Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Si rafforzano gli argini del Raganello

Raganello.jpgCon determina del responsabile del settore lavori pubblici del comune di Cassano All’Ionio, ing. Mario Innocenzo Rummolo, è stato approvato il progetto esecutivo riguardante il “Ripristino dell’argine del fiume Raganello in località Venicelle e sue strutture di salvaguardia”. La redazione del progetto definitivo-esecutivo, la direzione lavori, il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, nonché lo studio geologico e la relazione Geologica, sono stati elaborati dall’ingegnere Antonio Gatto e dal geologo Domenico Vocaturi. Il Comune di Cassano All’Ionio è beneficiario del finanziamento inerente gli interventi urgenti di protezione civile resisi necessari in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nei giorni dal 29 gennaio al 2 febbraio 2015, i cui importi finanziari e i comuni beneficiari sono stati individuati nel Piano approvato dal Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, Ufficio II – Rischi Idrogeologici e Antropici. I comuni beneficiari dei finanziamenti sono individuati quali enti attuatori e sono identificati quali responsabili della realizzazione degli interventi stessi. Ai fini dell’esecuzione del Piano degli Interventi, è stata sottoscritta nel mese di febbraio 2017, tra il Comune di Cassano All’Ionio e la Regione Calabria – Dipartimento di Presidenza UOA di Protezione Civile l’apposita Convenzione. Il progetto preliminare dei lavori, che prevede una spesa complessiva di €. 100.000,00, finanziato dalla Regione Calabria, era stato redatto dall’ufficio tecnico comunale, nella persona del RUP Ing. Mario Innocenzo Rummolo. L’obiettivo dell’intervento riguarda il ripristino dell’ergine in destra idraulica, che a seguito alle forti precipitazioni ha subito una continua erosione in corrispondenza del letto del fiume da parte dell’acqua corrente provocando lo scalzamento delle opere di protezione sponsali preesistenti e il franamento dell’ergine stesso con conseguente restringimento della fascia di terreno adiacente la strada. E’ del tutto evidente, recita la relazione tecnica, che una soluzione dei fenomeni in questione, si avrebbe solo con la realizzazione di un progetto ad alto costo che preveda un sistema di briglie capace di garantire il ripascimento delle aree spondali e quindi la diminuzione della velocità di deflusso delle acque in piena. L’intervento da realizzare, consiste nel ripristino delle mantellate, in più punti dell’argine, per una lunghezza di 145 metri, scelta adottata in funzione sia della natura dell’argine da proteggere che del contesto paesaggistico-ambientale in cui si interviene.

Citta’ di Cassano All’Ionio – CS

Capo Ufficio Stampa : Mimmo Petroni

e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 0981.780223


Ultime Notizie

Nasce l’alleanza civica che si candida a governare la cittadina ionica Nei prossimi giorni la presentazione del programma e del candidato...
Abbiamo avuto l’onore di visitare un’antica dimora di una nobile famiglia napoletana e soprattutto abbiamo avuto il raro privilegio di...
Alcuni giustificano l'afflusso dei migranti con il calo demografico occidentale. Questo essere la raccolta del sopravanzo africano aprirebbe, a mio avviso,...
A 29 anni dalla morte del giudice siciliano, convegno a Matera - Incontro col postulatore, monsignor Vincenzo Bertolone. Per qualcuno, un...
In occasione della XIX Giornata Mondiale dell’Alzheimer, il prossimo 21 settembre, nasce a Cassano l’Associazione amici “Alzheimer nel cuore”, su...

Please publish modules in offcanvas position.