Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Arco Jonico-Cosentino. E' EMERGENZA RIFIUTI

discarica SilvaIl sindaco di Villapiana, avv. Paolo Montalti, rende edotti i suoi cittadini, col comunicato che trovate in coda alla presente nota, della emergenza rifiuti in cui si dibatte tutto il comprensorio dell'arco ionico cosentino e, insieme ai colleghi sindaci dell'area ARO, chiede che per risolvere almeno momentaneamente la difficile situazione si faccia ricorso alla discarica di Cassano. "Ottimo e abbondante", si diceva da militari quando il rancio faceva schifo.

Recentemente l'associazione di Cassano "Terra Mia", nata proprio per scongiurare la creazione di nuove buche nella discarica di contrada "la Silva" e l'innalzamento della quarta già satura, è stata due volte a Catanzaro ad incontrare l'assessore regionale all'ambiente, il famoso "Capitano Ultimo", alias Sergio De Caprio.

cp ultimo a cz.jpeg(foto: De Caprio al centro durante l'ultimo incontro di CZ) Ad ambedue gli incontri erano presenti sia il sindaco di Cassano Papasso che il neo-assessore all'agricoltura  Gallo, quasi a simboleggiare (anzi senza quasi) che loro ce l'avevano messa tutta per impedire il riutilizzo della discarica di contrada Silva, ma, purtroppo, come ha comunicato lo stesso De Caprio ai rappresentanti dell'associazione, al momento non si riesce a trovare una soluzione diversa per l'emergenza rifiuti in atto. Secondo il "Capitano" ci vogliono almeno 2 anni affinché si possa realizzare qualcosa di diverso per porre fine all'annoso problema.

Anche stavolta dobbiamo utilizzare la famosa frase usata in geometria "Come Volevasi Dimostrare", tutte le chiacchiere sono servite a poco o nulla, i tre uomini politici hanno fatto "spallucce", sicuramente avranno anche esternato il loro "grande sconforto", ma la quarta buca sarà ingrandita e la quinta, secondo noi, arriverà. Ecco che Cassano, pur se ha perso il ruolo di centralità economica e politica, riconferma quello di "immondezzaio della sibaritide", che non è cosa da poco. Naturalmente qualche soldarello sarà risparmiato dal comune di Cassano, ma non crediamo che avrà ricaduta sulla TARSU che i cittadini dovranno pagare. Non è stata neanche ventilata la possibilità che ogni Comune potrebbe individualmente trovare nel proprio territorio un sito adeguato alla bisogna e tirare avanti senza grossi traumi fino al fatidico momento in cui la Regione si deciderà a risolvere il problema alla radice, copiando magari quel che si fa in altre regioni d'Italia e d'Europa.(La redazione)

 

MontaltiDi seguito il Comunicato Stampa del Sindaco di VILLAPIANA

È da poco terminata la riunione dei sindaci dell’Aro (Ambito di Raccolta Ottimale) della Sibaritide allo stadio Rizzo di Corigliano-Rossano.

L’emergenza dei rifiuti è ormai insostenibile. Villapiana grazie ad una buona programmazione ed al lavoro quotidiano della Bsv non si è mai accorta di quello che accade poco distante da noi. I cittadini possono testimoniare che la raccolta differenziata porta a porta non è stata sospesa nemmeno per un giorno. Ma altrove non sono altrettanto fortunati.

La Sibaritide e l’Alto Ionio sono invasi da spazzatura e sacchetti lungo le strade.

Si è di fronte ad una vera e propria emergenza. E non si può attendere ancora, alle porte di una stagione estiva che è già profondamente segnata dall’emergenza Covid-19.

I sindaci hanno richiesto un incontro urgente alla presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Ma se non dovesse essere accolto sono determinati ad autoconvocarsi alla Cittadella.

Non possiamo permettere che la mancata pluridecennale programmazione e valutazione del problema possa gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini più di quanto non si sia già verificato dal 2019 ad oggi.

In realtà dall’incontro dei sindaci è emersa una proposta temporanea per fronteggiare la vera e propria emergenza già in atto da due settimane, rappresentata dalla discarica di Cassano per il territorio dell’Aro della Sibaritide. Proposta che dovrà essere recepita e concordata con la Regione Calabria.

Ultime Notizie

Da 106 anni la Chiesa celebra la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Il tema scelto dal Santo Padre...
L’altro giorno sono salito alla zona detta “Bastione” nella parte antica di Trebisacce, quella bella, quella ricca di un’umanità che...
(Foto: L'attuale dirigente dell'Istit. J. Guenot, dott.ssa Vita Lentini) Abbiamo assistito nei giorni scorsi a ”Botte e risposte” sulla...
QUESTA SERA 19/09 vi ho regalato una doppia vincita GRATIS al secondo colpo sulla ruota di Palermo con 26...
Ditemi quel che volete, ma a me le poesie del carissimo amico di vecchia data Luigi Visciglia, coriglianese DOC, mi...

Please publish modules in offcanvas position.