Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. Al via la stagione teatrale con "I fiori d'acciaio"

fiori d_acciaio.jpgIl 1° Marzo prossimo, con inizio alle ore 21:00, Tosca D’Aquino e Rocío Muñoz Morales, Emanuela Muni, Emy Bergamo, Martina Difonte e Giulia Weber in “Fiori d’acciaio” apriranno la Stagione Teatrale 2022 a Cassano All’Ionio.

Il palcoscenico del Teatro Comunale, nell’occasione verrà si trasformato in un salone di bellezza dove andrà in scena la vita delle sei donne protagoniste di “Fiori d’acciaio”, lo spettacolo scritto da Robert Harling e messo in scena con la regia di Michela Andreozzi e Massimiliano Vado. Trama: Nel salone, che in questa versione ha come location Sorrento e non la Louisiana, come nell’omonimo spettacolo che ha visto protagoniste Shirley MacLaine e Julia Roberts, si incontrano le protagoniste: la signora Marilù, sua figlia Stella che sta per sposarsi, la litigiosa Luisa che di mariti ne ha avuti due e ora adora la propria libertà, e Clara Aiello, ex moglie del sindaco. E ovviamente la loro parrucchiera: la spregiudicata Tamara, che ha come dipendente la giovane Ana, recentemente abbandonata dal marito e rimasta senza denaro. Dalle storie e dal confronto tra queste donne d’acciaio si delinea una commedia agrodolce, tra sorrisi e commozione, sentimenti e ironia, qualche volta crudele, senza essere mai cinica o sarcastica. Per il direttore artistico della Creativa, la società aggiudicatrice della gara d’appalto, Andrea Solano, lo spettacolo teatrale “Fiori d’acciaio” è uno dei più attesi dell’edizione 2022, e non a caso, visto l’interesse destato nel pubblico, è già tutto esaurito. Gli organizzatori ricordano che anche per quest’anno sarà necessario rispettare alcune regole di comportamento, per far sì che gli eventi si svolgano in sicurezza: in coda, gli spettatori dovranno mantenere la distanza di sicurezza di un metro e, considerando i tempi dell’operazione, è consigliabile arrivare una ventina di minuti prima dell’inizio dello spettacolo; la mascherina dovrà essere indossata fino a che non inizierà lo spettacolo e indossata nuovamente all’uscita qualora non fosse garantito il metro di distanza; al termine dello spettacolo, gli spettatori verranno fatti uscire a scaglioni da uscite prestabilite e indicate dal personale di sala.

Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

Ultime Notizie

Il dato elettorale ci pone di fronte ad una seria e approfondita riflessione: inutile girarci intorno, il Centrosinistra ed in...
“Centro storico in festa”, domenica il secondo appuntamento della VII Stagione concertistica Tour musicale lungo le vie del centro storico. Un...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 17,5-10 5 E gli apostoli dissero al Signore: Aggiungici fede. 6 Ora disse il Signore:...
In un mondo di reti e di metaverso, in cui siamo tutti connessi l’uno con l’altro, si può restare separati...
(Foto di Lucrezia Ianilli) Si chiama Naturale Festival, un titolo-manifesto che chiarisce le intenzioni di una rassegna all’esordio, però già...

Please publish modules in offcanvas position.