Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Il centro-destra per il rilancio dei Laghi di Sibari

LAGHI.JPG(foto: Una darsena tristemente "vuota") Abbiamo ricevuto il comunicato stampa che pubblichiamo in coda alla seguente nota, dal Movimento “La Calabria che vuoi”, a suo tempo costituito attorno alla figura politica del consigliere regionale avv. Gianluca Gallo, già sindaco di Cassano Ionio per diversi anni e consigliere della nostra regione. Non possiamo esimerci dal fare qualche commento sulla “vexata quaestio” dei Laghi di Sibari. Neanche lontanamente pensiamo di difendere l’operato dell’attuale governo regionale di centro-sinistra nei confronti del nostro bel centro nautico, ma neanche fare la riverenza a questo centro-destra che ha governato la regione per 5 anni e all’avv. Gallo che è stato consigliere nonché sindaco di Cassano per diverso tempo. All’improvviso si è acuito l’interesse per i problemi della “nautica cassanese” (sic), ma prima, cosa ha fatto la coalizione di destra? Poco o niente, e neanche l’attuale “contentino” che Oliverio ha concesso rispondendo all’istanza di Gallo e c. risolve il problema più grave che è quello della sistemazione definitiva del canale d’accesso al mare. Ora si proclama una grande manifestazione ai Laghi che si terrà, non in un locale di pubblico accesso ma nell’area di un lido, che guarda il caso “fortuito” è gestito dal neo-eletto presidente dell’associazione Laghi di Sibari dott. Luigi Guaragna, che faceva (e forse ne fa tuttora) parte dello staff del consigliere Gallo.

Intendiamoci siamo contenti dell’elezione del Guaragna alla guida dell’associazione, si tratta di giovane capace e sufficientemente preparato per un’incombenza certamente non facile e poi, siamo sinceri, è giusto che il lauto appannaggio annuo che spetta al presidente rimanga nelle nostra contrade, almeno una parte sarà spesa in loco.

Sulla natura dell’Associazione Laghi di Sibari ci sarebbe molto da dire, chi sta al di fuori non capisce bene se si tratta di una specie di mega-condominio, di un’azienda fornitrice di servizi idrici ecc. o di un’organizzazione dopolavoristica. Ogni socio al momento delle elezioni del direttivo non vale uno, ma vale diversi “punti” in funzione dei metri quadrati posseduti e, naturalmente, le quote sono notevolmente diverse come se chi possiede un’immobile di 200 mq usufruisse di maggiori benefici di chi ha una casetta più modesta di 50 mq. Cosa ancora più strana, il voto è palese e non segreto come sarebbe giusto che sia, insomma ci pare che il codice civile non sia particolarmente rispettato, ma la nostra incompetenza non ci permette un giudizio certo e definitivo. Sarebbe forse meglio ridiscutere il tutto e creare un vero e proprio condominio, lasciando all’associazione il compito di vigilare che vengano rispettati i diritti dei soci e di organizzare magari un po’ di promozione del villaggio che dopo essere nato per la nautica sembra aver perso quelle che erano le finalità iniziali.

statistiche nautica.jpgAltra favola da sfatare è la millantata affermazione che i Laghi siano un porto turistico con 2400 posti barca. Anche bravi giornalisti nostrani diffondono ancora quella che risulta essere un’affermazione errata. Ci siamo peritati di cercare sul web e abbiamo trovato delle interessanti notizie provenienti direttamente dall’Ufficio di Statistica del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti dalle quali risulta ben altro.

Intanto è necessario prendere in esame le diverse TIPOLOGIE di STRUTTURE considerate dal nostro ministero e cioè se la nostra sia considerata un “Porto Turistico”, un “Approdo Turistico” o un “Punto di Ormeggio”. In Calabria esistono 3570 Posti Barca in Porti turistici, 1386 in Approdi Turistici e 945 in Punti di Ormeggio.

Alla Capitaneria di Porto di Corigliano, nella cui competenza ricade Cassano Ionio, sono accreditati 270 Posti Barca in Porti turistici, 405 in Approdi T. e 32 in Punti d’ormeggio.

Nel Comune di Cassano Ionio (dobbiamo arguire che ci si riferisca ai Laghi di Sibari) sono presenti Zero Posti barca in Porto Turistico, 100 Posti di Approdo T. e Zero posti in Punti di ormeggio.

Ci pare chiaro che i tanto decantati 2400 Posti barca si riferiscono probabilmente a quelli delle darsene private (molte delle quali non più esistenti o inagibili) che non fanno testo per l’utilizzo pubblico.

Oltretutto i Laghi non sono considerati “Porto Turistico” ma semplice “Approdo”.

I nostri amici che ci seguono da più di dieci anni sul nostro sito, capiranno che c’è una grande confusione su cui è necessario fare chiarezza definitivamente ed in modo serio.

