Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Brasile. Marielle FRANCO, martire della "giustizia"

Marielle Franco.jpgPerché i riflettori non si spengano. Marielle Franco, consigliera degli ultimi rappresentava semplicemente la speranza per una vita migliore.

Assassinata barbaramente a Rio de Janeiro. Si batteva contro la violenza nelle favelas. Franco aveva solo 38 anni, era nata nel Marè, una favela a nord della città, e per questo amava definirsi “cria da Marè”(figlia della Marea): era laureata in sociologia ed un’attivista molto amata.

Non ha avuto mai paura. Neanche quando, soltanto due giorni prima che fosse giustiziata in pieno centro, aveva accusato duramente la polizia di Rio de Janeiro definendola “battaglione della morte”. Marielle Franco aveva infatti denunciato pubblicamente i soprusi compiuti dalla Polizia Militare, accusata di terrorizzare e stuprare i residenti della favela di Acari. E dopo pochi giorni è morta. Nessuno crede ad un caso fortuito e per questo in migliaia sono scesi in piazza per manifestare il proprio sdegno.

In Brasile l’uno per cento  della popolazione possiede circa il 30 per cento delle risorse totali del Paese. Un Paese lacerato dalle disuguaglianze sociali, dalla violenza di classe e di genere e dal razzismo. La lotta di Marielle Franco nasce dai presupposti di questo divario sociale, caratterizzato dalla violenza urbana e da un'enorme ingiustizia socio-economica che affligge gli oltre 71 milioni di individui del cosiddetto “Paese continente”. Eri e rimani nei sogni di una intera generazione.

Francesco Garofalo

Presidente Centro Studi Giorgio La Pira

Cassano All’Ionio

Ultime Notizie

"Le previsioni presenti in questo SITO non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte le responsabilità...
E' stato diffuso dalla casa comunale, il consueto periodico, ottimamente curato dal responsabile dell'Ufficio Stampa Mimmo Petroni, "INFORMA-CITTA' Giugno 2020".
Il Comunicato che segue è una riflessione sulla situazione vera e reale che affligge la nostra regione e non si...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,1-23 1Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. 2Si radunò...
Al Museo Dicesano del CODEX del CENTRO STORICO DI ROSSANO (CS) mostra di Maria Credidio "AchromatiCO VIDet" un viaggio profondo...

Please publish modules in offcanvas position.