Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Nuovo encomio a Cassano da "Sapientia Mundi"

SAPIENTIA.pngAbbiamo ricevuto dall'Ufficio Stampa del Sindaco Papasso una nota che pubblichiamo in coda, riguardante un Encomio ricevuto dalla nostra A.C. per una motivazione che onestamente ci lascia perplessi e che riguarda delle  "attività svolte a favore della reciproca conoscenza tra i Popoli". Probabilmente ci è sfuggito qualcosa perchè non ricordiamo che il nostro comune abbia svolto attività di questo tipo, a meno che non ci si voglia riferire agli stranieri assistiti dallo SPRAR locale. In ogni caso ci siamo premurati di saperne di più su quella Fondazione e, almeno sul web, a parte premi consegnati ad alcune aziende contrassegnate come "produttori d'eccellenze" e altre cosette del genere, non vi è nulla di rimarchevole (a parte diverse pubblicità). Nelle finalità della fondazione leggiamo:

La Fondazione “Sapientia Mundi” onlus ha lo scopo di perseguire finalità di solidarietà sociale dirette ad arrecare benefici a soggetti svantaggiati in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche sociali o familiari.
La Fondazione svolge attività rivolte all’assistenza sociale e socio-sanitaria nei confronti in particolare di soggetti diversamente abili, affetti da menomazioni fisiche o da disturbi mentali, ivi compresi i Disturbi del Comportamento Alimentare, le patologie multifattoriali (Obesità, Diabete, Sindrome Metabolica) nonché nei confronti di immigrati al fine di procurare una migliore assistenza alle predette categorie.
La Fondazione, sempre nell’ambito di quanto previsto dal Decreto Legge 460/1997, svolge attività di tutela dei diritti civili, istruzione, formazione e di ricerca utile alla realizzazione della sua attività principale.
Nel perseguimento dei suoi scopi di solidarietà sociale la Fondazione, potrà pertanto, in via esemplificativa:

  • affiancare e sostenere l’azione dei nuclei familiari per consentire il mantenimento ed il migliore sviluppo anche sociale dei soggetti svantaggiati;
  • promuovere agevolare, sostenere ed assistere in ogni aspetto l’inserimento dei soggetti svantaggiati nella vita civile sociale e del lavoro;
  • intervenire a sostegno di soggetti patologicamente lesi o comunque portatori di handicap e delle loro famiglie, anche, ma non solo, per agevolarne l’accesso a trattamenti curativi e riabilitativi;
  •  gestire progetti e programmi che attengono all’integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap ovvero di alunni comunque socialmente emarginati, anche a causa di motivi legati alla etnia.
  • realizzare attività finalizzate allo sviluppo e/o alla sperimentazione di progetti e programmi educativi per i soggetti stranieri non pienamente integrati in Italia, nell’Unione Europea e nel Mondo;
  • svolgere attività di ricerca e sviluppo nell’ambito della prevenzione e cura delle patologie sociali e delle forme di emarginazione sociale, nonché nell’ambito del miglioramento dei servizi e degli interventi sociali, socio-sanitari e sanitari, che possano facilitare l’inclusione sociale delle categorie più deboli.
  • La Fondazione potrà supportare inoltre le istituzioni pubbliche e private che perseguano gli stessi scopi della fondazione stessa, promuovere ogni altra iniziativa tesa al raggiungimento degli obiettivi sopra indicati, collaborando con i competenti Enti Pubblici, italiani e stranieri, compiere tutte le operazioni immobiliari, mobiliari e finanziarie, strumentali ed accessorie e consentite dalle vigenti leggi, funzionalmente connesse con la realizzazione del predetto scopo della Fondazione.

    Le attività descritte sono svolte sia in Italia che all’estero".  Di tutto ciò però non vi é traccia nel loro sito web, se qualcuno potesse darci maggiori lumi potremmo apprezzare meglio "l'importante encomio".

Antonio Michele Cavallaro

CHI DESIDERA VISIONARE IL SITO DELLA FONDAZIONE PUO' FARLO CLICCANDO QUI'

IL COMUNICATO STAMPA DEL SINDACO PAPASSO

Ancora una volta, la Fondazione “Sapientia Mundi” onlus, ha guardato benevolmente al Comune di Cassano All’Ionio affidando ancora una volta un Premio Internazionale. È ancora fresco di stampa, infatti, il riconoscimento avuto il 2 giugno che ecco arrivarne un altro.

A stretto giro, infatti, è il secondo riconoscimento che viene conferito alla città delle Terme. Questa volta l’onorificenza riguarda “Lavoro, Qualità e Competenza” ed è stata affidata dal Consiglio di Giunta dell’Accademia “Sapientia Mundi” per le attività svolte a favore della reciproca conoscenza tra i Popoli.

“Saluto con grande soddisfazione la decisione della Fondazione “Sapientia Mundi” di voler conferire, ancora una volta, un importante riconoscimento alla Comunità di Cassano” questo il commento del Sindaco di Cassano All’Ionio Giovanni Papasso.  “Ci inorgoglisce la motivazione dello stesso che recita: “In considerazione delle attività svolte, da sempre impegnata in dinamiche che possano favorire la cooperazione tra i popoli nello spirito di maggiore reciproca conoscenza fonte di legalità e di pace”. “Come comunità, infatti, ci stiamo impegnando in questo senso e ogni giorno, visto, il momento storico siamo chiamati a costruire un tessuto sociale di legalità e di pace per la cooperazione tra i popoli”

Un prestigio che porta il nome di Cassano All’Ionio sia in campo nazionale che internazionale visto il prestigio della stessa fondazione che si prefigge lo scopo di perseguire finalità di solidarietà sociale dirette ad arrecare benefici.

Ringrazio il presidente della Fondazione “Sapientia Mundi”, il Cav. Prof. Giuseppe Anelli per aver voluto onorare la città che mi pregio di rappresentare per questo encomio”.

Ultime Notizie

In queste ore ho inviato una diffida alla Regione Calabria e ai competenti uffici in riferimento ai lavori sull’argine del...
IL SINDACO DI TREBISACCE INTERVIENE NELL’AMBITO DI UN INCONTRO DEDICATO ALL’OPERATO DELLE ASSOCIAZIONI IN AMBITO DI SICUREZZA TERRITORIALE. “Il mondo...
Dopo un anno dalla prima chiusura del ponte sul Saraceno, il lavoro di recupero della vetusta struttura, risalente al...
Convegno dell’ICSAIC sul popolarismo nel Mezzogiorno, a cent’anni dall’Appello di Don Sturzo ai Liberi e Forti (UNICAL, 13-11-2019) “A tutti gli...
Cosa non si fa per ottenere consensi e fare becero clientelismo. Oliverio le inventa tutte per aggiogare sindaci e politici...

Please publish modules in offcanvas position.