Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano: Corona Virus e Consiglio Comunale

Cassano-Riunione Consiglio Comunale.jpgUn’Ordinanza contingibile e urgente è stata emanata dal sindaco della Città di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, concordata insieme ad altri colleghi sindaci con il direttivo regionale dell’Anci, riguardante l’Emergenza sanitaria per COVID-19 (Coronavirus). Nell’atto, si tiene conto che   l'Organizzazione   mondiale   della   Sanità   il   30   gennaio   scorso   ha   dichiarato l'epidemia   da   COVID-19   (Coronavirus)   un'emergenza   di   sanità   pubblica   di   rilevanza internazionale e si prende atto dell'evolversi   della   situazione   epidemiologica   e,   segnatamente,   del   carattere particolarmente diffusivo dell'epidemia e dell'incremento dei casi in alcune Regioni del Nord Italia. Dopo aver fatto riferimento alla comunicazione diramata domenica scorsa dalla Presidente   della   Regione   Calabria, con la quale si invitano i cittadini calabresi che in queste ore rientreranno dalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica, oltre che dalle altre aree internazionali già definite a rischio (Cina soprattutto), a comunicare alle autorità sanitarie locali il loro rientro in modo da valutare misure di quarantena attiva volontaria presso il proprio domicilio anche in assenza di sintomi, al fine di contrastare l'eventuale   diffusione  del   virus   sul   territorio  locale, in ossequio al dettame del Decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, riguardante : “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19” e tenuto conto dell’ordinanza contingibile e urgente del Ministero della Salute, nonché della Circolare della Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria del 22/2/2020; e di altre disposizioni in materia, recitanti che “In caso di emergenza che interessi il   territorio   di   più   comuni,   ogni   Sindaco   adotta   le   misure   necessarie   fino   a   quando   non intervengono i soggetti competenti”;, il sindaco Papasso, ravvisata l’esigenza nonché l’urgenza di adottare provvedimenti a tutela della salute pubblica su tutto il territorio comunale in coerenza con le disposizioni sopra citate, ha ordinato a tutti coloro che rientrano sul territorio comunale provenendo o avendo transitato o sostato dal 1° febbraio 2020 nei Comuni interessati dall’espansione epidemica, indicati dall’allegato 1 DPCM 23/02/2020   (Lombardia: Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione   D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini; - Veneto: Vò), oltre che   dalle altre aree internazionali già definite a rischio (soprattutto Cina, Giappone, Corea del Sud, Corea del Nord ed Iran), di: comunicare al Comune di Cassano All’Ionio, - PoliziaMunicipale: 0981/780220 - Ufficio Servizi Sociali:0981/780296, all’ASP ed ai medici di famiglia il loro rientro in modo da valutare misure di quarantena attiva volontaria presso il proprio domicilio anche senza sintomi. Nell’atto, si invitano quanti provengono dalle Regioni interessate dall’espansione epidemica (Lombardia, Piemonte, Veneto e Emilia Romagna) ad effettuare i medesimi adempimenti. Il sindaco ha, inoltre, ordinato alle locali autorità scolastiche di segnalare la presenza di personale docente, studentesco o ausiliario proveniente dalle aree a rischio; agli operatori economici presenti sul territorio comunale di segnalare la presenza di clienti o fornitori provenienti dalle aree a rischio; e segnatamente, agli operatori economici del settore alberghiero e dell’ospitalità in genere, di segnalare la presenza di ospiti provenienti dalle aree a rischio. Le locali autorità scolastiche nonché gli organizzatori di eventi, sono stati invitati a valutare l’opportunità di tenere od organizzare, presso le strutture di relativa competenza, convegni o qualsiasi altro evento che preveda l’arrivo di partecipanti da aree già definite a rischio. La raccomandazione destinata ai cittadini è di rispettare tutte le misure igieniche e sanitarie già ampiamente diffuse dalle organizzazioni sanitarie riconosciute. Coloro che ne ravvisino l’esigenza, possono contattare i numeri di emergenza 1500 nonché 0961883346 e 0961883016, resi noti dalla Regione Calabria. L’ordinanza sindacale ha decorrenza immediata e fino a successiva revoca, fatte salve eventuali e successive disposizioni. L’eventuale incauta inosservanza che dovesse originare pregiudizio alla salute pubblica sarà perseguita ai sensi di legge.

