Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

AAA. Piccole discariche abusive cercasi

foto (1).jpegSebbene ci siano ormai, in quasi tutti i comuni, delle aree preposte per il deposito di rifiuti che non possono essere parte della raccolta differenziata, quà e là spuntano discariche abusive. La nota stampa che pubblichiamo afferisce proprio ad una di queste nel territorio comunale di Cassano, scoperta dalla polizia municipale, ma ce ne sono un po' dappertutto. Possibile che ancora non si sia accesa la lampadina nel cervello di certa gente? Possibile che ancora non si sia capito che il mondo che ci circonda appartiene ad ognuno di noi e dobbiamo mantenerlo pulito, così come facciamo per le nostre case? A Marina di Sibari funziona egregiamente un'area KAPPA dove agli orari previsti c'é del personale gentile e ligio al  proprio dovere, che accetta rifiuti di ogni genere, eppure, molti di coloro che spesso si lamentano per come vanno le cose, li vedi arrivare lì sempre fuori orario a depositare i loro sacchetti un po' dappertutto, costringendo il personale a svolgere un lavoro improbo di ulteriore raccolta. Quando poi vengono "beccati" e debitamente sanzionati, hanno anche il coraggio di protestare. Cominciate a rispettare le regole e poi, forse, potrete accampare diritti. (La redazione)

 

foto (3).jpegIl Comune di Cassano All’Ionio a tutela e salvaguardia del decoro del territorio non da tregua a coloro che sono adusi all’abbandono selvaggio di rifiuti di diverso genere. Scoperta dalla Polizia Locale una discarica abusiva. In tale contesto, gli uomini della Polizia Locale, coordinati dal vice comandante Marcello Papasso, nel corso di un sopralluogo hanno individuato, abbandonati su un terreno agricolo ubicato alla contrada Garda, di proprietà di F.G., prospiciente un vallone di scolo delle acque naturali, la presenza, in più punti, di accumuli importanti di macerie di materiali inerti provenienti da attività edile.

Gli agenti di Polizia Giudiziaria operanti, dopo aver svolto le dovute indagini e individuato il responsabile della gestione illecita del sito ospitante tali rifiuti, hanno provveduto a porre sotto sequestro il sito e inoltrare apposita informativa alla procura della repubblica di Castrovillari.

fot.jpegIl sindaco della cittadina termale, Gianni Papasso, informato in merito all’esito dell’operazione di controllo del territorio che ha portato alla segnalazione del responsabile del sito all’Autorità Giudiziaria, dopo essersi complimentato con il Comando della Polizia Locale per l’eccellente servizio che con impegno e abnegazione quotidianamente svolge sul vasto perimetro del territorio comunale, ha ribadito a chiare note il suo disappunto verso coloro che nonostante i reiterati inviti al rispetto dell’ambiente, continuano imperterriti a violare la legge in materia.

Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

Ultime Notizie

Si terrà il prossimo 20 Settembre, con inizio alle ore 17.30, presso l'oasi naturalistica del parco del Monte di Cassano...
Tullio Pironti (nella foto) uno dei più celebri editori italiani ci ha lasciati, vogliamo ricordarlo a tutti i lettori...
La Commissione elettorale comunale, riunitasi nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città, sotto la presidenza del vice sindaco Antonino...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Marco 9,30-37 30 E usciti di là, attraversavano la Galilea; e non voleva che alcuno...
"Le previsioni presenti in questo sito non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte le responsabilità...

Please publish modules in offcanvas position.