Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cor-Sano. Campagna Elettorale: Botte, risposte, ripicche

COR SANOCome tutte le campagne elettorali che si rispettino, anche quella della Nuova Grande Città "Corigliano Rossano", che noi per brevità chiamiamo Corsano, non è esente da dichiarazioni veementi, provocatorie, a volte al limite della correttezza civile. A leggere certe prese di posizione viene da sorridere conoscendo i personaggi che le esprimono e le persone a cui sono dirette, purtroppo, però, la cosa è estremamente seria, perchè quì è in gioco l'amministrazione di un comune completamente nuovo di zecca con una popolazione che sfiora gli ottantamila abitanti e non si può perdere tempo con i soliti giochini a tira e molla rivangando antichi rancori e storie di precedenti amministrazioni che riguardano, tra l'altro, comuni che non esistono più. Quì c'è da far funzionare una comunità che sta nascendo ora, che non ha storia pregressa, che non può e non deve assolutamente adagiarsi su esperienze politiche che hanno riguardato una Corigliano e una Rossano che non ci sono più, storie chiuse, finite, che resteranno, giustamente, solo nei ricordi e sui libri, ma che non possono essere da esempio a chi condurrà la città del futuro.

Tutti gli abitanti della Sibaritide o, per meglio dire, dell'area dell'Arco Ionico Cosentino, da Cariati a Rocca Imperiale, guardano alla nascita di questa città con grande interesse, nessuno di chi si è proposto alla sua guida, pensi che si tratti di una cosetta del tipo "conventicola locale", riservata solo a chi abita dentro le "future mura", giammai; dalle scelte che faranno i "corsanesi" dipenderà per buona parte il futuro dell'intera area ionico-cosentina, quindi bando alle chiacchiere inutili e si pensi piuttosto a programmi e progetti seri senza contrapposizioni pesanti ed estreme che potrebbero influire pesantemente poi su future collaborazioni necessarie ed auspicabili. (A.M.Cavallaro)

Di seguito pubblichiamo una serie di Comunicati Stampa Elettorali in ordine di arrivo

 

logo citta nuova.jpg“Città Nuova”, con Gino Promenzio per gli anziani e i bambini della nostra Comunità

Una Città Amica dei soggetti più “deboli” della società, di quanti in silenzio soffrono e semplicemente chiedono alla Pubblica Amministrazione di configurarsi come un interlocutore serio e credibile, realmente corrispondente ai bisogni, ai diritti, alle necessità di una popolazione che paga le tasse e chiede l’erogazione di servizi. Una battaglia di libertà e giustizia a fianco di Gino Promenzio, candidato a Sindaco per la coalizione “Civico e Popolare”, che con la sua storia personale e il suo programma di governo incarna al meglio queste istanze di riscatto sociale. Ecco perché – si legge in una nota a firma del giornalista Fabio Pistoia – donne e uomini di questa città hanno deciso di riunirsi e dare vita, in suo sostegno, alla lista “Città Nuova”, ricca di energie e professionalità al servizio della comunità di Corigliano Rossano.

La nostra “Città Nuova” è, infatti, quella che sostiene e si prende cura delle fasce più deboli. La nostra “Città Nuova” è quella che rispetta bambini e anziani e che sarà a loro misura. Ci impegneremo a sviluppare progetti che vedranno la nostra nuova realtà far parte della rete “Città Amica” (age-friendly) creata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Si tratta di una rete di realtà urbane attente ai bisogni della popolazione over 65 che è in aumento in tutto il mondo (24%).

Svilupperemo progetti di inclusione sociale: per i più attivi, ad esempio, daremo spazio alla solidarietà fra generazioni, fatta di momenti di condivisione con i più piccoli (passeggiate al centro storico per nonni e nipoti con racconti di vita vissuta). Utilizzeremo in maniera ottimale le strutture dedicate agli anziani, affinché non siano solo aree di parcheggio ma si trasformino in momenti di condivisione, confronto (piccola biblioteca con libri “sospesi”), laboratori per le più svariate attività (musica, teatro, ballo, attività fisica, creatività, cucina). Per chi invece, suo malgrado, è meno attivo, proporremo, ad esempio, la consegna dei farmaci a domicilio piuttosto che il trasporto alle terme per le cure, nonché chiacchiere in compagnia per svuotare le giornate da solitudine e malinconia. La nostra “Città Nuova” sarà anche questo, con Gino Promenzio e la sua e la nostra stagione di buongoverno che avrà inizio il prossimo 26 maggio, “perché è qui che vogliamo vivere”.

