Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Corsano: Mensa a Km 0 all'Asilo "Magnolia"

mangio_sano2.jpegAlla scuola per l’infanzia Magnolia la mensa è tutta a Km 0

Approvato il nuovo piano alimentare con soli prodotti del territorio

La corretta alimentazione e il migliore stato di salute possibile sono diritti fondamentali dell'uomo, in particolare nei primi anni di vita, per questo il Ministero della Salute lo mette in evidenza nelle Linee di indirizzo nazionale per la ristorazione scolastica. A scuola infatti è importante mangiare bene e le abitudini alimentari apprese da bambini diventeranno fondamentali per la prevenzione dalle malattie nell’età adulta. Tutto ciò lo sa bene l’Asilo nido accreditato e scuola materna paritaria MAGNOLIA (in via Carlo Blasco, 9/b di Corigliano Rossano), gestita dalla pedagogista Teresa Pia Renzo, che dall’anno scorso ha adeguato i piani alimentari della propria mensa secondo le direttive del nutrizionista con l’introduzione di prodotti di provenienza locale e regionale di produzione biologica. Tale progetto era stato presentato nel novembre del 2018 presso la scuola in presenza del direttore regionale Coldiretti Francesco Cosentini e di personalità del mondo della pediatria e della nutrizione.

L’esperienza alimentare dell’intero anno scolastico è stata così apprezzata dai genitori dei bambini che quest’anno la mensa interna della scuola sarà interamente a km 0. Si rinforza così la collaborazione con le aziende agricole del territorio che fanno parte della Rete Campagna Amica di Coldiretti. È stato il presidente di zona Antonello Fonsi a fare da collante tra le imprese e la scuola, curando il rapporto con i produttori e incentivando la conoscenza del prodotto e della sua storia di produzione con gli scolari. Attraverso laboratori ergoterapeutici e percorsi didattici costruiti appositamente per l’autoapprendimento, il bambino in prima persona scoprirà com’è fatto un alimento e come nasce, e nelle aziende agricole vedrà con i propri occhi l’origine dei prodotti che consuma quotidianamente. Il menu della mensa quest’anno sarà interamente costituito dalla pasta e dal pane fatto con i grani antichi Saragolla e Senatore Cappelli dell’azienda Mazzei di Rossano, il cui marchio Naturaliter produce anche le marmellate con la frutta locale; lo yogurt e i formaggi dell’azienda Fonsi di Paludi; il pollo dell’azienda Coregrande di Acri; i legumi e gli ortaggi dell’azienda Montebeltrano di Paterno Calabro e dell’azienda Tomaino; la passata di pomodoro dell’azienda Ebano di Montalto Uffugo. Tutti prodotti controllati e stagionali che garantiranno un menu ricco di sostanze nutritive e privo di residui chimici nocivi per la salute.

Coldiretti sa che i bambini sono i consumatori di domani pronti al consumo sano e corretto. Il presidente regionale Calabria, Franco Aceto, è felice di questa iniziativa che porterà i piccoli scolari a conoscere i cicli di crescita delle piante, le tecniche di produzione e la stagionalità dei cibi, il rispetto della natura e della cultura del mondo.

Erminia Madeo

Ultime Notizie

"Le previsioni presenti in questo sito non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte...
Abbiamo appreso dal Web che alcuni consiglieri comunali di Cassano sono rimasti sorpresi dalla notizia che il campo base del...
Al 28 maggio sono legati due musicisti che a me piacciono molto, scopriamoli insieme ed ascoltiamo due loro composizioni che...
Con la fase 2, ripartono i percorsi di politiche attive per la realizzazione di tirocini di inclusione sociale rivolti a...
Emergenza Covid-19: 3 milioni di euro per gli universitari calabresi fuori sede In pubblicazione sul portale della Regione l’Avviso e la...

Please publish modules in offcanvas position.