Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Oggi è il compleanno di Franz Listz

Liszt.jpgIl 22 ottobre del 1811 nasceva il pianista, direttore d'orchestra e compositore ungherese Franz Liszt (1811-1886). A Vienna seguì lezioni di composizione con Salieri e studiò il pianoforte con Czerny. Tra i più grandi virtuosi del pianoforte dell'Ottocento, dal 1839 al 1847 fu il pianista più ammirato, discusso e retribuito d'Europa, con successi ed entusiasmi paragonabili solamente a quelli suscitati da Paganini circa un decennio prima. Fu amico fraterno di Berlioz e legato a Fryderyk Chopin da profonda amicizia tanto da dedicargli un saggio.

Sostenne fervidamente la musica di Wagner (ne era anche diventato il suocero). La morte di due figli fece insorgere in Liszt un'inquieto misticismo che lo avvicinò alla vita religiosa; così nel 1865 prese in Vaticano la tonsura e gli ordini minori.

Molti dei suoi lavori sono entrati nel repertorio della musica classica e sono conosciuti da un vasto pubblico, tra essi vanno ricordati la celeberrima Rapsodia ungherese n.2 in do diesis minore, il Sogno d'amore*, il Mefisto valzer e la Sonata per pianoforte in si minore (dedicata a Schumann). Morì il 31 luglio del 1886 all'età di 74 anni.

*Liebesträume (Sogno d'amore) n.3, S 541 - Trascrizione per pianoforte di Oh Lieb, so lang du lieben kannst. Il Sogno d'amore n.3 fu trascritto nel 1850 dalla lirica per canto e pianoforte "Oh Lieb, so lang du lieben kannstsu" su versi di Ferdinand Freiligrath composta nel 1845. Versi di ispirazione tragica, non sentimentale, perché il sogno d'amore è… la vedovanza, la scomparsa dell'amato: è l'invito ad amare finché si può, perché la morte visiterà gli amanti e li separerà.

a cura di Luigi Maffeo

Cliccare quì per ascoltare il "Sogno d'amore" in una inusuale esecuzione all'Organo.

 

Ultime Notizie

Non solo Festa della Repubblica, ricordiamo anche due avvenimenti che riguardano la musica classica. Nel 1987 moriva il grande chitarrista...
Dopo qualche giorno dell'inaugurazione del cantiere sul terzo megalotto, ci sentiamo in dovere di ribadire che una strada nuova sul...
Le chiamano poltrone, ma diventano sempre piu scomode quando i loro giochetti in Regione vengono a galla. La Calabria oggi...
Anche gli dei non sono tutti uguali. Eos ovvero Aurora, la dea che commise un fatale errore perché lavorava troppo.
Quando il compianto prof. Alfonso Curto presentò lo stradario di Sibari e Lauropoli a cui aveva lavorato per circa un...

Please publish modules in offcanvas position.