Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Il "Concierto de Aranjuez" un brano classico di incredibile potenza espressiva

disco aranjuez.jpgIerisera, domenica 21 gennaio, ho assistito alla bella manifestazione organizzata dall'Accademia Musicale Gustav Mahler di Trebisacce diretta dal mio caro amico M° Francesco Martino per inaugurare il nuovo anno accademico, di cui tratteremo in un prossimo articolo, e sono rimasto particolarmente colpito dagli intermezzi musicali offerti al numeroso pubblico presente. Uno in particolare eseguito dal giovane musicista M° Daniel Dramisino (di lui ci occuperemo anche in seguito) chitarrista classico e mi è venuto in mente un mio articoletto del 2008 pubblicato sul  precedente sito www.sibari.info ancora in rete, nel quale ricordavo la mia particolare predilezione per un brano di un autore spagnolo compositore e grande chitarrista, lo propongo ancora per le nuove generazioni sperando che incontri anche il loro interesse. (Antonio M. Cavallaro)

Mettendo a posto la mia disordinatissima raccolta di LP di generi molto diversi, mi è venuto fra le mani un disco contenente uno dei miei brani preferiti per chitarra e orchestra: il “Concierto de Aranjuez” di Joaquin Rodrigo, grande compositore spagnolo nato nel 1901 e morto nel 1999 alla bell’età di 98 anni. Comprai questo LP, dopo aver assistito ad un concerto tenutosi  pressapoco nel 1973 nello Stadt-Theater di Zurigo, durante il quale fu eseguita questa opera  straordinaria. Il lunedì successivo mi precipitai nel mio abituale negozio di dischi e chiesi se avevano il “concierto de  Aranjuez”. Il commesso che mi serviva di solito, mi guardò stupito, io, all’epoca, compravo tutt’altro genere di dischi, con un sorrisetto beffardo mi chiese: “non è che vuoi farti bello con qualche gallinella del conservatorio?” In un primo momento mi venne voglia di rispondergli per le rime, poi capii che era inutile, aspettai e dopo qualche minuto tornò col disco richiesto. Tornai a casa dopo il lavoro,  mi sdraiai sul divano e ascoltai quella musica meravigliosa che, non mi vergogno a dirlo, mi emozionò tanto da farmi addirittura scappare qualche lacrima. Da allora, quando avevo bisogno di rilassare il corpo e  di svuotare la mente ho seguito sempre lo stesso metodo  e questa musica mi ha addolcito tanti momenti  tristi. Non so se a voi cari amici, farà lo stesso effetto,  vi  faccio ascoltare la seconda parte,  l’intera opera consta di 3 parti.

L’esecuzione è  della “English Chamber Orchestra” diretta da Daniel Barembom e con  alla chitarra classica John Williams, chitarrista e compositore. Buon ascolto. (Il suono risulterà non proprio perfetto e con qualche fruscio, è il mio vecchio piatto Pioneer che funziona ancora, ma risente anche lui dei problemi dell'età)

Concierto de Aranjuez

(la mia registrazione dal disco in mio possesso non si ascolta bene, ve la offro anche su Youtube eseguita sempre dagli stessi musicisti CLICCARE QUI'

Joaquin Rodrigo

J. Rodrigo

Ultime Notizie

Venerdì 5 luglio alle 21:30, nei saloni dell'Hotel Villa Angela, a Forio d'Ischia (località Panza). Ci sarà la presentazione dell'opera...
L’associazione ArticoloVENTUNO con Francesco Paternostro ed Antonello Avena, negli ultimi giorni ha inteso incontrare i cittadini residenti nel Centro storico...
LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO IL SEME È LA PAROLA DI DIO Gesù oggi paragona il Regno di Dio, cioè la sua...
Di seguito le dichiarazioni del consigliere regionale e capogruppo del Movimento 5 Stelle, Davide Tavernise. Consiglieri a Co-Ro e Crosia e...
RISPOLVERIAMO UN PO’ DI STORIA: DA IERI AD OGGI. Il passaggio da trascinatore a trascinato. L’impegno e la...

Please publish modules in offcanvas position.