Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ISRAELE E PALESTINA, DUE POPOLI, DUE STATI.

bandiere israel-palestin.jpgIL MARTIRIO DI DUE POPOLI E L'APOCALISSE IMMINENTE DA SCONGIURARE.

La Questione e il perenne conflitto mediorientale, al di là della solita stantia e stucchevole melassa propagandista occidentale si risolve così :

1)Israele liberi dai suoi coloni e dal suo esercito i territori palestinesi occupati in Cisgiordania;

2) Si restituisca alla striscia di Gaza Dignità liberandola dalla condizione di più grande campo profughi del mondo abitato da oltre 2 milioni e mezzo di palestinesi senza prospettive, senza servizi e a SOPRAVVIVENZA, LIMITATA E CONDIZIONATA, soltanto grazie alle elemosine della Comunità Europea e agli oboli internazionali,mentre da Gaza si entra e si esce soltanto se autorizzati da Israele da cui, inoltre, dipende per la fornitura di acqua, gas ed energia elettrica;

3)Gerusalemme venga considerata per quello che realmente storicamente è, ossia il centro, la capitale condivisa delle tre grandi religioni monoteiste, quella cattolica, quella islamica e quella ebraica e Gerusalemme est sia riconosciuta come la Capitale Politica dello Stato di Palestina;

4)realizzato questo, i Palestinesi devono riconoscere lo Stato di Israele,rispettarne il DIRITTO DI ESISTENZA.

DUE POPOLI, DUE STATI, QUESTA È L'UNICA SOLUZIONE PER STABILIZZARE IL MEDIORIENTE, PER INTRAPRENDERE LA VIA DELL PACE E DELLA COESISTENZA CIVILE, PER SCONFIGGERE LA BRUTALITÀ CRIMINALE DEL TERRORISMO ISLAMICO E DEI SOPRUSI TRACOTANTI DEI COLONI ISRAELIANI AFFIANCATI DAL LORO ESERCITO.

Hezbollah e Hamad, la loro bestialità sanguinaria, la loro intolleranza religiosa, il loro antisemitismo si svuotano e si sconfiggono così, non approfittando dei loro atti criminosi per sospendere i più elementari diritti umani e per tentare di cancellare il popolo palestinese confinato in una striscia di terra chiamata Gaza.

Israele si ricordi che viene considerato uno Stato Democratico e destituisca immediatamente Netanyahu, parte in causa decisiva della situazione efferato in atto,mandando a casa l'estrema destra integralista israeliana e dando vita a un governo di unità nazionale che avvii subito i Negoziati di Pace.

L'occidente rinsavisca e dia una mano affinché tutto questo si possa realizzare, ristabilendo il valore assoluto delle Democrazie Liberali e la loro supremazia civile, culturale ed etica sulle autocrazie laiche o religiose che siano, su ogni autoritarismo, sulle dittature oggi mascherate da democrazie Illiberali.

Giuseppe Carrozza

Ultime Notizie

Le contrade del Monte, che ricadono nei Comuni di Cassano Allo Ionio e Castrovillari, servite dall'acquedotto dell'ex Consorzio di Bonifica...
Narrativa per l’infanzia: Le avventure di Bava, fuga in città Manuela Mastrota: l’infanzia rappresenta la speranza in...
Sarà il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, a ricevere quest’anno, l'ottava...
LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO - CHIAMÒ A SÉ PER MANDARLI. Il brano evangelico si sofferma sullo stile del missionario, che...
Nell’ambito delle attività tese a migliorare le capacità di monitoraggio del territorio, a valere sulla programmazione comunitaria PR CALABRIA FESR-FSE...

Please publish modules in offcanvas position.