Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

A Cassano uccide il piombo non il virus

Cassano MunicipioAncora una volta il territorio di Cassano Ionio viene colpito dalle armi della delinquenza organizzata, ancora una volta sangue viene sparso nelle sue contrade. Ieri mattina, primo giorno di "libertà di movimento" dopo il lungo periodo di immobilità a causa del corona virus, gli abitanti di Cassano e di tutta la sibaritide sono stati scossi dalla notizia di un ulteriore delitto avvenuto in una zona rurale. Fare il conto di quanti morti ammazzati vi sono stati in questo territorio negli ultimi 30 anni non è facile, tutte le volte che è accaduto ogni cittadino onesto di questo comune ne ha sentito il peso sulla propria anima, ma ha provato e prova soprattutto, oltre al disgusto, la rabbia per la propria personale inadeguatezza ad agire per fermare questo antico "vezzo" divenuto quasi "tipico" del ricorso alla violenza, da quella verbale a quella più assurda e definitiva che fa ricorso alle armi. 

Questo sito non é un giornale on-line, non rincorre la cronaca - per questo ve ne sono altri ben più preparati ed adeguati - noi cerchiamo di dar voce alle sensazioni che gli accadimenti di varia natura provocano sui cittadini di questo bellissimo ma martoriato lembo di Calabria e dopo quanto avvenuto ieri, in tanti, ci siamo sentiti inadeguati, inutili anche nei nostri tentativi di risollevarci dai disastri economici che stiamo sopportando a causa dell'emergenza pandemica. Sappiamo bene che ogni parola è inutile, certo non dobbiamo arrenderci, ma è quello  che ogni volta diciamo dopo un fatto di sanguinosa violenza. In questo momento ci viene difficile anche ricordare la parola che  Papa Francesco ci lasciò durante la visita di 6 anni fa a Cassano, anche la "speranza" ci sta a poco a poco abbndonando.

Facciamo nostro e pubblichiamo di seguito l'appello che il nostro sindaco ha diffuso nell'immediatezza della notizia. Per i dettagli rimandiamo i nostri lettori all'articolo pubblicato sul Corriere della Calabria che ci è sembrato il più completo e che trovate CLICCANDO QUI'.

COMUNICATO DEL SINDACO

“CASSANO CONTRO LA MAFIA E LA VIOLENZA”. Dichiarazione del sindaco della Città di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, in riferimento al grave fatto di sangue registratosi in mattinata sul territorio comunale.

“Esprimo vivissima preoccupazione per il gravissimo evento delittuoso che è stato consumato sul territorio di Cassano All’Ionio. Un evento, ha sottolineato, che fa rivivere alla comunità il ricordo degli anni passati, in cui la mafia, la violenza e la criminalità organizzata, deturpavano l’immagine della nostra cittadina.

Cassano, la cui stragrande maggioranza della popolazione è costituita di gente perbene e onesta, ha aggiunto, vuole vivere nella legalità, nella correttezza, nella solidarietà ed in un percorso di rinnovato civismo per dare speranza a tutti i cittadini, in maniera particolare ai più giovani.

La comunità Cassanese, ha rimarcato Gianni Papasso, erigerà un’alta e consistente diga contro ogni forma di violenza, contro ogni forma di delinquenza, contro la mafia e la criminalità organizzata.

Il sindaco, l’amministrazione comunale tutta, insieme alla popolazione, sono e continueranno a stare dalla parte dello Stato.

Staranno insieme alle forze dell’ordine ed alla magistratura tutta, ha concluso, con l’obiettivo di assicurare alla giustizia gli autori dell’efferato delitto e per una consistente opera di bonifica del territorio”.

Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

Ultime Notizie

Domenica 16 Agosto la seconda edizione del Premio Laghi di Sibari Il prestigioso riconoscimento riservato alle eccellenze del Sud Nel corso...
Discariche di Cassano e Castrovillari: la Regione finanzia la chiusura Dalla giunta Santelli altri 3.700.000 euro per il risanamento dei due...
La domanda che mi chiesi quando per la prima volta, molti decenni fa, mi trovai al cospetto dell’Arena di Verona,...
"Le previsioni presenti in questo SITO non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte le responsabilità...
Nella splendida cornice di Villa Fidelia a Spello (PG) seconda edizione di “Stati d’arte”: mostra internazionale di arte contemporanea con...

Please publish modules in offcanvas position.