Niente più chiacchiere da 30 o 50mila Euro all’anno per togliere la sabbia dal canale d’accesso, ma interventi più seri anche nella stessa organizzazione interna in modo da dare dignità di Porto Turistico a quello che veniva considerato il “fiore all’occhiello” del territorio senza rendersi conto che era ormai appassito ed il vestito su cui era appuntato anch’esso logoro.

Ci si augura che il nuovo direttivo possa ottenere risultati migliori di quanto finora solo sperato, da parte nostra non possiamo che porgere un sincero BUON LAVORO affinché il fiore possa rivitalizzarsi.

Antonio Michele Cavallaro

Di seguito trovate il Comunicato Stampa del Centro destra e, nell’allegato, un comunicato del Movimento L’Aquilone di Cassano sull’argomento trattato.


COMUNICATO STAMPA

Laghi di Sibari: in campo il centrodestra

Martedì 28 Agosto incontro pubblico al centro nautico

I gruppi consiliari regionali di cdx presenteranno le proprie proposte di rilancio

Le proposte del centrodestra per il rilancio dei Laghi di Sibari.

Previsto la settimana scorsa ma poi annullato in segno di lutto per la tragedia verificatasi nelle gole del Raganello, si terrà Martedì 28 Agosto l’incontro pubblico promosso dai gruppi consiliari regionali del centrodestra per ridisegnare le prospettive future del centro nautico sibarita, coi suoi 2.500 posti barca uno dei più importanti porti turistici del Mediterraneo. L’appuntamento è alle 17.15, ai Laghi, al lido “Tamerici”. Alla manifestazione prenderanno parte i rappresentanti del centrodestra in Consiglio regionale: tra quanti hanno già annunciato la propria presenza, oltre al capogruppo della Cdl Gianluca Gallo e al suo collega di gruppo Giuseppe Pedà, anche Fausto Orsomarso (FdI, capogruppo del Misto), Claudio Parente (capogruppo di FI) ed i consiglieri Mimmo Tallini (segretario questore d’Aula, FI), Vincenzo Pasqua (FI-Misto) e Alessandro Nicolò (FdI-Misto). L’assemblea, che sarà preceduta da un sopralluogo tra le darsene del centro nautico da parte dei capigruppo del centrodestra calabrese, servirà a fare il punto sulle proposte che le forze della coalizione si apprestano a presentare in Consiglio. Con le barche si raggiungerà anche l’imboccatura del canale Stombi, ancora per gran parte insabbiata con grave disagio per i diportisti, impossibilitati ad accedere al porto o ad uscire in mare aperto. «E’ evidente la necessità di voltare pagina: una svolta serve alla Sibaritide, serve alla Calabria», spiega Gianluca Gallo, capogruppo della Cdl: «Siamo al cospetto di una giunta regionale che in quattro anni ha gettato nel dimenticatoio Sibari, limitandosi a farsi vedere da queste parti solo di recente, per festeggiare l’approvazione di una legge nata peraltro sulla base di un disegno legislativo presentato sostenuto dai nostri gruppi. Una delle peggiori sceneggiate di sempre. Per questo il vero lavoro comincia ora che diportisti e turisti tornano a casa: chi si è distinto in passerelle e false promesse vorrebbe approfittare di ciò per gabbare nuovamente il territorio». Aggiunge Gallo: «Insieme ai colleghi del centrodestra, che con noi sostengono questa iniziativa, indicheremo azioni che consideriamo essenziali per l’avvenire del porto. Le formalizzeremo a breve anche nelle sedi istituzionali e su di esse andremo al confronto con la maggioranza, in piena trasparenza e sotto gli occhi dei calabresi».

Se ne riparlerà martedì prossimo, non mancando di toccare anche l’argomento concernente il percorso di costruzione della nuova casa comune del centrodestra calabrese.

Reggio Calabria, 25 Agosto 2018

Regione Calabria

Gruppo consiliare Casa delle Libertà

F.to Il Capogruppo

Avv. Gianluca Gallo

 

Attachments:
Download this file (salva laghi.jpg)salva laghi.jpg[ ]102 kB

Ultime Notizie

Al 2 luglio sono legati tre personaggi importanti: compositore il primo, diventato famoso in Italia per la canzone di Celentano...
(foto: Don Orione e Ignazio Silone) Scenari/26. Uscita di sicurezza.Testimoniando al processo di beatificazione di don Luigi Orione a Tortona,...
Non è che vogliamo fare a tutti i costi i rompiscatole, ma nel leggere il comunicato che segue apprendiamo che...
Il sindaco del Comune di Frascineto, Angelo Catapano, in occasione della stagione estiva, al fine di garantire l'igiene pubblica e...
L’Amministrazione comunale di Villapiana è vicina, ancora una volta con spirito solidale, alle esigenze delle famiglie che vivono delle fragilità,...

Please publish modules in offcanvas position.