Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Mons. Savino relatore nella Giornata in memoria delle vittime della 'ndrangheta

dalla chiesa.jpgIl 15 Marzo prossimo a San Pietro in Guarano si terrà la 7.ma Edizione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno” – In ricordo di tutte le vittime della ‘ndrangheta - Organizzatore instancabile della manifestazione è Salvatore Magarò, ex sindaco di Castiglione Cosentino per ben 4 legislature, ex-consigliere provinciale ed ex-presidente della provincia di Cosenza, nonché ex-consigliere regionale. Una carriera politica di tutto rispetto cominciata nelle file del PSI, poi, “dopo una esperienza con i radicali (la rosa nel pugno) è approdato al centro-destra per poi ricandidarsi alle ultime regionali del 2014 con il centro-sinistra e ottenere 3.271 preferenze” che non gli sono però bastate per la sua rielezione.

Una carriera politica, dicevamo, importante che l’ha visto saltellare (com’è ormai usuale fra i politici nostrani) dalla sinistra alla destra, per poi tornare, senza molta fortuna, di nuovo al centro-sinistra. Durante la sua esperienza da consigliere regionale nella lista Scopelliti, ha rivestito la carica di presidente della Commissione contro la ‘ndrangheta in Calabria, esperienza che gli è servita da stimolo per il suo impegno attuale quale presidente dell’associazione “Più di Cento” (vittime della ‘ndrangheta). A questa settima edizione della Giornata della Memoria, parteciperà, tra gli altri illustri personaggi, in qualità di relatore, anche il nostro vescovo mons. Francesco Savino.

Il tema sarà “Riflessione di memoria e di impegno della legalità”, incentrato sulla figura di una delle vittime eccellenti della mafia siciliana, il gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa. Gli altri relatori saranno: Simona Dalla Chiesa, figlia del generale; Marisa Manzini, procuratore aggiunto del Tribunale di Cosenza; Francesca Prestio, artista e cantastorie.

Ricordiamo che in una delle passate edizioni dell’evento (2015) ha partecipato anche l’attuale procuratore della Repubblica di Castrovillari, dott. Eugenio Facciolla, da anni in prima linea nella lotta alla criminalità organizzata, il quale pronunciò una frase valida ancora oggi soprattutto dalle nostre parti: “Ricordare e non dimenticare è fondamentale per un popolo, quello italiano, privo di memoria”.

Fa piacere notare come il nostro presule sia spesso presente a manifestazioni specificatamente contro la delinguenza organizzata e i suoi interventi non sono mai banali, ma sempre molto puntuali ed azzeccati, ci auguriamo che le sue esortazioni, talvolta anche veementi, servano a cambiare l’atteggiamento “lassista”della nostra popolazione verso i fenomeni criminali.

Chiudiamo con una frase, riportata sulla locandina della manifestazione, pronunciata dal gen. Dalla Chiesa nella sua ultima intervista al giornalista Giorgio Bocca: “La lotta alla mafia non si fa in una città per volta, ma in modo globale”.

La Manifestazione si terrà presso il Cinema don Bosco a San Pietro in Guarano il 15 Marzo prossimo alle ore 17,°°.

Antonio Michele Cavallaro

 

Ultime Notizie

In occasione della XIX Giornata Mondiale dell’Alzheimer, il prossimo 21 settembre, nasce a Cassano l’Associazione amici “Alzheimer nel cuore”, su...
Nel clamore provocato da un treno particolare che parte da Sibari per Bolzano e nell'emergenza rifiuti stavo per dimenticare che...
Roma è molto di più del Colosseo, di Piazza di Spagna o del Pantheon. Qualche consiglio per turisti alternativi. L’altro giorno...
INAUGURAZIONE SCUOLA SAN GIOVANNI BOSCO E SALUTO DI AVVIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO “Poter studiare è un diritto di ogni studente.
Alla scuola per l’infanzia Magnolia la mensa è tutta a Km 0 Approvato il nuovo piano alimentare con soli prodotti del...

Please publish modules in offcanvas position.