secondo sollecito vista la situazione di emergenza di entrambe le problematiche. Spero, finalmente, non di ottenere risposte ma si faccia qualcosa per il bene dei cittadini e dei calabresi.

Avvocato Rosa Silvana Abate

Senatrice M5S Capogruppoin Commissione agricoltura e Questioni Regionali

«Dal Mise 12 milioni di euro al Sud e alla Calabria per l’Agrifood. I fondi serviranno a puntare suproduzione, la conservazione, la tracciabilità e la qualità dei cibi. La misura rientra all’interno dei 500 milioni stanziati dal Ministero per lo Sviluppo Economico per il settore ricerca&sviluppo».

Proprio in queste ore sono in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale i due decreti del Mise con cui vengono rilanciati gli interventi agevolativi in favore dei grandi progetti di ricerca e sviluppo, con una dotazione finanziaria complessiva di oltre 500 milioni di euro.Il primo decreto rifinanzia su tutto il territorio nazionale interventi agevolativi a favore delle imprese che investono in grandi progetti di ricerca e sviluppo nei settori “Agenda digitale”, “Industria sostenibile” e nell’ambito dell’economia circolare.

Con il secondo decreto, invece, viene definita una nuova agevolazione a favore dei progetti di ricerca e sviluppo promossi nell'ambito delle aree tecnologiche Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita. La misura si rivolge alle imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria in tutto il territorio nazionale, con una riserva di 50 milioni dedicata alle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia. Sono inoltre previste agevolazioni nel settore del “Calcolo ad alte prestazioni” coerenti con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente. Nel dettaglio, 42 milioni di euro al settore “Agrifood”, di cui 12 milioni riservati agli interventi da realizzare nelle regioni "ex obiettivo convergenza": Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.

Con “Agrifood” ci riferiamo al settore applicativo della strategia nazionale di specializzazione intelligenteche fa riferimento a soluzioni tecnologiche per la produzione, la conservazione, la tracciabilità e laqualità dei cibi, relativo ai comparti produttivi riconducibili all’agricoltura e alle attività̀ connesse,alle foreste e all’industria del legno, all’industria della trasformazione alimentare e delle bevande,all’industria meccano-alimentare, del packaging e dei materiali per il confezionamento.

I soggetti ammissibili sono le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria, e i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a cinque), anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche per le imprese agricole che esercitano le attività previste dal decreto.

All’apertura dei termini per la presentazione delle domande e alla definizione, in particolare, dei relativi modelli e dei criteri di valutazione dei progetti si provvede con decreto direttoriale, in corso di adozione.

Rosa Silvana Abata (M5S Senato – Commissione Agricoltura)

Ultime Notizie

Sarà prossimamente presentata e distribuita l’ultima fatica letteraria del dott. Salvatore Cataldi dal titolo “Il Villaggio di Onassac e la...
Il nostro amato vescovo mons. Francesco Savino ha ricevuto diversi premi per il suo impegno contro la criminalità e spesso...
COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIO DIRETTIVO REGIONALE CALABRIA DELLA SOCIETA ITALIANA DI CURE PALLIATIVE Lunedi 14 ottobre, si è svolto presso l’Hospice...
Mercoledì 17 ottobre di un anno fa, si spegneva serenamente, un uomo il cui ricordo non può essere facilmente cancellato...
Dopo la mancata visita del commissario Cotticelli a Trebisacce, avevamo letto la "vibrata" presa di posizione del sindaco Mundo. Ora...

Please publish modules in offcanvas position.