 

StasiStasi, ma con chi ce l’hai? Geraci è con te e governa dal ’93!

Giuseppe Geraci, già sindaco di Corigliano Calabro, è un galantuomo con il forte senso delle istituzioni, persona dalle pregevoli qualità umani e culturali a prescindere dalla condivisione o meno del suo percorso politico-amministrativo.

Da cittadino che più volte ha votato Geraci, sia alla carica di Primo cittadino che come Parlamentare, – scrive in una nota il giornalista Fabio Pistoia – non si può che rimanere quantomeno perplessi nell’ascoltare le continue critiche di uno dei candidati a Sindaco di Corigliano, Flavio Stasi, rivolte all’indirizzo di quanti si sono finora succeduti alla guida degli ormai estinti Comuni di Corigliano e di Rossano. Come si fa a criticare chi, come l’onorevole Geraci, ha pubblicamente nei suoi confronti manifestato il proprio sostegno, apparendo platealmente ai suoi comizi?

Inveire contro il passato amministrativo di Corigliano vuol dire, infatti, contestare la stessa storia politica di Giuseppe Geraci, il politico locale più longevo da un punto di vista di esperienze di governo. Eletto nel 1993 per la prima volta Sindaco della città, dopo essere già dapprima in Consiglio comunale tra i banchi dell’opposizione, è stato riconfermato per un secondo mandato consecutivo nel 1997. Poi, nel 2001 la “pausa” dal municipio ausonico a seguito della sua elezione, con la maggioranza a guida Berlusconi, alla Camera dei Deputati. In quel periodo, fino al 2006, a reggere le sorti della città fu l’Amministrazione Genova, cui autorevoli esponenti sono a fianco dello stesso Stasi sui palchi. Nel 2009, la mancata elezione di Geraci a Sindaco e quindi, eccezion fatta per le brevissime parentesi amministrative a guida De Rosis e Geraci e le numerose e alterne fasi commissariali, il ritorno in grande stile nel 2013 fino al recente arrivo dell’attuale triade prefettizia.

Dunque, cosa e chi contesta Stasi? I suoi stessi sostenitori? Si può fare la “predica” a Giuseppe Graziano e a Gino Promenzio quando, oltre a gran parte del centrosinistra che ha già amministrato, si porta in grembo simile eredità? “Rottamare” vuol dire fare nomi e cognomi, non nascondendosi dietro un nuovismo di facciata, realmente spezzando ogni traccia di continuità con ciò che si dice di non condividere affatto. Questa è, infatti, la storia politico-amministrativa di Corigliano. È quindi inutile guardare lontano e puntare il dito contro chicchessia: basta guardare sotto il proprio palco e il gioco è fatto.

 

furgiuele salvini.jpgCorigliano Rossano, Furgiuele: "La Lega qui è di casa: solleciterò con forza iniziative del governo a sostegno del territorio"

Dichiarazione On. Domenico Furgiuele: "Il battesimo democratico della nuova municipalità originata dalla fusione di Corigliano e Rossano dovrà coincidere con l'inserimento di questa grande realtà cittadina nelle politiche di sviluppo del governo nazionale. Presente alle prime elezioni amministrative del nuovo comune con una propria lista a sostegno della candidatura del Generale Giuseppe Graziano, La Lega mediante il sottoscritto, che ne è fondatore in Calabria, solleciterà il massimo dell'attenzione istituzionale sulla Sibaritide. Per troppo tempo gli esecutivi nazionale e regionale hanno colpevolmente ignorato le istanze di una terra nobile che chiede prima di tutto più possibilità di potersi collegare con il resto dell'Italia. Ma chiede anche vicinanza allo straordinario giacimento agroalimentare di una Piana che non è mai stata a difesa sui tavoli che contano, soprattutto su quelli europei. La Lega, forte del radicamento e della grande accoglienza che sin dal principio ha sempre trovato in questa zona, promuoverà azioni di valorizzazione forte del territorio".

