Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

VILLAPIANA “DIS-ABILE E SOLIDALE”

disabili.jpgL’Amministrazione comunale di Villapiana è vicina, ancora una volta con spirito solidale, alle esigenze delle famiglie che vivono delle fragilità, ancora di più in questo tempo di emergenza Covid-19, con un progetto voluto e sostenuto dalla delegata alle Politiche Sociali, Graziella Grillo, denominato: “Benessere Abile” - cure di Idrokinesi terapica a sostegno di persone con dis-abilità fisiche. Lo scopo e le finalità del progetto sono quelle di offrire l’opportunità a ragazzi e giovani adulti con disabilità fisiche la possibilità di un recupero funzionale delle proprie capacità motorie, rallentate dalla sedentarietà e dall’assenza di attività fisioterapiche, causate dalla sospensione per l’emergenza Covid-19.

«La nostra attenzione - ha dichiarato la delegata alle Politiche Sociali, Graziella Grillo - è ispirata alla valorizzazione concreta del “Capitale Umano” e quindi anche a concepire la disabilità come risorsa umana, morale, sociale e culturale. Pertanto, alla giusta e doverosa tutela dei diritti di ciascuno (primo fra tutti il diritto alla salute, sancito dalla Costituzione), intendendo affiancare e sostenere un concreto pacchetto di iniziative volte a garantire il diritto ad una vita sana secondo lo spirito di inclusione sociale». Il progetto si propone di stimolare e sostenere il recupero psico-fisico dei fruitori, favorire un’armonizzazione delle loro capacità relazionali per una ricaduta positiva sia all’interno del proprio nucleo familiare che per un beneficio e un recupero psico-sociale, migliorandone, quindi, la qualità di interazione con l’ambiente e le persone. I fruitori del progetto si avvarranno di cure riabilitative di idrokinesiterapia presso una struttura termale accreditata, adeguata alle esigenze, individuata nelle “Terme Sibarite” con sede a Cassano all’Ionio (CS), per un periodo che va da 4 a 8 settimane, secondo la prescrizione dello specialista fisiatra che ne predisporrà le cure. Per facilitare il trasporto dei fruitori del progetto, dal domicilio alla sede termale, senza gravare sulle famiglie, l’Ente ha individuato l’associazione Confraternita della Misericordia di Cassano all’Ionio.

Ultime Notizie

L’assessore delegata alla pubblica istruzione e cultura, del Comune di Cassano All’Ionio, Anna Maria Bianchi, ha comunicato che l’ente locale...
(foto: cartello esposto nei locali pubblici dei primi del '900) Il degrado morale si misura anche dalla volgarità del...
L'allarme giunge dai cittadini che abitano nei pressi della famigerata discarica di contrada "Silva" e dilaga dopo un incendio che...
(fig. 1 - Alessandro di Antiochia - Venere di Milo) Perché ricorriamo alla cultura greca nei momenti in cui...
Il Comune di Frascineto, ha presentato domanda per partecipareal bando di finanziamento emanato dal Ministero dell’Interno di concerto con il...

Please publish modules in offcanvas position.