Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Tre giovani calabresi della Sibaritide a Sanremo

casa sanremo.jpgAnche in questa edizione del Festival di Sanremo la Calabria sarà presente, oltre che con alcuni artisti che si sono affermati nelle selezioni di Sanremo-giovani, con un terzetto di giovani brillanti che la sanno lunga in fatto di american bartender, workingflair ed exhibitionflair.

Parliamo di Andrea Campana, Natale Brunetti e Giovanni De Marco rappresentanti della “Flair Proof Association” , i quali avranno la responsabilità di gestire ed organizzare l’American Bar, dopo i lusinghieri ed apprezzati risultati ottenuti lo scorso anno.

Della terna straordinaria fa parte anche il nostro concittadino “sibarita” Andrea Campana, che conosciamo fin da bambino e di cui siamo fieri ed il cassanese Giovanni De Marco, mentre Natale Brunetti è villapianese. Ma vediamo in cosa sono bravi i nostri ragazzi.

American bartender, viene definito così il barman che utilizza tecniche particolari, nate appunto in America, per preparare cocktail, basate sulla velocizzazione della preparazione.

Workingflair ed Exhibitionflair, Il barman specializzato nella prima di queste tecniche è capace di fare dei movimenti acrobatici con shaker e bottiglie piene di liquori allo scopo di creare i cocktail, la seconda tecnica è una vera e propria esibizione con la rotazione vertiginosa delle bottiglie che ha lo scopo di attirare l’attenzione del cliente e indurlo all’ordinazione. Tecniche in cui i nostri ragazzi sono autentici campioni

Ovviamente a Sanremo i nostri giovani utilizzeranno nella preparazione delle loro “ricette” alcoliche prodotti della nostra terra portando alto il nome della Calabria e della Sibaritide in particolare.

Con la “Flair Proof Association” i nostri hanno organizzato nel nostro territorio dei corsi specifici del settore e quindi avranno con loro a Sanremo ben quindici corsisti che durante tutta la manifestazione daranno il loro necessario supporto all’American-Bar che immaginiamo sarà molto frequentato.

Andrea, Natale e Giovanni sono un esempio di cosa si può realizzare in Calabria se si possiede forte volontà unita a capacità e professionalità in un momento in cui molti giovani abbandonano la nostra terra per offrire la loro intelligenza in altri luoghi spesso molto lontani, esempio da seguire anche in altri campi che talvolta vengono trascurati perché si pensa che non possono essere interessanti dalle nostre parti, i nostri giovani hanno avuto la forza e la costanza di credere nelle loro possibilità e ci sono riusciti.

Siamo orgogliosi per il loro successo e auguriamo loro tutto il bene possibile.

Ultime Notizie

Grazia Vulcano (Coalizione Graziano): “La nuova Città come il Salento e Matera. Entusiasmante l’arrivo di turisti coreani” “Il potenziamento dell’offerta turistica...
Trebisacce ha sempre avuto fama di avere buone pasticcerie, a rinverdire tale tradizione ci ha pensato una giovane, simpatica e,...
Non si può lasciar trascorrere questo giorno senza ricordare che il 18 maggio morivano, ovviamente in anni diversi, il...
"OggiSud" Web-TV che opera in tutta la Calabria e con sede a Lamezia Terme, ha diffuso l'intervista realizzata, in...

Please publish modules in offcanvas position.