Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

News da Sanremo tra Cultura e Clementine

Veronica Maya e Fabio Pistoia.jpg“Quell'amore che profumava di giuggiole”, il romanzo d'amore coriglianese conquista Sanremo - Il testo di Isabella Freccia esposto nella Città dei Fiori e donato dal giornalista Fabio Pistoia alla conduttrice Veronica Maya (nella foto) - “Quell'amore che profumava di giuggiole”, l'avvincente romanzo d'amore scritto dall'insegnante coriglianese Isabella Freccia, è approdato a Sanremo, in concomitanza con la 68ª edizione del celebre Festival, dove fino a domenica 11 avranno luogo una serie di iniziative dedicate alle eccellenze della Calabria, in particolare di Corigliano e della Sibaritide. Le esposizioni (creazioni d’arte, prodotti tipici, testi di autori locali, esibizioni di gruppi folkloristici) si svolgono da domenica 4 nel centro di Sanremo, presso le hall di alcune strutture ricettive nonché sedi di associazioni del luogo, e sono curate da un gruppo di giornalisti, blogger e operatori del mondo della comunicazione provenienti da diverse località italiane, in collaborazione con realtà culturali sanremesi e comunità di residenti, nell’ambito di un’iniziativa nazionale di marketing territoriale alla sua prima edizione denominata “Made in Italy”.

Referente per la Calabria è il giornalista Fabio PISTOIA. Ed è stato lo stesso Pistoia a far dono nella mattinata odierna ad alcuni personaggi del mondo del cultura e della televisione del libro di Isabella Freccia, in primis la celebre conduttrice Veronica Maya. “Quell'amore che profumava di giuggiole” sta registrando la curiosità di numerosi cittadini sanremesi e persone accorse nella Città dei Fiori per l'evento canoro più importante d'Italia. Un risultato che fa onore sia all'autrice Isabella Freccia che alla comunità locale, poiché “Quell'amore che profumava di giuggiole” è opera ambientata proprio nel centro ausonico e, in particolare, nelle rigogliose campagne coriglianesi.

Di giorno in giorno, nell'ambito dell'iniziativa “Made in Italy”, saranno divulgate agli organi d'informazione, attraverso comunicati stampa e foto, le attività promosse a Sanremo e che abbracciano il territorio calabrese, in particolare la Piana di Sibari.

 

Anna Moroni e Fabio Pistoia.jpgLe Clementine di Corigliano Calabro invadono il Festival di Sanremo - I prelibati frutti “Adottaunclementino” di Aldo Salatino donati dal giornalista Fabio Pistoia alla celebre Anna Moroni (foto) e negli spazi della Città dei Fiori

Un vero e proprio tripudio, in termini di giudizi lusinghieri da parte di cittadini, giornalisti e turisti, ha accolto in data odierna in quel di Sanremo le prelibate clementine di Corigliano Calabro e, per l'esattezza, le gustose e salutari clementine di “Adottaunclementino”, l'ormai celebre brand creato dall'imprenditore agrumicolo Aldo Salatino. Le esposizioni e degustazioni di clementine (insieme a spazi dedicati a creazioni d'arte, prodotti tipici, testi di autori locali, esibizioni di gruppi folkloristici) si svolgono da domenica 4 nel centro di Sanremo, presso le hall di alcune strutture ricettive nonché sedi di associazioni del luogo, e sono curate da un gruppo di giornalisti, blogger e operatori del mondo della Sacchetti clementine-1.jpgcomunicazione provenienti da diverse località italiane, in collaborazione con realtà culturali sanremesi e comunità di residenti, nell’ambito di un’iniziativa nazionale di marketing territoriale alla sua prima edizione denominata “Made in Italy”.

Referente per la Calabria è il giornalista Fabio Pistoia. Ed è stato lo stesso Pistoia a far dono nel pomeriggio odierno delle clementine ad alcuni personaggi del mondo del cultura e della televisione, in primis la “regina” della celebre trasmissione “La Prova del Cuoco” di RaiUno, Anna Moroni, che ha molto gradito le clementine in regalo. I frutti di Aldo Salatino stanno registrando unanimi apprezzamenti tra cittadini sanremesi e persone accorse nella Città dei Fiori per l'evento canoro più importante d'Italia. Basti pensare Clementine in Sala Stampa.jpgche le clementine sono state offerte da Pistoia e dai suoi collaboratori negli spazi clou di Sanremo, dalla Sala Stampa “Lucio Dalla” allo storico Teatro Ariston e all'interno della manifestazione Casa Sanremo. Il tutto in compagnia della buona musica calabrese dell'apprezzato duo folk “U Campanaru” di Lago (CS), costituito dai coniugi Angela e Luca Politano,(nella foto) nato nel 1980 con lo scopo di diffondere e tramandare la storia e la tradizione popolare della terra calabra e che vanta al suo attivo grandi successi anche in Svizzera, Germania, Polonia, Croazia, Bulgaria, Portogallo, Grecia e Canada.

Nell'ambito dell'iniziativa “Made in Italy”, saranno divulgate quotidianamente agli organi d'informazione, attraverso comunicati stampa e foto, le attività promosse a Sanremo e che abbracciano il territorio calabrese, in particolare la Piana di Sibari.

Ultime Notizie

Finora non ho voluto prendere parte alle dispute inutili tra chi è pro, chi contro il 3° Megalotto, chi una...
Fra i tanti musicisti considerati minori, secondo me immeritatamente, ce ne sono alcuni veramente prodigiosi. E' il caso di...
LE ELEZIONI CORIGLIANO ROSSANO Dopo 5 anni di lavoro incessante per proporre e promuovere il grande Progetto della Fusione con onere...
La musica classica apre orizzonti vastissimi, oserei dire, infiniti. Spulciando le notizie che mi giungono dal carissimo amico e grande...
SS 106: FACCIAMO CHIAREZZA SULLE MENZOGNE DELLA BRUNO BOSSIO! - È davvero imbarazzante che il PD, per bocca della deputata...

Please publish modules in offcanvas position.