Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. Sindaco replica ad "I Care"

cassanoalloionioNon si fa attendere la replica del sindaco di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, alle critiche contenute nel documento del Comitato “I Care”, circa l’attività amministrativa che sta portando avanti dall’atto del suo insediamento alla guida della città dopo la consultazione elettorale amministrativa dell’11 novembre scorso. “Nessuna luna di miele, esordisce Papasso, ma solamente impegno diuturno per cercare di riprendere l’attività amministrativa, dopo i due anni di commissariamento dell’ente locale, seguito allo scioglimento del consiglio comunale, che hanno gettato la città nel degrado e nell’abbandono più assoluto. Quanti di chi oggi si elevano a censori dell’attività del sindaco e della sua amministrazione, ha aggiunto, delusi sicuramente dell’esito delle urne, avendo partecipato nello schieramento avverso, dovrebbero fare ammenda del loro operato e delle loro infauste azioni con le quali hanno contribuito a decretare nel novembre del 2017, l’ingiusto scioglimento degli organi elettivi e il commissariamento del comune e chiedere scusa alla comunità cassanese. A questi “bastian contrari”, voglio ricordare che anche la collettività cassanese, così come avviene in tutte le altre realtà urbane, nei periodi festivi, ha diritto a momenti di svago e di divertimento. Noi, con sobrietà, contenendo la spesa, abbiamo operato in tal senso, affinché la città tornasse a sorridere dopo la lunga fase caratterizzata da angoscia e da tristezza. Relativamente ai temi sollevati dagli “amici” del Comitato I Care, con particolare riferimento alla riapertura delle Grotte di Sant’Angelo, all’inquinamento ambientale, al disinsabbiamento del canale Stombi, alla stabilizzazione dei precari in forza al comune, e al rinnovo del Consiglio di Amministrazione di Casa Serena, posso riferire che, per le Grotte, stiamo intervenendo presso le competenti autorità, al fine di intervenire per rimuovere lo stato di pericolo esistente e, quindi per la loro messa in sicurezza. Così come stiamo attenzionando da sempre la questione dell’inquinamento ambientale, riferito alla raccolta differenziata dei rifiuti e alla delicata questione della gestione della discarica di contrada La Silva. Per taluni disservizi manifestati, in certi periodi, non possiamo non chiamare in causa la mancata collaborazione di alcune frange di cittadini carenti di senso civico, che con l’abbandono selvaggio di rifiuti sul territorio, hanno arrecato grave nocumento all’immagine dello stesso. Relativamente all’annosa questione dell’insabbiamento del canale Stombi, il sottoscritto, ha affermato il sindaco, pur manifestando l’ulteriore preoccupazione per il tangibile rischio di usura dei moli, per i quali dovrà essere progettato un intervento importante, da sempre mi sono speso e continuo a farlo, per accelerare i tempi per giungere al disinsabbiamento della foce dello Stombi, al fine di riattivare la navigabilità da e per i Laghi di Sibari. Attualmente, ha riferito, l’iter procedurale per l’entrata in azione del pontone dragante che procederà al disinsabbiamento del canale sta per giungere al termine. Per quanto riguarda la stabilizzazione dei precari in forza al comune, per quanto di competenza, l’amministrazione comunale, ha messo in campo anche proprie risorse di bilancio per implementare il monte ore dei lavoratori interessati e a breve, di concerto con i sindacati si procederà alla loro definitiva stabilizzazione. Circa la nomina, di mia competenza, dei componenti in rappresentanza del comune in seno al CdA di Casa Serena, assicuro i rappresentanti del Comitato I Care, di avere agito nel pieno rispetto della legge e dello statuto che regolamentano le sorti e l’organizzazione amministrativa dell’istituto di riposo per anziani, confortato in tal senso anche dalla Prefettura di Cosenza, che a sua volta ha invitato la Regione a nominare il suo componente. Nei prossimi giorni, ha comunicato Gianni Papasso, nel corso di una conferenza stampa insieme all’esecutivo faremo un “Rapporto alla Città”, su cosa abbiamo ereditato all’atto del nostro insediamento e su ciò che abbiamo fatto e messo in cantiere nei primi 100 giorni di attività. Al populismo di chi da sempre, prevenuti, hanno avversato l’azione della mia amministrazione comunale, intendo rispondere con il diuturno impegno destinato alla risoluzione dei problemi che investono il territorio e la comunità locale”.

Ufficio Stampa del Comune di Cassano Ionio

Mimmo Petroni

Ultime Notizie

Al Museo Dicesano del CODEX del CENTRO STORICO DI ROSSANO (CS) mostra di Maria Credidio "AchromatiCO VIDet" un viaggio profondo...
Prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi, ordinanza del sindaco del Comune di Frascineto, Angelo Catapano. Su tutto il territorio...
Il Canale Stombi torna a essere navigabile. La lieta e attesa notizia è stata comunicata ufficialmente dal sindaco della Città...
Ho presentato in questi giorni una richiesta di accesso agli atti al Comune di Corigliano-Rossano con la speranza di ottenere...
Regione Calabria, rifiuti: l'emergenza s'è acuita e la scadenza del 5 Luglio viene ignorata. L'assenza di programmazione resta una delle caratteristiche...

Please publish modules in offcanvas position.