Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Tumori. L'allarme riguarda tutta la piana di Sibari

piana di sibari1Il giornalista Francesco Garofalo, portavoce del Comitato spontaneo per la difesa del diritto alla salute di Cassano Ionio, dopo l'ulteriore vittima del terribile male, ancora una volta chiede che venga fatta chiarezza sulla possibile incidenza della presenza di ferriti di zinco nel territorio comunale, e non solo, sul proliferare dei casi di tumore. Un registro dei tumori è necessario, se ne parla da anni ma finora nessuno ha compreso l'importanza di un'analisi precisa e continua del mortale fenomeno. Di seguito l'appello di Garofalo. (la redazione)

A Cassano si continua a morire per malattie tumorali. Non ultimo, una ragazza di 35 anni. La popolazione dice basta e chiede verità. Il portavoce del comitato spontaneo di cittadini per la difesa al diritto alla salute di Cassano All’Ionio, Francesco Garofalo, ha chiesto al Prefetto della Provincia di Cosenza, un incontro urgente per rappresentare la delicata problematica.

Premesso che negli anni 90 – scrive Garofalo -, il Comune di Cassano All’Ionio, è stato interessato dall’interramento delle ferriti di zinco, provenienti dall’ex Pertusola Sud di Crotone, e che solo in parte alcuni siti sono stati oggetti di bonifica, e che ad oggi, si sono registrati tantissimi decessi per gravissime malattie tumorali, non ultimo, nella giornata di ieri, una ragazza di solo 35 anni, dopo una lunga sofferenza, ha fatto ritorno alla Casa del Padre.

Che nella popolazione – evidenzia al rappresentante del Governo -, c’è allarme e alta è la preoccupazione, per l’insorgere in maniera esponenziale di decessi e di malati, legati a neoplasie accertate.

Che la mancanza di un registro tumori, di uno studio epidemiologico accurato, non hanno consentito, di capire il nesso e l’incidenza delle ferriti di zinco sulla popolazione.

Centinaia di cittadini e familiari – conclude la nota -, che hanno subito la perdita di propri cari, a causa di tumori, mi hanno delegato per chiedere un incontro al Prefetto di Cosenza, al fine di esporre più dettagliatamente l’intera vicenda.

Cassano All’Ionio, 08-03-2021

Ultime Notizie

L'associazione Musicale The Voice of Soul invita a partecipare alla manifestazione “LA SOLIDARIETÀ SI FA VOCE”, che si terrà Domenica...
In relazione ai magnifici progetti, da realizzare e in parte realizzati, illustrati al pubblico recentemente dal direttore del Parco Archeologico...
Daniela Nigro sale sul podio più alto dei visagisti e truccatrici d'Italia. Il Make up artist trebisaccese ha conquistato la...
Coldiretti Calabria: gli anziani, “mai così numerosi come adesso”, in Calabria non sono “un peso”, ma una risorsa. Quasi il...
Il futuro è qui. Oltre le sole progettualità, ben al di là delle parole di rito, l’Istituto “Ezio Aletti” di...

Please publish modules in offcanvas position.