Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. In richiesta 14 Mio per il centro storico

pozzanghera.jpegApprendiamo compiaciuti che il Comune di Cassano si appresta a chiedere al Ministero degli Interni ben 14 Mio di Euro - circa 28 Miliardi delle vecchie Lire (nota per i vecchietti nostalgici come me) - per la "messa in sicurezza" di alcune zone del Centro Storico come meglio specificato nel comunicato stampa che segue. Oltre a questa cifra già notevole si chiedono ulteriori 700'000 Euro per costi di progettazione da affidare a tecnici esterni. Ci auguriamo che le richieste vadano a buon fine ma contestualmente non possiamo fare a meno di domandarci se successivamente i lavori verranno effettuati a regola d'arte. Perché questo augurio da jettatori? Perché i circa 5 Mio (o forse anche di più) spesi per  "sistemare" una parte dell'area commerciale di "Marina di Sibari" sono stati quasi buttati al vento. La nuova pavimentazione in alcuni punti già comincia a dare segni di cedimento, la rete per lo smaltimento delle acque bianche abbisogna di manutenzione (alcuni tombini sono intasati), la pista ciclabile ha spesso zone allagate e quindi non utilizzabile, anche l'illuminazione di detta pista è stata eseguita fino ad un certo punto e finisce a 300 m. prima della sua fine.  Ricordiamo a chi l'avesse dimenticato, che Marina di Sibari è, a tutti gli effetti, un quartiere di questo comune, non é piu un'enclave privata e, oltretutto, i cittadini proprietari d'immobili di quel territorio probabilmente sono gli unici a pagare puntualmente IMU, acqua (non potabile), tassa rifiuti ecc ecc. Al momento pensiamo che forse un po' di manutenzione più attenta potrebbe "rallentare" il decadimento del "nuovo" e "scongiurare" lo sfascio totale del "vecchio". (La redazione)

Comunicato Stampa del Comune di Cassano 

Con atto deliberativo approvato dalla giunta comunale riunitasi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, assistita dal segretario generale Ciriaco Di Talia, il comune di Cassano All’Ionio ha aderito all’iniziativa prevista dall’avviso pubblico per la presentazione della domanda di finanziamento della progettazione definitiva ed esecutiva, relativa ad interventi di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, di messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle scuole, degli edifici pubblici e del patrimonio comunale, nonché per investimenti di messa in sicurezza di strade, ai sensi dell’art. 1 comma 51 della Legge 160 del 27.12.2019. Considerato che per usufruire dei suddetti contributi l’ente deve presentare per l’anno in corso, entro il 15 gennaio prossimo apposita richiesta al Ministero degli Interni, in quanto il progetto da candidare dovrà essere inserito nella programmazione comunale ed essere munito di CUP valido, le proposte progettuali che si intendono candidare sono, in particolare : la “MESSA IN SICUREZZA DELL’ABITATO DI CASSANO CENTRO A RISCHIO IDROGEOLOGICO – PIETRA DEL CASTELLO E VERSANTE “I GIRONI” A MONTE DELLA PIAZZETTA DIAZ”, per un importo complessivo di € 4.000.000,00 e per un importo relativo alle spese di progettazione definitiva, esecutiva e prestazioni accessorie pari ad € 195.000,00; la “MESSA IN SICUREZZA DELLA PARTE NORD DEL TERRITORIO COMUNALE A RISCHIO IDROGEOLOGICO - GROTTE DI SANT'ANGELO, VALLONE ALTABELLA E VIA MAZZINI” per un importo complessivo di € 5.000.000,00 e per un importo relativo alle spese di progettazione definitiva, esecutiva e prestazioni accessorie pari ad € 250.000,00; e la “MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO COMUNALE A RISCHIO IDROGEOLOGICO- CASSANO CENTRO - VALLONE CORVO E VIA FIGURELLA” per un importo complessivo di € 4.900.000,00 e per un importo relativo alle spese di progettazione definitiva, esecutiva e prestazioni accessorie pari ad € 245.000,00. Con il deliberato, la giunta si è impegnata a predisporre gli interventi, a verificarne la fattibilità, controllarne l’efficacia, correggerne l’impianto nel costruttivo dialogo con la comunità di riferimento e a garantire la sostenibilità complessiva degli interventi nel rispetto degli obiettivi dell’Agenda 2030, nonché di inserire l’opera in questione nel Piano Biennale delle Forniture e dei Servizi 2021-2022 annualità 2021. L’Ufficio Tecnico Comunale è stato incaricato di predisporre tutti gli atti necessari e consequenziali per l’adesione all’iniziativa ivi compreso l’eventuale affidamento di incarico a professionista esterno. L’Ingegnere Luigi Serra Cassano, Responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Cassano All’Ionio, è stato nominato RUP. L’atto deliberativo, reso immediatamente esecutivo.

Lì, 12.01.2021               Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

Ultime Notizie

"Le previsioni presenti in questo sito non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte...
In questi giorni la stampa sta dedicando grande spazio ad una notizia ai limiti della fake news: la scoperta di...
RICORDO DEL POETA CIROTANO LUIGI SICILIANI, AMICO DI PASCOLI E D’ANNUNZIO, NEL 140° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA (1881-2021) di Franco LIGUORI, storico...
Lunedì prossimo, 12 aprile, alle ore 16:00, si svolgerà la presentazione del Rapporto sulle Libere Professioni in Calabria realizzato dalla...
Da alcuni giorni circola sul web una Lettera Aperta indirizzata al sindaco di Cassano Jonio dalla dott.ssa Eleonora Gitto, incaricata...

Please publish modules in offcanvas position.