Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Corigliano: Magnifico concerto al Castello

gala 1.jpg(Foto. da sin: A.Stragapede, V.Lingua, F.Contursi, D.Roberto, Chao Hui, He Jing, G.Maggi, G.Luzzi, M.Amica) Domenica scorsa 6 maggio, abbiamo assistito ad un ottimo concerto presso il Castello Ducale di Corigliano. La serata denominata “Gran Galà Lirico” è stato organizzata dall’Istituto Musicale Fryderyk Chopin di Corigliano diretto dal M° Giorgio Luzzi in collaborazione con il Conservatorio Musicale Giovanni Paisiello di Taranto. Il numeroso pubblico convenuto è stato deliziato dalle voci di quattro giovani soprano allieve del Basso/Baritono M° Antonio Stragapede, esibitosi anch’egli in alcuni noti brani operistici. Ha accompagnato meravigliosamente i solisti al pianoforte il M° Dante Roberto.

Le soprano che si sono avvicendate durante il concerto sono state: Flora Contursi, He Jing, Chao Hui e Valentina Lingua; come si arguisce dai nomi, due delle giovani cantanti provengono dalla Cina dove il “bel canto” è molto apprezzato e diffuso, scegliendo il “Paisiello” per la loro definitiva specializzazione. Tutte le arie eseguite sono state tratte da famose opere più o meno conosciute e ottimamente interpretate a giudicare dagli scroscianti applausi che hanno accompagnato ogni esibizione.

La parte del leone, com’era logico, è stata del M° Stragapede che ha anche duettato con alcune delle sue allieve. Ricordiamo che il M° Stragapede ha alle spalle una carriera densa di successi, oltre ad una laurea in giurisprudenza che gli permette di essere uno dei pochi esperti italiani di Diritto e Legislazione dello Spettacolo di cui è docente presso il conservatorio di Taranto dove insegna, come su ricordato, anche Canto Lirico ed Arte scenica.

Le sue quattro allieve che si sono esibite domenica hanno ampiamente dimostrato le loro capacità canore e interpretative, sulle quali hanno certamente influito i saggi consigli dell’illustre ed esperto maestro.

Ecco il programma eseguito nell’occasione:

“Quel guardo il cavaliere…” dal “Don Pasquale” di G.Donizetti (Chao Hui)

“Son pochi fiori” da “L’amico Fritz” di P.Mascagni (He Jing)

“Mesicku na nebi” da “Rusalka” di A.Dovorak (Flora Contursi)

“Deh vieni non tardar” da “Le nozze di figaro” di W.A.Mozart (Valentina Lingua)

“Non più andrai farfallone amoroso” da “Le nozze di Figaro di W.A.Mozart (Antonio Stragapede)

“Là ci darem la mano” da “Don Giovanni” di W.A.Mozart (Lingua-Stragapede)

“Tu che di gel sei cinta” da “Turandot” di G.Puccini (He Jing)

“La Calunnia” da “Il barbiere di Siviglia” di G.Rossini (Antonio Stragapede)

“O mio babbino caro” da “Gianni Schicchi” di G.Puccini (Chao Hui)

“Aria di toreador” da “Carmen” di G.Bizet (Antonio Stragapede)

“Ave Maria” da “Otello” di G.Versi (Flora Contursi)

“Tutte le feste al tempio…si tremenda vendetta” da “Rigoletto” di G.Verdi (Chao Hui/Stragapede)

Anche il M° Dante Roberto ha dato una superba prova delle sue eccelse doti eseguendo al pianoforte “La Tarantella” di Franz Liszt, brano nient’affatto semplice nel quale il M° Roberto ha dato una dimostrazione di “leggerezza interpretativa” che ha incantato chi quel brano aveva già ascoltato da altri pianisti. Del M° Roberto suggerisco di ascoltare anche alcune sue recenti composizioni presenti su youtube e facenti parte dell’album The Circle, che è una raccolta di brani Progressive-Rock, nei quali ha dimostrato una notevole apertura verso molti degli stili musicali moderni che gli ha permesso di utilizzare i suoi studi classici per creare delle “contaminazioni musicali” di notevole potenza emotiva e gradevolissimo ascolto (per ascoltare cliccare qui)

Attento osservatore di quanto accadeva sul proscenio anche il M° Gabriele Maggi direttore del Conservatorio Paisiello che ha collaborato col M° Luzzi per la buona riuscita non solo di questa serata ma di tutto il programma della Stagione Concertistica di Corigliano, che, alla fine, ha salutato tutti i presenti dando loro appuntamento alla fine dell’estate con i futuri concerti della prossima stagione concertistica.

Ancora una volta l’Ist. F.Chopin di Corigliano ha dato ampia dimostrazione di saper gestire con garbo, semplicità e grande professionalità manifestazioni di tutto rispetto attraverso le quali far crescere il piacere della musica di elevato livello tra tutti i cittadini del comprensorio. Al M° Luzzi va il ringraziamento per il suo notevole impegno anche nell’accogliere e guidare nella sua scuola i tanti giovani che hanno deciso di intraprendere la bellissima strada  verso la scoperta del “pentagramma”.

La serata è stata egregiamente condotta da Mario Amica, che con garbo e signorilità ha presentato i protagonisti e introdotto i brani eseguiti nella splendida serata.

Antonio M.Cavallaro

Ultime Notizie

IL PRESIDENTE OCCHIUTO INDOSSA “ I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE”, MA IN REALTA’ E’ NUDO. STAMANE ,GIOVEDI 18 APRILE, IL CONSIGLIO REGIONALE...
Numerose le opere presentate (Foto: Francesco GRISI) Sarà Andrea De Iacovo a condurre la cerimonia conclusiva della consegna dei...
LA MENTALITA’ MAFIOSA RIFLESSIONI: La mafia per attecchire ha bisogno di eliminare chi la combatte, di ridurre al silenzio chi parla, di...
Svelato il logo del Museo Alessandrino delle Maschere che mercoledì 1° Maggio dischiuderà le proprie porte rivelando la ricca collezione...
In fase di ultimazione nell'ambito del Bando dei borghi, il sentiero Arcobaleno, ubicato nella parte collinare di Eianina, utile per...

Please publish modules in offcanvas position.