Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

L'Isola (poesia)

isola 1.jpgL’isola

Credevo che un piccolo pezzo di terreno

Nella mia mente

Fosse l’immenso universo, il tutto.

Uno scrigno ripieno di gioie,

Ove lei l’amore mio

Si rintanava gelosa degli occhi miei

Che la guardavano come primo amore,

Stella vagante sola nel vasto cielo,

Irraggiungibile mio bene.

Era l’isola dei sogni.

Quelli che io vivevo ad occhi chiusi,

Con te avanti affascinante piccola ninfa

Che giocavi con la mia fanciullezza

Non conoscendo l’insidia del primo

Vero amore che doloroso

Spingeva il cuore nell’eterno,nell’immenso.

Ma ti guardavano altri occhi impavidi

Pieni di cupidigia, di fame, impavidi

Arrancando verso quello spazio ignoto

Ove sospiroso celavo te.

Conobbi la legge amara del dolore

Che mi lacerava l’animo, spezzava il cuore,

Provando l’inferno quanto distante era dal paradiso.

Tu sorridevi virgineamente giocando a ruota.

Non confusa, sorridente.

Michele Miani

Ultime Notizie

"Le previsioni presenti in questo sito non vogliono istigare al gioco del lotto, chi lo fa si assume tutte le responsabilità...
Il 14 ottobre scorso il noto giornale online "Iacchité" che ha sede in Cosenza, ha pubblicato un articolo contenente pesanti...
Il 10 ottobre nella Basilica di San Pietro in Roma, il Santo Padre Francesco ha celebrato la Santa Messa per...
Al Salone del Libro di Torino, Cassano è presente con l'editore Giovanni Spedicati titolare de "La Mongolfiera". Spulciando tra gli...
Nella nostra rubrichetta di musica oggi ci occupiamo di un personaggio del XX sec. che ha influenzato il pensiero filosofico...

Please publish modules in offcanvas position.