Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Thomas Cook fallisce ma Aldiana resta in piedi?

aldiana.jpgIl Fallimento di quello che è considerato il padre di tutti i Tour-Operators lo storico “Thomas Cook”, aveva impensierito e non poco, tutti coloro che di riffe o di raffe hanno avuto a che fare col club Aldiana di Villapiana nell’ultima stagione estiva. Poiché non tutti erano a conoscenza della composizione societaria della ALDIANA GMBH, ci permettiamo di illuminare i cittadini non solo di Villapiana ma di tutta la Sibaritide, perché, a scanso di equivoci, è bene che si sappia, una volta per tutte, che tutto quel che accade sul territorio della Piana di Sibari si ripercuote nel bene e nel male su tutta la cittadinanza che vi risiede stabilmente. Intanto quel GMBH che sta dopo il nome della società significa semplicemente “Società a Responsabilità Limitata”, cosa cuol dire? Che in caso di inadempienze i soci rispondono solo per la quota societaria dichiarata, cioè molto poco. Il capitale sociale della Società Aldiana G.m.b.H è così suddiviso: 42% della Thomas Cook e 58% della LMEY (Società Immobiliare Svizzera).

La LMEY INVESTMENTS è qualcosa di molto complesso, alle spalle ha uno dei più grossi Gruppi Alberghieri europei, il Van der Valk, ma prima ancora, 2014, vi era un gruppo egiziano, poi uno spagnolo per giungere al gruppo olandese. Tutte le aziende e società collegate alla LMEY hanno un potenziale enorme, con cifre da capogiro. Apprendiamo dal loro sito che al momento sono presenti in 10 nazioni con 24 tra Alberghi, Club resort e villaggi, e disponibilità di 5650 camere e 4800 impiegati.

Eppure questo po’ po’ di potenza finanziaria è venuto nel miserabile Sud ed in Calabria a beccarsi una struttura costruita totalmente con danaro dei poveri calabresi (circa 49 Mio di Euro) gestendola da par suo, guardando dall’alto in basso i trogloditi locali che, per qualche briciola ben distribuita, si son messi a 90 gradi. E’ un discorso che andremo ad approfondire, come da approfondire è anche la composizione della società che ha costruito l’intero complesso, anche questa, guarda un po’, una Società a Responsabilità Limitata. Pare che ci sia in mezzo qualche “potentuccio” locale che ci adopreremo a stanare se necessario.

Intanto abbiamo appreso da un articolo apparso sul settimanale di turismo tedesco “Touristik Aktuell”, quanto segue (traduzione della nostra redazione, si perchè noi il tedesco lo conosciamo benino):

Lo specialista di vacanze-club ALDIANA non è stato colpito dal fallimento del grande consolidatore di viaggi Thomas Cook. La società lo rende noto in un comunicato.

Ci rammarichiamo per il fallimento dell'azionista di minoranza Thomas Cook ma per le per le dieci strutture del club di Aldiana, tuttavia, questo non cambia nulla, i nostri clubs sono aperti", afferma Hans Kortlevers, proprietario dell'azionista di maggioranza LMEY. LMEY sa di essere preparato per eventuali perdite Ma: "Siamo finanziariamente sani", sottolinea l'investitore.

Per le agenzie di viaggio questo significa: i viaggi Aldiana possono continuare ad essere prenotati come al solito tramite Nurvis. Il sistema sarà disponibile esclusivamente per Aldiana in futuro. Anche i pagamenti delle commissioni per le prenotazioni Aldiana a tutti i partner di distribuzione sono garantiti, sottolinea l'amministratore delegato Stefanie Brandes. La remunerazione sarà regolata direttamente da Aldiana in futuro.

Gli ospiti che hanno organizzato il proprio viaggio o hanno prenotato voli con compagnie aeree esterne al Gruppo Thomas Cook non sono interessati dal fallimento di Thomas Cook.

Non è chiaro cosa accadrà a Condor (compagni aerea della Thomas Cook): finora, tutti i voli avranno luogo come previsto fino a nuovo avviso. In caso di irregolarità, il Servizio clienti Aldiana contatterà i clienti interessati per trovare una soluzione alternativa o riprenotarli in un’altra data o altro club.

Thomas Cook è azionista di minoranza di Aldiana GmbH con il 42%; la maggioranza del 58% è detenuta dalla società immobiliare svizzera LMEY, che garantisce anche il finanziamento della società.

C’è da star tranquilli quindi, soprattutto  quelli che sono riusciti ad ottenere il posticino all’interno della struttura che sembra abbiano toccato il cielo col dito. A tutti gli altri cioè la totalità della cittadinanza non può fregar di meno, visto che le migliaia di soggiornanti nel Club, hanno inciso veramente pochissimo sull’economia locale, mentre hanno inciso parecchio sull’utilizzo delle già scarse risorse idriche e sulla rete fognante che è stata gravata anche degli apporti delle loro eiezioni. A questo proposito ci piacerebbe sapere quanto la struttura ha versato nelle casse del comune e se è dotata di impianto di pre-depurazione dei suoi liquami prima di essere riversati nella rete fognaria comunale.

Ancora una noterella, Nella pubblicità diffusa in Germania, la solerte ALDIANA si è guardata bene dal citare il comune o l’area in cui si trova il resort. In tutta la sua sdolcinata presentazione il sorridente presentatore non ha mai nominato né VILLAPIANA e né la SIBARITIDE, si è limitato a dire semplicemente “IN CALABRIA”. Grazie tedeschi, olandesi e svizzeri come al solito ce lo mettete in quel posto con tanta vaselina e qualcuno ci prende pure gusto.

Antonio Michele Cavallaro

Ultime Notizie

"Le previsioni presenti in questo SITO non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte le responsabilità...
E' stato diffuso dalla casa comunale, il consueto periodico, ottimamente curato dal responsabile dell'Ufficio Stampa Mimmo Petroni, "INFORMA-CITTA' Giugno 2020".
Il Comunicato che segue è una riflessione sulla situazione vera e reale che affligge la nostra regione e non si...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 13,1-23 1Quel giorno Gesù uscì di casa e sedette in riva al mare. 2Si radunò...
Al Museo Dicesano del CODEX del CENTRO STORICO DI ROSSANO (CS) mostra di Maria Credidio "AchromatiCO VIDet" un viaggio profondo...

Please publish modules in offcanvas position.