Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

5 anni dall'elezione di mons. Savino a presule di Cassano

savino_fititpaldi.jpg5 anni fa, come oggi, il 28 febbraio del 2015 veniva eletto vescovo di Cassano monsignor Francesco Savino da Bitonto. Sembra ieri quando la "buona nuova" dell'elezione di Don Ciccio si propagò fra i fedeli di Cassano con  gioia e speranza. In questi anni monsignor Savino si è prodigato moltissimo per mantenere gli impegni che aveva preso al momento della sua elezione, ci piace ricordare alcune sue dichiarazioni immediatamente dopo aver ricevuto la notizia.

“Imparerò ad essere vescovo con l’aiuto di tutti! Abbiate pazienza con me! So di trovare una Chiesa viva e bella. Mi inserirò con grande rispetto nel cammino dei vescovi che mi hanno preceduto e del carissimo monsignor Nunzio Galantino, a cui assicuro la mia preghiera per il suo servizio come segretario generale della Conferenza episcopale italiana… Conosco qualcosa della vostra terra tanto ricca di tradizioni culturali molto antiche e anche di realtà multiformi civili e religiose. La terra in cui sono stato parroco da oltre trent’anni, Bitonto, ha tanti aspetti che l’accomunano con la Regione Calabra … Vi chiedo, cari fratelli e sorelle della diocesi di Cassano all’Jonio, di impegnarvi con me in un percorso di ‘formazione del cuore’ per superare ogni forma di idolatria che ci porta lontano da Gesù, che è via, verità e vita … Spezzeremo il pane quotidiano non soltanto sulla mensa eucaristica ma anche nelle realtà più deboli della diocesi, sostando con chi è affaticato o con chi si è fermato perché sfiduciato. In particolare la mia attenzione sarà rivolta ai giovani, ai carcerati e a tutti i sofferenti”.

Dobbiamo convenire che il nostro vescovo ce l’ha messa tutta per realizzare i suoi primi desideri e la comunità diocesana, spronata dal suo incessante stimolo, è stata abbastanza pronta a recepire il messaggio d’amore del proprio pastore e tante sono state le idee e i propositi realizzati e che non si possono dimenticare. Sembra un caso che la conclusione del suo primo quinquennio nella diocesi di Cassano coincida quasi con la dipartita di monsignor Mugione che è rimasto nella nostra diocesi per 10 anni, ma chi ha Fede sa che nulla avviene per caso.

Anche se per il suo ingresso in diocesi si dovette attendere ancora qualche mese, questa rimane la data importante per cui a monsignor Savino vanno le nostre più sentite felicitazioni, ci auguriamo che possa restare fra di noi ancora a lungo per poter realizzare tutto quanto ha a cuore affinché i fedeli della secolare diocesi di Cassano possano marciare tutti insieme, sotto la sua guida, verso la strada che porta a Cristo.

Grazie Don Ciccio cercheremo di starLe vicini il più possibile nel suo non facile compito.

Antonio Michele Cavallaro

Ultime Notizie

Dopo qualche giorno dell'inaugurazione del cantiere sul terzo megalotto, ci sentiamo in dovere di ribadire che una strada nuova sul...
Le chiamano poltrone, ma diventano sempre piu scomode quando i loro giochetti in Regione vengono a galla. La Calabria oggi...
Anche gli dei non sono tutti uguali. Eos ovvero Aurora, la dea che commise un fatale errore perché lavorava troppo.
Quando il compianto prof. Alfonso Curto presentò lo stradario di Sibari e Lauropoli a cui aveva lavorato per circa un...
La Regione Calabria rilancia l’agricoltura biologica con un nuovo bando DalPsr un tesoretto di 20 milioni l’anno per un triennio Gallo: «Puntare...

Please publish modules in offcanvas position.