Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Il mio ricordo di Tonino Franzese

Franzese_antonio.jpg…e un altro ottimo amico se n’è andato per sempre. La tristissima notizia mi è giunta ieri tramite una telefonata. Certo sapevo che Tonino Franzese non stava bene da tempo, ma pensavo che avrei avuto ancora il tempo di un saluto, di godere ancora del suo sorriso leale, aperto, sincero, e invece no, il destino ha voluto altrimenti. Del giornalista pubblicista della Gazzetta del Sud che è stato per 50 anni, parleranno e scriveranno altri più capaci di me, io voglio ricordare la sua figura di uomo gentile, pacato nei giudizi, sempre pronto a dare una mano a chiunque glielo chiedesse. Aveva 10 anni più di me, ma il nostro rapporto è nato fin da quando io ero bambino, perché le nostre rispettive famiglie erano amiche, quindi il nostro sentire comune l’uno per l’altro fu inizialmente condizionato dalla stima che i nostri genitori avevano fra di loro. Quando studentello ginnasiale cominciai a frequentare i più grandi e a tirare i primi calci al pallone ecco che Tonino era sempre lì a incoraggiarmi e talvolta a mettere a disposizione la sua “600” per le brevi trasferte non solo calcistiche, ma anche musicali, quando col mio primo complessino dovevo spostarmi nei paesi vicini. Grande pazienza, affetto e bontà trasparivano dal suo viso improntato sempre al sorriso.

franzese rango (2).jpgRicordo ancora il suo impegno col gruppo politico “progetto città” che nacque negli anni ’90, grazie anche alla sua spinta, primo e forse unico esempio nella nostra città di un coinvolgimento spontaneo di tante persone di diversa estrazione politica e sociale. Ricordo che fu lui a presentarmi il giovanissimo avvocato Gianluca Gallo predicendo per lui una luminosa carriera politica, cosa che si è avverata. Antonio Franzese non aveva pregiudizi di sorta, questo era il segreto della sua simpatia, non usciva mai fuori dalle righe e quando non era d’accordo, esprimeva il suo dissenso senza invettive e senza offendere alcuno, maestro in questo, di educazione e di dirittura morale, doti ahimé, quasi scomparse.

Il mio ultimo addio, carissimo TONINO, te lo darò oggi pomeriggio nella chiesa di Santa Maria di Loreto, insieme ai tantissimi che ti hanno conosciuto ed apprezzato, sono sicuro che il tuo spirito che aleggerà su di noi sentirà il nostro affetto e noi sentiremo ancora il tuo. BUON VIAGGIO e … Arrivederci.

Tonino Cavallaro

(Foto: del mio archivio, la prima è del 1998 scattata durante un convegno, la seconda risale al 2009 scattata dopo il solito caffé al bar)

Ultime Notizie

Sabato 24 settembre presso la sala Maher di Trebisacce avrà luogo con inizio alle ore 19,00 un concerto del Duo...
Catanzaro. La società Salus chiederà i danni all’ASP per la illegittima sospensione dell’attività della Clinica RSA avvenuta nel 2020 in...
La parola che pongo oggi alla vostra attenzione non è un termine strano, poco usato, no, è una parola che...
arriva l’ispirazione inattesa all’improvviso sempre prepotente io sto dormendo. un’altra notte di dolore e la sveglia ha suonato inutilmente. cerca di accarezzarmi teneramente io non la sento. su 30 cm di polvere accumulata...
anche questa sera vi ho regalato una doppia vincita con 9 estratto su Torino piu' ambo 9--2--sempre su Torino peccato che...

Please publish modules in offcanvas position.