Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Trebisacce. Musica colta all'Accademia "Gustav Mahler"

CS - ACCADEMIA GUSTAV MAHLER - MAESTRI INTERNAZIONALI A TREBISACCE.jpgA TREBISACCE L’ECCELLENZA DEL MAESTRO CRISTIANO BURATO E L’ESTRO MUSICALE DEL TRIO INTERNAZIONALE

“SULLE ALI DELLA MUSICA”


Trebisacce, grazie alla passione e all’impegno dell’Accademia Musicale Gustav Mahler, nell’ambito dello Ionio International Music Festival, domenica 20 marzo vivrà un’intensa e ricca giornata dedicata alla grande musica classica con un doppio appuntamento di altissimo livello qualitativo.

Le prime note prenderanno vita a partire dalle 11.30, nella Sala concerti dell’Accademia Gustav Mahler, in un concerto aperitivo dal titolo Sulle ali della Musica che vedrà protagonisti il trio composto da Sang Eun Kim (Soprano), Giuseppe Nova (Flauto), Elena Piva (Arpa).

L’evento è organizzato in collaborazione con l’associazione Maurizio Quintieri - Teatro di tradizione Alfonso Rendano di Cosenza.

La formazione di questo concerto è particolarmente insolita ed intrigante: è raro infatti sentire assieme un flauto, un'arpa ed un soprano.

sau kin.jpgSang Eun Kim è una giovane soprano, di origine sudcoreana ma oramai piemontese di adozione, già vincitrice di importanti premi e impegnata in numerose esibizioni canore.  

 

 

 

 

 

nova.jpgGiuseppe Nova, piemontese, è uno dei più rappresentativi flautisti italiani: dopo il suo esordio come solista nel 1982 con l'Orchestra Sinfonica della RAI ha intrapreso una fervida ed incessante attività concertistica internazionale.

 

 

 

 

 

 

piva.jpgElena Piva, arpista fiorentina, dal 2000 è prima arpa dell'Orchestra Verdi di Milano, e si è esibita come solista e come prima arpa in innumerevoli tournées in Italia ed all'estero.

I tre musicisti presentano un programma che esalta il puro piacere della musica. Voce e strumenti si alternano in un percorso che tocca alcune tra le più commoventi arie barocche, si sofferma su alcuni brani per arpa sola per concludersi con arie tratte dalla Carmen di Bizet e dal Rigoletto di Verdi

 

BURATO.jpgAlle 20.00, lo stesso palco ospiterà il Maestro Cristiano Burato, considerato a livello internazionale uno dei maggiori pianisti della sua generazione, la cui storia musicale è ricca di innumerevoli affermazioni in importanti concorsi pianistici, tra cui il "Sydney International Piano Competition of Australia", il “Tomassoni” di Colonia, il “World Piano Competition” di Londra, il Leeds International Piano Competition, al Concurso International di Jaen. Celebri le sue collaborazioni con prestigiose orchestre (Orchestra Filarmonica della Scala, Orchestra Sinfonica della RAI, Philarmonia Orchestra di Londra, Sydney Philarmonic Orchestra, Wiener Kammerorchester) e con importanti direttori d’orchestra, tra i quali Simon Rattle, Lü Jia, Marcello Viotti, Alun Francis, Mario Bellugi, Ravil Martinov, Umberto Benedetti Michelangeli, Frank Shipway, Cristian Maendel. Per meriti artistici è stato premiato con Medaglia del Presidente della Repubblica Italiana.

Queste grandi eccellenze condivideranno la propria arte con tutti coloro che vorranno godere della magia che la musica riesce ad evocare, sottolineando ancora una volta il favoloso livello qualitativo che caratterizza lo Ionio International Music Festival, giunto alla sua quinta edizione.

L’Accademia Gustav Mahler, non dimenticando mai la componente didattica che caratterizza la propria mission ed essenza, ha organizzato una Master Class, già sold out, diretta dal Maestro Burato, per dare a tutti gli allievi la possibilità di elevare all’ennesima potenza i propri doni musicali affinati dall’impegno e dalla dedizione.

Come per tutti gli eventi previsti nel calendario dello Ionio International Music Festival è necessaria la prenotazione.

La musica non cessa mai di stupire o galvanizzare gli animi gentili, ma la passione per il bello, come ogni cosa, va coltivata, cogliendo ogni occasione per ascoltare i suoni suadenti dei grandi Maestri internazionali, riuniti domenica 20 marzo a Trebisacce, grazie alla mai doma Accademia Musicale Gustav Mahler e al suo direttore Maestro Francesco Martino.

Ultime Notizie

Il dato elettorale ci pone di fronte ad una seria e approfondita riflessione: inutile girarci intorno, il Centrosinistra ed in...
“Centro storico in festa”, domenica il secondo appuntamento della VII Stagione concertistica Tour musicale lungo le vie del centro storico. Un...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 17,5-10 5 E gli apostoli dissero al Signore: Aggiungici fede. 6 Ora disse il Signore:...
In un mondo di reti e di metaverso, in cui siamo tutti connessi l’uno con l’altro, si può restare separati...
(Foto di Lucrezia Ianilli) Si chiama Naturale Festival, un titolo-manifesto che chiarisce le intenzioni di una rassegna all’esordio, però già...

Please publish modules in offcanvas position.