Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Corsano: Emergenza rifiuti

3.jpgCorigliano-Rossano: “Fabrizio, affrontare e risolvere il problema dei pozzi ex Opera Sila” - Falcone (GeneraAzioni) interviene sull’emergenza ambientale.

“Non è più, o non è solo, un problema rifiuti, di discariche a cielo aperto del quale tante volte ci siamo finora occupati, bensì si tratta ormai di una vera e propria emergenza ambientale che comporta seri rischi di carattere igienico-sanitario per la popolazione. Nel tratto di strada e di spiaggia compreso tra zona Malena e località Fabrizio Piccolo la mega discarica presente (e ampiamente documentata dalle foto in allegato) è il significativo quanto degradante emblema delle conseguenze derivanti dai pozzi ex Opera Sila”.

È quanto afferma il presidente della locale Associazione socioculturale “GeneraAzioni”, Alfonso Falcone, che con l’intervento odierno continua a perseguire con determinazione la sua battaglia contro l’inciviltà e a tutela del patrimonio ambientale.

“La salute dei cittadini di Corigliano Rossano – dichiara Falcone – non può essere messa a repentaglio a causa della negligenza degli enti preposti. I suddetti pozzi, oggi obsoleti, sono infatti utilizzati come fogne per discariche che confluiscono direttamente nel nostro mare. Tutto ciò determina inquinamento totale e odori nauseabondi. Siamo interpreti dell’allarme che proviene, a giusta ragione, dalle numerose famiglie che risiedono a Fabrizio e che vivono questo scempio tutti i giorni, nella più totale indifferenza. Un grave pericolo per le acque marine, soprattutto ora alla vigilia della stagione turistica, che si ritrovano così ad essere contaminate a causa dell’assenza di un depuratore. Occorre dunque prendere tempestivi provvedimenti per evitare il peggio e noi, per la parte che ci compete, continueremo a vigilare e denunciare con vigore tale assurdo stato di cose”.

(NB: nel titolo della seguente nota compare il nome "CORSANO" e vi chiederete di cosa si tratta. Nella nostra redazione si è aperto un piccolo "dibattito" a proposito della denominazione della nuova città che si è creata dall'unione dei due comuni di Rossano e Corigliano; è sembrata assurda l'idea di voler creare una nuova realtà urbana il cui nome debba risultare semplicemente dall'unione delle vecchie denominazioni; se nuova città dev'essere, che abbia anche un nome nuovo; così si è pensato, quasi per gioco, di studiare un nuovo nome. Pensa che ti ripensa i nostri giovani redattori hanno proposto di prendere la prima sillaba di COR_igliano e unirla con le ultime due di ros_SANO, ne viene fuori una frase piccola e, a nostro parere, simpatica e beneaugurante COR_SANO e quindi CORSANO. Che ne dite amici di Corigliano e Rossano? Noi sul nostro sito da oggi utilizzeremo questo nome per indicare la nuova grande città che dovrebbe far da traino a tutta la sibaritide e, di conseguenza, chiameremo "CORSANESI" i suoi abiitanti, sperando che non se la prendano a male. (La redazione)

Ultime Notizie

“Prendersi cura: una risposta alla domanda di sollievo”. Sarà il filo conduttore in occasione della XXI Giornata Mondiale Nazionale del...
(foto: il magnifico organo a canne della Basilica di San Giuliano a Castrovillari) E' con questo titolo che è stato...
Della problematica dei bambini con potenzialità cognitive superiori alla media, dovevamo occuparci qualche tempo fa, poi un po' per la...
"Al sig. Sindaco della benemerenza, “Per il servizio reso alla Città di Cassano all’Ionio ed alla sua comunità; per aver promosso...
Ho ricevuto per email da un'amica americana il messaggio che segue con l'annessa fotografia. Forse qualcuno ha già sentito o...

Please publish modules in offcanvas position.