Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. Lasciamo il SS.Crocifisso fuori dalle beghe della politica

crocifisso festa.jpgE' giunto ieri in redazione il comunicato del Movimento Articolo 21 in cui si tratta delle ingerenze della politica nelle faccende di Chiesa, di Fede e di religione in generale. Non lo abbiamo pubblicato ieri e lo facciamo oggi, proprio per rispettare il giorno della festivita del S.Patrono, Il Crociifisso, che i cassanesi hanno in molta considerazione. Infatti la Cattedrale ierisera, durante la solenne cerimonia religiosa officiata dal Vescovo mons. Savino, era stracolma di popolo. Non abbiamo altresì pubblicato anche la lettera aperta inviata al sindaco e al Vescovo dal Comitato "I Care Cassano", che tratta dello stato di abbandono in cui versa l'area dove sorge la grande Croce in Ferro che sovrasta la cittadina ionica dall'alto della "Pietra del Castello" e lo facciamo parimenti anche oggi, la trovate infatti nell'allegato. Sul contenuto del famoso documento-impegno dei cassanesi firmato nel  Marzo del 1943 nelle mani del notaio Cirianni avremmo alcune osservazioni, ma lo faremo nei prossimi giorni a ferri ancora caldi. Buona lettura. (La redazione)

"Oggi è una giornata particolare per tutti i Cassanesi nella quale si ricorda la solennità del SS. Crocifisso, patrono della città di Cassano.

Una giornata scandita prima di tutto dal digiuno, dalla penitenza e dalla preghiera.

Ci soffermiamo su questi concetti perché abbiamo appreso che anche quest’anno saranno presenti alla celebrazione diversi amministratori da fuori città. 

Ciò ovviamente non può che farci piacere, ma chiediamo a chi ci onora della sua presenza, ed alle autorità civili che si sono fatti promotore di tale invito, di rispettare la religiosità del momento e di non stravolgere il rito.

Considerate le esperienze degli ultimissimi anni, infatti, siamo preoccupati che possano andare in scena siparietti elettorali di cattivo gusto.

Se qualcuno vuole marcare o ritagliarsi uno spazio di visibilità per la sua persona, lo deve fare altrove, fuori dai luoghi di culto e soprattutto non sfruttando l’importante ricorrenza religiosa.

La solennità del Crocifisso, non è da intendersi come una festa da gita fuori porta, con tanto di sfilata in fascia, chiassosa banda musicale e lauto banchetto a seguire, ma un momento di sobrietà e di riflessione, un’occasione anche per ritrovare auspicabilmente quel senso di comunità, che ormai purtroppo si è  smarrito da anni.

Il nostro dunque vuole intendersi come un forte NO agli insulsi protocolli cerimoniali che nulla hanno a che fare con il momento religioso, a quelle parate di Sindaci e di Assessori vari che sgomitano per occupare i primi banchi della navata centrale che si sono fatti riservare per loro e per i loro congiunti, così da poter meglio sfoggiare il vestito nuovo davanti alle telecamere. 

Sarebbe bello vedere invece, fra i primi banchi anche e soprattutto la gente comune, le famiglie con i loro bambini, i tanti anziani devoti, le nostre scolaresche, i più deboli.

Gli unici protagonisti della giornata devono essere i fedeli cassanesi tutti, senza distinzione alcuna, che devono nella propria profonda intimità ritrovarsi uniti in preghiera attorno all’effige del Crocifisso.

Ci auguriamo che queste nostre considerazioni, scevre da qualsiasi vena polemica o preconcetto, possano trovare ascolto.

Noi siamo e saremo un’altra cosa!"

Cassano All’Ionio, 01/03/2024

Associazione politico-culturale ArticoloVENTUNO.

Attachments:
Download this file (Lettera sindaco e vescovo.jpg)Lettera sindaco e vescovo.jpg[ ]103 kB

Ultime Notizie

Prima di cominciare la lettura è opportuno leggere il precedente articolo sull'argomento CLICCANDO QUI'. Cominciamo il lungo elenco degli assenti dalla...
La ex-senatrice del M5S Rosa Silvana ABATE, anche dopo l'abbandono del movimento pentastellato, continua a fare, lodevolmente e con...
Le Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del fiume Crati e la Lega Navale Italiana – Sezione Laghi...
La Costituzione pone il valore della persona umana quale comune denominatore dei 139 articoli che compongono la legge fondamentale dello...
Rispetto per le sentenze del Consiglio di Stato. E per la nostra Salute Il 15 aprile la Regione Calabria mette nero...

Please publish modules in offcanvas position.