Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

SS 106: Il Terzo Megalotto si farà!

vanzetti.jpgRiceviamo e pubblichiamo in coda alla presente nota, il comunicato diffuso dall'Ufficio Stampa del Comune di Cassano inerente la trasferta di alcuni sindaci dell'Alto Jonio (tra cui Giovanni Papasso)  a Roma per perorare la causa dei lavori del MEGALOTTO della SS 106, che sembrava arenata. Dai toni trionfalistici pare che invece tutto dovrebbe risolversi per il "PEGGIO". Ma come il peggio, dirà qualche lettore dopo aver letto il comunicato stampa? Scrivono che si farà la tratta SIBARI-TREBISACCE e non siete contenti? No non siamo contenti, perchè è la tratta più inutile di tutto il progetto, miliardi di Euro sprecati che serviranno solo a sconvolgere ulteriormente il nostro malcapitato territorio. Sabato scorso nella sala convegni del Museo Archeologico di Sibari vi è stata una conferenza per la salvaguardia paesaggistica e ambientale dei nostri territori, tenuta da  Alessandro Vanzetti,(nella foto) professore aggregato di archeologia preistorica e protostorica presso l'Università "La SAPIENZA" di Roma, durante la quale si è espresso negativamente nei confronti di questa idea assurda di voler letteralmente "sfregiare" il paesaggio bellissimo della nostra piana con un'autostrada e un aeroporto inutili. I nostri sindaci, invece, sono molto contenti, così avranno, forse, qualche briciola da rosicare.

comunicati stampa cassano.jpg

-     COMUNICATO   STAMPA -

“Il 3° Megalotto della SS. 106 Jonica, Sibari – Roseto Capo Spulico, si farà. Lo vuole sia la parte tecnica, sia quella politica, in primis il ministro Graziano Delrio e anche il Governatore della Calabria, Mario Gerardo Oliverio”. La rassicurazione alle giuste preoccupazioni dei sindaci dei comuni interessati al passaggio dell’importante infrastruttura viaria, sicuro veicolo di sviluppo economico e sociale per il comprensorio ricco di variegate peculiarità, portatisi nella Capitale per saperne di più dopo il ritiro del relativo progetto da parte del Cipe per alcuni rilievi mossi dalla Corte dei Conti, sono state fugate nella sede istituzionale deputata, ovvero, il ministero delle infrastrutture e dei trasporti, nel corso dell’incontro che hanno avuto con il direttore generale, Arch. Ornella Signalini, i suoi collaboratori e per l’Anas, con l’architetto Magarò. Com’è noto, per la realizzazione del tratto viario in questione, peraltro già appaltato e affidato all’impresa aggiudicataria Sirio, esiste un finanziamento di Un Miliardo di Duecento Milioni di euro. Dal confronto con il direttore generale del ministero delle infrastrutture Signalini, è scaturita la volontà unanime di procedere nella realizzazione dell’opera nel più breve periodo, il cui progetto esecutivo comporterà, secondo le previsioni originarie, alcuni tagli non strutturali, finalizzati alla riduzione dei costi. Al fine di procedere speditamente con l’iter procedurale della pratica, l’architetto Signalini, ha informato i sindaci che entro il 31 marzo prossimo, il ministero trasmetterà al vaglio del Cipe l’elaborato tecnico riferito al lotto che interessa il tratto Sibari – Trebisacce, rinviando a un nuovo incontro tra le parti, il secondo lotto dell’arteria viaria che interessa i territori dei comuni di Roseto Capo Spulico e Amendolara. Si è conclusa, così, con la soddisfazione espressa al termine dei lavori dai primi cittadini di Cassano, Gianni Papasso, Amendolara, Antonello Ciminelli, Francavilla Marittima, Franco Bettarini, Albidona, Pino Saladria (vice sindaco) , Trebisacce, Franco Mundo, Roseto Capo Spulico, Rosanna Mazzia, e per Villapiana, il presidente del consiglio comunale, Michele Grande, la trasferta a Roma, che nella mattinata di mercoledì scorso, era cominciata con un sit-in pacifico ma determinato, quanto composto, davanti al ministero delle infrastrutture dei sindaci con indosso le fasce tricolori, con l’obiettivo di incontrarsi per confrontarsi con il ministro Delrio, al quale in più occasioni lo avevano formalmente sollecitato. Nonostante l’incontro col ministro non è stato possibile per impegni parlamentari del rappresentante del governo, la questione è stata ugualmente affrontata nella sede tecnica del dicastero dei lavori pubblici, dalla quale sono venute anche le rassicurazioni di ordine politico. Apprezzamenti, da parte del sindaco di Cassano, Gianni Papasso, che ha esternato il suo parere positivo per i termini cui è pervenuto l’incontro romano circa il futuro del 3° Megalotto della “Jonica”, sono venuti anche per la considerazione esternata dal direttore Signalini, in merito alla bellezza e di conseguenza, tutela e salvaguardia dal punto di vista ambientale, nell’esecuzione dell’opera viaria del territorio interessato al suo attraversamento.

Lì, 16.03.2017                   Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

Ultime Notizie

In queste ore ho inviato una diffida alla Regione Calabria e ai competenti uffici in riferimento ai lavori sull’argine del...
IL SINDACO DI TREBISACCE INTERVIENE NELL’AMBITO DI UN INCONTRO DEDICATO ALL’OPERATO DELLE ASSOCIAZIONI IN AMBITO DI SICUREZZA TERRITORIALE. “Il mondo...
Dopo un anno dalla prima chiusura del ponte sul Saraceno, il lavoro di recupero della vetusta struttura, risalente al...
Convegno dell’ICSAIC sul popolarismo nel Mezzogiorno, a cent’anni dall’Appello di Don Sturzo ai Liberi e Forti (UNICAL, 13-11-2019) “A tutti gli...
Cosa non si fa per ottenere consensi e fare becero clientelismo. Oliverio le inventa tutte per aggiogare sindaci e politici...

Please publish modules in offcanvas position.