Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Nicola GRATTERI a Corigliano

locandina gratteri.jpgEVENTO DI ALTO PROFILO ALL’ITIS

OSPITE IL PROCURATORE GRATTERI

Corigliano Rossano, mercoledì 27 novembre 2019

Evento di alto profilo all’Istituto d’Istruzione Superiore “Nicholas Green, Falcone e Borsellino” (I.T.T.L - I.P.S.I.A – I.T.I – I.T.G.) di Corigliano Rossano. In collaborazione con la MONDADORI POINT e la la LIBRERIA AURORA dell’area urbana Corigliano, l’ufficio di dirigenza scolastica presieduto da Alfonso Costanza ha organizzato un incontro – dibattito incentrato sui temi della criminalità organizzata. Per l’occasione l’ospite d’eccellenza è il Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri – saggista – che insieme a Nicola Nicaso, storico delle organizzazioni criminali, giornalista e saggista, presenta il nuovo libro, scritto a quattro mani, “LA RETE DEGLI INVISIBILI” – la ‘Ndrangheta nell’era digitale: meno sangue, più trame sommerse. A coordinare i lavori Matteo Lauria, Direttore responsabile della testata giornalistica informazione&comunicazione. Dopo i saluti del Dirigente Costanza, gli autori esporranno i tratti salienti dell’ultimo lavoro editoriale e, a seguire, una spontanea interazione con gli studenti. Presenti all’evento autorità civili, militari e religiose.

L’incontro-dibattito si terrà VENERDI’ 6 DICEMBRE 2019 – ORE 10 – presso l’AULA MAGNA I.T.G.”Falcone e Borsellino” – Via Santo Emilio – CORIGLIANO ROSSANO – AREA URBANA CORIGLIANO.

Il dirigente Costanza nel ringraziare la Mondadori e quanti si sono adoperati durante la fase organizzativa sottolinea l’importanza della manifestazione in chiave di educazione alla legalità. «L’evento rientra nell’ambito di un progetto del Miur “Cittadinanza e Costituzione” che il nostro istituto attua scrupolosamente in continuità. Occorre imprimere negli studenti – afferma Costanza- la cultura e l’importanza dei valori dell’onestà, orientando le nuove generazioni verso il desiderio e la voglia della conoscenza e del sapere. L’azione didattica deve svolgere un ruolo non solo di tipo nozionistico ma anche di formazione delle coscienze, al fine di esercitare i diritti di cittadinanza».

UFFICIO COMUNICAZIONE ITIS

Ultime Notizie

Conosco Angelica da quando era una bimbetta di pochi anni che zampettava sulla stessa spiaggia pietrosa che frequento da sempre.
Quante chiese in stato di abbandono, alcune sconsacrate, potrebbero essere utilizzate anche dalle nostre parti quali splendidi "cofanetti" in cui...
(Villa Comunale di Cassano negli anni '50 e oggi) La domanda è semplice ma la risposta è tra le più...
Florovivaismo: pubblicato il bando regionale per sostenere il settore A disposizione nuove risorse finanziarie per oltre 800.000 euro L’Assessore Gallo: «Misura pensata...
In attesa della visita alla mostra su Frida Kahlo (nella foto a lato), che si terrà il giorno sabato 11...

Please publish modules in offcanvas position.