Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

RESTITUIRE SANITA’ AI PIU’ FRAGILI

papa e nigro.jpg(foto: il dott. Nigro Imperiale col Papa durante la visita all'Hospice di Cassano)

Un appello alle istituzioni sanitarie nella Giornata nazionale delle cure palliative

(San Martino)11 novembre

In piena emergenza sanitaria,per il COVID 19, è quanto mai attuale quest’anno, celebrare la Giornata Nazionale delle cure palliative. Mentre si stanno mettendo in campo tutte le azioni per individuare le terapie specifiche,ci sono persone malate che hanno bisogno anche di cure palliative finalizzate al controllo dei sintomi e ad assicurare risposte relative alla sfera relazionale e psicologica. Questo, in sintesi è parte del documento congiunto della federazione italiana di cure palliative e dalla società italiana di cure palliative inviato al ministero della salute e alle regioni, che definisce le azioni necessarie affinchè a tutte le persone malate siano assicurate le cure necessarie a controllare i sintomi e la sofferenza inutile anche nella malattia COVID-19. , con il coinvolgimento dei palliativisti che metteranno le loro competenze a disposizioni di tutte le persone malate e dei colleghi ospedalieri e territoriali.

Le cure palliative ,che la legge considera livelli essenziali di assistenza, purtroppo in Calabria ha dichiarato il dr Nigro Imperiale , negli ultimi anni non hanno avuto lo sviluppo che ci si attendeva, soprattutto per l’assistenza domiciliare ,nonostante il progressivo fiorire di una copiosa normativa e con l’avvenuto riconoscimento giuridico, legislativo ed accademico della disciplina a seguito dell’ approvazione della legge 38 del 10 marzo 2010. Sono circa 6000 le persone adulte e minori, bisognevoli ogni anno, in Calabria, di una globale presa in carico a domicilio.Le cure palliative non sono soltanto cure di fine vita poiché ormai richieste anche durante la fase dei trattamenti specifici. Rivolgiamo un appello agli uomini delle istituzioni sanitarie a considerare e procedere alla rigenerazione della Medicina territoriale . Che la giornata di oggi, dedicata a San Martino, rappresenti un invito incisivo ed illuminante alle istituzioni tutte, a prestare attenzione alle persone sofferenti, puntando alla possibilità di costruire uno stato libero e compassionevole, che possa garantire le cure a tutti quelli che ne hanno bisogno.

Dott.Francesco NIGRO IMPERIALE

Coordinatore Regionale Calabria della Società Italiana di Cure Palliative

Responsabile Hospice Cassano Ionio

Ultime Notizie

Sapevamo che da decenni nei magazzini della zona archeologica di Sibari (inizialmente delle semplici baracche di legno) giacevano migliaia...
Da un’ottima inchiesta apparsa sul quotidiano “Il Sole 24Ore” di ieri 6 gennaio u.s. ,curata da Marta Casadei e Michela...
Ancora protagonisti le allieve e gli allievi dell’Istituto “Ezio Aletti” di Trebisacce. E anche lontano dalle proprie aule: negli ultimi...
La nostra premier Giorgia Meloni ci ha abituato a battute "surreali", anche divertenti tutto sommato se non fossero pronunciate da...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 5,13-16 - Is 58,7-10 In quel tempo Gesù disse:«13Voi siete il sale della terra; ma...

Please publish modules in offcanvas position.