Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. Ancora tonnellate di monnezza in discarica

fumo alla silva.jpgL'allarme giunge dai cittadini che abitano nei pressi della famigerata discarica di contrada "Silva" e dilaga dopo un incendio che si è sviluppato all'interno della IV buca che, secondo le assicurazioni dei politici doveva essere chiusa dopo il suo riempimento. Le cause delle fiamme non si conoscono ma i fumi pestilenziali hanno ammorbato l'aria fino al vicino comune di Francavilla e i Vigili del fuoco hanno impiegato diverse ore per domare il fuoco. Il Comitato spontaneo "La Silva" neo-costituito ha diffuso il comunicato-stampa che condividiamo in toto e che trovate di seguito. (La redazione)

 

Passano gli anni, cambiano le amministrazioni ma la bomba ecologica di contrada La Silva a Cassano all'Ionio rimane tale e per di più potenziata da ulteriori e massivi sversamenti.

Come cittadini di questo territorio molti dubbi sorgono riguardo ai controlli da parte delle autorità competenti sulle operazioni effettuate in discarica dalla ditta appaltatrice per verificare se quest'ultima rispetti o meno le norme e i capitolati onde tutelare la salute pubblica.

Le autorità comunali e regionali con le quali ci siamo confrontati adducono ragioni emergenziali per il pluridecennale utilizzo del nostro territorio come discarica.

L'assessore regionale all'ambiente De Caprio e il sindaco Papasso si erano formalmente impegnati in nostra presenza a vigilare sulla operazioni di sversamento dopo la loro condivisa decisione di autorizzare il sovralzo della IV buca atto a contenere trentamila tonnellate in più rispetto alla capienza precedentemente programmata e forse già abbondantemente colmata.

Chiediamo al sindaco Papasso e all'assessore De Caprio di spiegarci come nella prima mattinata del giorno 18/10/20 si sia potuto sviluppare in discarica un vasto incendio che ha liberato in atmosfera una impressionante colonna di fumo e che, per essere domato, ha richiesto ore di intervento dei vigili del fuoco. A quanto ci è dato sapere il sito in questione dovrebbe essere dotato di sofisticati sistemi di telesorveglianza che se funzionanti avranno sicuramente ripreso chi si è introdotto nel sito furtivamente.

Si presume che si sia trattato di incendio doloso da parte di non ben identificate associazioni mafiose, ma come è possibile che estranei siano potuti penetrare col favore del buio in discarica senza che nessuno se ne sia accorto?

E quali interessi occulti avrebbero tali associazioni mafiose per perpetrare un reato così odioso e lesivo della salute collettiva la cui incolumità potrebbe essere messa a repentaglio anche da tali eventi che potrebbero essere probabile fonte di varie patologie neoplastiche da ammorbareinostri territori non ultimi i viciniori comuni di Francavilla e Cerchiara?

I dubbi ci pervadono e gradiremmo che fossero fugati per non alimentare la convinzione, che si sta facendo strada tra molti concittadini, che in realtà la quantità di rifiuti effettivamente conferiti potrebbe aver già raggiunto il limite ribadendo pertanto alla Cittadella di abbandonare una volta per tutte la logica delle discariche a cielo aperto e puntare alla differenziata spinta il vero futuro green per la nostra regione.

Neo costituito comitato La Silva – Cassano Francavilla

Portavoce Davide Tarantino

Ultime Notizie

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato che segue in coda, inviatoci dal gruppo di minoranza del Consiglio comunale di Cassano allo...
Clementine, uliveti e allevamenti bovini patiscono la lunga siccità dei mesi scorsi e le abbondanti piogge delle ultime ore L’acqua...
Psr: pronti altri 40 milioni di anticipo per misure a superficie della campagna 2020 Dal 1° Dicembre Arcea procederà alla...
Alla presenza del sindaco della Città di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, del vicesindaco Antonino Mungo, degli Assessori Gianluca Falbo ed...
Misura Covid Psr: pronti ad essere erogati oltre 15 milioni di euro Andranno a 990 beneficiari dei comparti lattiero, florovivaistico,...

Please publish modules in offcanvas position.