Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Soppressione dei passaggi a livello di Sibari

progetto sottopassi.jpg(Foto: Il progetto contestato nel 2007) Che i due passaggi a livello presenti a Sibari a poche decine di metri l'uno dall'altro, abbiano costituito da sempre un grosso problema per il traffico stradale, è cosa risaputa e furono oggetto anche di molte contestazioni i sottopassi che, una decina d'anni fa, le ferrovie avevano deciso di costruire. Ora ci giunge la notizia, tramite comunicato stampa, che in un incontro tra il nostro sindaco e i responsabili delle ferrovie, alla presenza "nientedimenoche" del presidentissimo Oliverio, si è deciso di chiudere i passaggi a livello. La notizia ci è gradita, ma, come al solito, si decide sempre tutto all'insaputa dei cittadini. In che modo saranno chiusi questi passaggi a livello? Saranno eretti dei muraglioni e il traffico da dove passerà? Esiste un progetto? Sicuramente ne esiste uno, possiamo sapere perchè non viene illustrato ai sibariti? O forse le loro signorie pensano che gli abitanti di Sibari non siano in grado di poter giudicare un'opera così importante? E i rappresentanti della lista di Sibari che ha portato milleecinquecento voti all'attuale sindaco non dicono nulla, perchè soddisfatti forse degli spiccioli munificamente elargiti alle associazioni di comodo ad hoc create?  Per maggiore chiarezza, ricordiamo che il 6 Dicembre del 2007 nella delegazione comunale di Sibari tecnici delle Ferrovie dello Stato illustrarono il progetto, da loro elaborato, per l’eliminazione dei 2 passaggi a livello alla presenza del sindaco dell'epoca, dell'assessore ai  lavori pubblici ing. Ivan Iacobini  e di un nutrito gruppo di sibariti. Il progetto fu molto contestato e non se ne fece nulla. I cittadini di Sibari liberi da vincoli di sudditanza chiedono che venga, anche ora, pubblicamente illustrato il progetto.  (A.M.Cavallaro)

In allegato le foto del progetto del 2007

COMUNICATO STAMPA

Diventa finalmente concreta la pratica riguardante la soppressione dei due passaggi a livello di Sibari. E’ previsto per il prossimo mese di maggio del 2018, l’avvio dei lavori.

Ne ha dato comunicazione, il sindaco di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, che insieme al consigliere di maggioranza Gaetano Scarano, ha partecipato a Catanzaro, presso la Cittadella Regionale, all’incontro con l’assessore regionale Russo. Presenti e partecipi alla discussione, anche l’ingegnere Zinno per la regione e gli ingegneri De Carlo e Parla, per RFI. La problematica riguardante la soppressione dei due passaggi a livello di Sibari posti sulle tratte ferroviarie per Taranto e per Catanzaro, viene da lontano e nel tempo, reiterati sono stati gli interventi e le sollecitazioni presso gli enti e le autorità competenti, al fine di evitare i tanti disagi causati dagli stessi alla circolazione stradale, soprattutto durante il periodo estivo, quando il territorio di riferimento diventa meta di destinazione e di passaggio per un considerevole flusso di traffico. Nell’occasione, prima l’assessore regionale Russo e successivamente anche il presidente Mario Oliverio, intervenuto ai lavori, unitamente ai tecnici di RFI, De Carlo e Parla, hanno riferito che il progetto esecutivo è stato già approvato e che le opere da realizzare sono state già finanziate. Da qui, la bella notizia, che a maggio 2018, avranno inizio i lavori, che oltre alla soppressione dei due passaggi a livello, che andranno a risolvere l’annoso problema, si procederà anche alla riqualificazione dell’area circostante. A margine della riunione, il sindaco Papasso e il consigliere Scarano, ricordando che dell’importanza del problema se ne era parlato ancora una volta nella Capitale lo scorso mese di gennaio, hanno ringraziato il presidente Oliverio per l’interessamento profuso nelle sedi deputate. Rassicurazioni positive, in quella sede, sono venute anche per quanto concerne i problemi più volte rappresentati delle contrade Lattughelle e Permuta. Un risultato concreto, ha sottolineato, inoltre, il sindaco Papasso, che provocherà, tra l’altro, per l’importante investimento previsto, anche un considerevole indotto occupazionale e commerciale.

Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

 

Attachments:
Download this file (progetto zona chiesa.pdf)progetto zona chiesa.pdf[ ]252 kB
Download this file (sottopassi.pdf)sottopassi.pdf[ ]225 kB
Download this file (zona casello anas.pdf)zona casello anas.pdf[ ]277 kB

Ultime Notizie

Qualche lettore potrebbe essere stato tratto in inganno dal titolo, pensando di essersi imbattuto in un articolo sul noto cantante...
Sul Tema dell'archeologia a Sibari ci sarebbe molto, anzi moltissimo, da dire. Siamo da tempo abituati alle "provocazioni" argute che...
La redazione di infosibari.it condivide in toto quanto riportato nel comunicato che segue, ma andiamo più in là, i responsabili...
L’uomo nuovo. Forse, piuttosto che le linee di un umanesimo nuovo (che resterebbe comunque una teoria, cioè un ideale, sia...
"Le previsioni presenti in questo SITO non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte le responsabilità...

Please publish modules in offcanvas position.