Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Calderoli non accetta critiche e annuncia querele

Vittoria-Baldino.jpgCerto che questi leghisti sono strani, si permettono di ingiuriare, di offendere anche pesantemente e poi alla minima critica minacciano fuoco e fiamme. Non è che dalle nostre parti non ci siano anche "elementi" del genere, ma rimangono nalle ristretta cerchia del paesello e amen, li sopportiamo pazientemente come fossero mosche "petulanti", ma questo grosso cialtrone che addirittura fa il ministro dovrebbe almeno avere un minimo di equilibrio comportamentale. Non amiamo fare i "velinari", però in questo caso la replica dell'on. Baldino del M5S ci sembra giusta e ben motivata e la proponiamo ai nostri lettori. Quel che ci continua a sorprendere è il SILENZIO del governo regionale che tace di fronte a questa autentica "bastardata" ordita ai danni del Sud. (A.M.Cavallaro)

Mentre i giornali del sud mettono l’attenzione sulle forti criticità del disegno di legge, relativo all’autonomia differenziata, richiamando le parole di Mattarella, il ministro Calderoli va in escandescenza e minaccia di querela la stampa.

“Ma è normale leggere che un ministro preannuncia azioni legali contro quotidiani che esercitano il sacrosanto diritto di critica, rispetto ad un progetto politico di cui invece lo stesso ministro dovrebbe assumersi tutta la responsabilità?”, è la pronta risposta di Vittoria Baldino, vicecapogruppo M5S a Montecitorio, alle parole di fuoco del ministro Calderoli contro la stampa. “Eppure la volontà di acuire ancor di più la sperequazione territoriale è cristallizzata in un atto normativo, dallo stesso ministro elaborato, con evidenti criticità, più volte sollevate anche da autorevoli esperti. Tanto da richiedere implicitamente l’intervento di Mattarella nel discorso di fine anno. Come ricordato dal capo dello Stato, le differenze legate a fattori sociali, economici, organizzativi, sanitari tra i diversi territori del Paese, creano ingiustizie, feriscono il diritto all’uguaglianza. Il criterio della spesa storica – rimarca Baldino - è iniquo e foriero di allargare ancora di più le diseguaglianze tra regioni. Quindi, di spaccare ulteriormente un Paese che viaggia già a due velocità. Si prendano come esempio alcuni dati relativi alle differenze tra Reggio Emilia e Reggio Calabria, due città vicine come numero di abitanti: per l’istruzione Reggio Emilia spende 28 milioni di euro, Reggio Calabria 9; per i servizi sanitari Reggio Emilia spende 40 milioni di euro, Reggio Calabria 17; per le infrastrutture Reggio Emilia 54 milioni di euro, Reggio Calabria 8 milioni”.

I Lep, che si promette di determinare, senza lo stanziamento dei fondi sono e restano lettera morta – sottolinea Baldino. II disegno autonomista della lega in tal senso, come rilevato dalla stampa e dalla società civile, offre nessuna garanzia. Tutto si rimanda ad un’eventuale legge di bilancio. L’ultima della quale ci ha insegnato che questo governo è pronto a penalizzare i più deboli in nome dei più forti”.

“Se il Ministro soffre questa narrazione, invece di minacciare querele e invitare la stampa all’autocensura farebbe meglio a ritirare quella proposta di legge e ad abbandonare i progetti secessionisti che da sempre la sua forza politica persegue”, conclude Baldino.

On. Vittoria Baldino

Vicepresidente Vicario Movimento 5 Stelle Camera dei Deputati

Ultime Notizie

PRIMAVERA IN PIZZA 4000 PIZZE E LIBERA DEGUSTAZIONE PER LA VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI TIPICI DELLA SIBARITIDE Lauropoli di Cassano allo Ionio, Corso...
L’EMPORIO SOLIDALE LE DODICI CESTE NON SI ARRENDE E CHIEDE L’AIUTO DELLA COMUNITÀ DELL’ALTO IONIO La Confraternita Misericordia di Trebisacce ritiene...
LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO IL BUON PASTORE DÀ LA VITA PER LE PECORE Il buon Pastore, si contrappone il “mercenario”,...
IL PRESIDENTE OCCHIUTO INDOSSA “ I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE”, MA IN REALTA’ E’ NUDO. STAMANE ,GIOVEDI 18 APRILE, IL CONSIGLIO REGIONALE...
Numerose le opere presentate (Foto: Francesco GRISI) Sarà Andrea De Iacovo a condurre la cerimonia conclusiva della consegna dei...

Please publish modules in offcanvas position.