 

cassanoalloionioL’assemblea civica del Comune di Cassano All’Ionio, ai sensi del vigente Regolamento, sentita la conferenza dei capigruppo consiliari, è stata convocata dal presidente Lino Notaristefano, per mercoledì 26 febbraio prossimo in prima convocazione alle ore 19:30 e per giovedì 27 febbraio, alla stessa ora, in seconda convocazione, per dibattere e determinarsi su quattro temi. Dopo la consueta fase iniziale caratterizzata dalle comunicazioni, l’ordine del giorno dei lavori, prevede le comunicazioni del sindaco Gianni Papasso, sulla “Città Educativa”. Si tratta, in pratica, di una proposta di progetto integrato sulla qualità della vita cittadina di cui sono responsabili e coesistono: Amministrazione comunale, tutti gli altri tipi di istituzioni, le associazioni pubbliche o private presenti e operanti sul territorio e i cittadini. Obiettivo del progetto è quello di lavorare, in senso cooperativo ed educativo, per lo sviluppo di politiche che diano impulso alla qualità della vita delle persone, unitamente allo spirito di cittadinanza e ai valori di una democrazia partecipata e solidale. L’intendimento è quello di ripensare la Città, come “Città Educante”, ovvero, quale luogo di relazione, d’identità, di memoria e di benessere collettivo, al quale tutte le sue componenti sono chiamate a contribuire, per “fare comunità”. La riunione consiliare, proseguirà con la trattazione del punto riguardante l’adesione del comune al Programma Città Amiche dei Bambini e degli Adolescenti, promosso dal Comitato italiano per l’Unicef, finalizzata a migliorare la vita dei bambini, riconoscendo e realizzando i loro diritti e quindi di trasformarla per costruire comunità migliori oggi e in futuro. Dovrà trattarsi di un processo concreto che dovrà coinvolgere attivamente i bambini e la loro vita reale, attraverso la promozione e lo sviluppo di percorsi di conoscenza, cultura della sostenibilità ed educazione. Il programma è rivolto ai Comuni con oltre 15mila abitanti, ai quali propone un percorso che attraverso gli strumenti di programmazione che le amministrazioni locali hanno a disposizione, permetta di realizzare in tutti gli ambiti di competenza dell’ente locale politiche pubbliche basate sui principi della Convenzione ONU, datata 20 novembre 1989. Gli altri argomenti in agenda, sono l’approvazione del Progetto riguardante la messa in sicurezza e la sistemazione dell’area esterna della Scuola Primaria di Via Siena; e l’Iscrizione nell’apposito Albo comunale, dell’Associazione “Terra Mia” e dell’Associazione Teatrale “Carmine Concistrè”.

Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni

Ultime Notizie

Al Museo Dicesano del CODEX del CENTRO STORICO DI ROSSANO (CS) mostra di Maria Credidio "AchromatiCO VIDet" un viaggio profondo...
Prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi, ordinanza del sindaco del Comune di Frascineto, Angelo Catapano. Su tutto il territorio...
Il Canale Stombi torna a essere navigabile. La lieta e attesa notizia è stata comunicata ufficialmente dal sindaco della Città...
Ho presentato in questi giorni una richiesta di accesso agli atti al Comune di Corigliano-Rossano con la speranza di ottenere...
Regione Calabria, rifiuti: l'emergenza s'è acuita e la scadenza del 5 Luglio viene ignorata. L'assenza di programmazione resta una delle caratteristiche...

Please publish modules in offcanvas position.