Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Una storia incredibile di amore per la musica

Nadezhda_von_Meck.jpgOggi mi piace ricordare, nell’anniversario della sua morte, una donna di straordinarie qualità innamorata della musica di un grande compositore. Il 13 gennaio del 1894 si spegneva la mecenate russa Nadežda von Meck (1831-1894), vedova del magnate delle ferrovie russe Karl von Meck, considerata una formidabile donna d'affari ma la si ricorda oggi perlopiù per essere stata devota ammiratrice e mecenate del grande compositore russo Pëtr Il'ič Čajkovskij

Il loro "rapporto" durò quattordici anni, iniziato da lei con la richiesta di una fotografia, per finire, dopo dodicimila lettere, nel 1890, improvvisamente, senza ragione. Non si incontrarono mai, se non una volta, ma per caso e senza scambiare parola. Alcune volte si videro da lontano. Lei quasi subito gli elargì un vitalizio, ma restarono fedeli al proposito iniziale espresso, in una lettera del 16 marzo 1877, anche da Cajkovskij, a complemento della considerazione che tra le cose che li univano c'era la misoginia: «Da tutto ciò lei può facilmente capire che non sono affatto sorpreso che, benché innamorata della mia musica, Lei non sia ansiosa di incontrare il suo creatore. Lei teme di non trovare in me quelle qualità ideali che mi sono attribuite dalla sua immaginazione. Lei ha certamente ragione. Sento che a una conoscenza più ravvicinata Lei non troverebbe una totale corrispondenza, una completa armonia, tra il musicista e l'uomo sognato». 

Musicista ella stessa, assistette finanziariamente il grande compositore russo che la ripagò dedicandole la sua Quarta Sinfonia. Nadežda von Meck morì di tubercolosi il 13 gennaio 1894 a Nizza, appena due mesi dopo la scomparsa di Čajkovskij. Alla nipote Anna venne chiesto come la compianta madrina della musica avesse accettato la scomparsa del maestro e la risposta fu "non la poté accettare".

Vi propongo l’ascolto della 4. Sinfonia del grande musicista russo (la durata è di circa un'ora, se non avete tempo ascoltate almeno 10 minuti a partire dal 7°.

Ultime Notizie

Conosco Angelica da quando era una bimbetta di pochi anni che zampettava sulla stessa spiaggia pietrosa che frequento da sempre.
Quante chiese in stato di abbandono, alcune sconsacrate, potrebbero essere utilizzate anche dalle nostre parti quali splendidi "cofanetti" in cui...
(Villa Comunale di Cassano negli anni '50 e oggi) La domanda è semplice ma la risposta è tra le più...
Florovivaismo: pubblicato il bando regionale per sostenere il settore A disposizione nuove risorse finanziarie per oltre 800.000 euro L’Assessore Gallo: «Misura pensata...
In attesa della visita alla mostra su Frida Kahlo (nella foto a lato), che si terrà il giorno sabato 11...

Please publish modules in offcanvas position.