 

CAMPAGNA ELETTORALE, BUGIE E VELENI
L’INVITO E’ A ELEVARE LA QUALITA’


Già assessori Dora Mauro e Serena Flotta dell’ex Comune di Rossano stigmatizzano le ingenerose affermazioni contro l’Ufficio Europa che non va “costruito” ma potenziato.

Corigliano-Rossano, martedì 21 maggio 2019 - Discrezione e onorabilità hanno fatto sempre parte del nostro percorso di vita, professionale e amministrativo.

Per questo, fino ad oggi, avendo fatto una scelta ben precisa, abbiamo deciso
nel pieno riguardo di opinioni politiche differenti, di non sovrapporci in questo momento delicato, nonostante si leggano e si ascoltino inutili dietrologie.

Mai come in questo caso, però, un richiamo all’onestà intellettuale diventa necessario!Lo richiede la gente per bene, che non va presa in giro, lo richiede anchechi lavora con onestà e fa il proprio dovere.


Accanto a persone che non conoscono e non possono sapere, ve ne sono altrettante che sono ben consapevoli della realtà. 
Si predilige anteporre il disfattismo e il populismo alla progettualità e alla programmazione.

Non è corretto e leale, per esempio, parlare di necessità di “costruire
un Ufficio Europa in grado di produrre dei progetti” , pur sapendo che lo stesso esiste già da tempo, dotato di personale altamente
qualificato e in continuo aggiornamento, anche grazie agli sforzi che la nostra amministrazione ha fatto nello specifico. Non è dato sapere se si tratti di voluta e/o telecomandata distrazione.
Parlano i fatti e i numeri in materia di finanziamenti intercettati e utilizzati. Tra questi la riqualificazione del quartiere di San Domenico, il piano locale per il lavoro terre jonico silane, l’elaborazione di strategie di sviluppo urbano sostenibile per un finanziamento pari a quasi diciannove milioni di euro, i finanziamenti per il consolidamento sismico ed efficienza energetica di diversi istituti scolastici (Fondi MIUR) o per la costruzione di un polo scolastico per l’infanzia e la realizzazione di un centro diurno per disabili adulti e tanto altro ancora.
Tutto frutto di intenso lavoro di 18 mesi di amministrazione in perfetta sinergia con gli Uffici che non vanno “ costruiti”, ma semmai, potenziati.
Una cosa è tacere per ragioni di strategia politica altra è perseverare e diffondere informazioni errate a danno di chi lavora senza mai risparmiarsi.
Non è disconoscendo le realtà esistenti e i meriti di chi ha lavorato con abnegazione nell’esclusivo interesse del territorio che si fa campagna elettorale e soprattutto non può farlo chi in qualità di già consigliere comunale in 18 mesi non ha mai varcato la soglia di determinati Uffici per accostarsi a grandi temi (POR, politiche attive per il lavoro, Mibact, PLL , ecc. ).
Come anche il millantare dai palchi di “aver fatto saltare delle nomine nel personale dell’amministrazione” , risponde al falso !
Ci spiace constatare che nella scelta delle tematiche trattate sui palchi, emerge, senza ombra di dubbio, come sia chiara la direzione artistica, mal riuscita però, di chi muove le fila di un burattino scoordinato che si propone come rottamatore dell’ultima ora ma è guidato dai dinosauri della peggior burocrazia e politica.
L’auspicio è che in questi ultimi giorni di campagna elettorale si elevi la qualità del confronto, senza necessariamente ricorrere a falsità e bugie o spargere veleni sulle persone.

Già assessori ex Comune di Rossano - Dora Mauro e Serena Flotta .

 

Ultime Notizie

"Le previsioni presenti in questo sito non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte...
Ancora questa solfa... di una Provincia (Magna Grecia) improbabile e inutile. Qui Corigliano-Rossano, risponde che la Città della Sibaritide è...
Welfare: incontro tra Assessorato e Csv Si studiano le azioni per la ripartenza post Covi-19 L’Assessore Gallo: «Imminenti l’attivazione del Runs e...
Dopo l'eclatante esperienza dell'unione dei due più importanti comuni della Sibaritide, Corigliano e Rossano, altre realtà del territorio stanno intraprendendo...
(fig. 1 - Achille con un'ammiratrice di Bolzano) Dopo lo straordinario successo di pubblico conseguito nel 2019 nel corso di...

Please publish modules in offcanvas position.