Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. Premio Troccoli sez. Ricerca ad una scuola

M T Alfonso.jpgNell’ambito dell’edizione 2022 del Premio Nazionale Troccoli Magna Graecia, e per la prima volta, il riconoscimento nella sezione ricerca, tra gli altri, è stato conferito a una scuola, e precisamente all’Istituto Comprensivo “Casalini” di San Marzano di San Giuseppe (TA) diretto dalla professoressa Maria Teresa Alfonso  (nella foto), per la ricerca e l’impegno culturale impresso nella didattica scolastica rivolto alla conoscenza delle culture etnolinguistiche e delle relazioni con i Paesi internazionali. E non finisce qui. Il premio si è moltiplicato per tre: il primo conferito all’Istituto comprensivo “Casalini”, in quanto istituzione pubblica statale nella sezione ricerca; il secondo, nella sezione scuola, il riconoscimento è andato a cinque studenti e studentesse (i cui nomi non sono stati ancora resi noti) e il terzo infine, nella sezione “Onorare le eccellenze dei territori”, del riconoscimento speciale, è stata insignita la dirigente scolastica professoressa Maria Teresa Alfonso, per le attività svolte sul piano istituzionale riguardante Dante e la letteratura del Novecento, da Verga ad Alvaro, da Pirandello a Quasimodo e per le numerose iniziative inerenti la didattica sulla letteratura contemporanea meridionale e il mondo etnoantropologico espresso con mostre e pubblicazioni oltre alla articolata convegnistica.

Il premio della sezione "Ricerca" di solito viene assegnato a personalità del mondo accademico, quindi l'assegnazione ad una scuola rappresenta quest'anno un evento straordinario e dimostra come il mondo della scuola, messo spesso ingiustamente alla gogna, dimostra come sia in grado di reagire agli stimoli scaturiti dalla globalizzazione in atto e favorisce le contaminazioni di natura etnico-socio-culturale che sono di arricchimento importante per la convivenza e la comprensione dei popoli. Certamente la professoressa ha saputo indirizzare la curiosità dei discenti, che, da parte loro, hanno reagito con intelligenza alle "provocazioni" dell'insegnante. Un premio meritatissimo. (La redazione)

A questa edizione hanno concesso il patrocinio: la Città di Cassano all’Ionio, la Commissione Europea -Rappresentanza in Italia-, la Regione Calabria, la Provincia di Cosenza, il Comune di Cosenza, la Città metropolitana di Reggio Calabria, il Sindacato Libero Scrittori Italiani, il Sindacato Giornalisti della Calabria, l’Ordine dei Giornalisti della Calabria, il Circolo della Stampa Pollino Sibaritide, il Centro Studi e Ricerche “Francesco Grisi , Istituto di Storia Etno-Antropologia e Letteratura “Virgilio Italo Bruni, e in collaborazione con il quotidiano on line   “Giornalisti Italia”.

Ultime Notizie

Sabato 24 settembre presso la sala Maher di Trebisacce avrà luogo con inizio alle ore 19,00 un concerto del Duo...
Catanzaro. La società Salus chiederà i danni all’ASP per la illegittima sospensione dell’attività della Clinica RSA avvenuta nel 2020 in...
La parola che pongo oggi alla vostra attenzione non è un termine strano, poco usato, no, è una parola che...
arriva l’ispirazione inattesa all’improvviso sempre prepotente io sto dormendo. un’altra notte di dolore e la sveglia ha suonato inutilmente. cerca di accarezzarmi teneramente io non la sento. su 30 cm di polvere accumulata...
anche questa sera vi ho regalato una doppia vincita con 9 estratto su Torino piu' ambo 9--2--sempre su Torino peccato che...

Please publish modules in offcanvas position.