Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Sibari: Una strada intitolata a Benito Bernardo

benito bernardo.jpgAbbiamo appena ora saputo che l'A.C.  di Cassano Ionio, rispondendo ad una petizione popolare firmata da 90 cittadini di Sibari, ha deciso di intitolare una strada della cittadina al geom.Benito Bernardo. Ci sembra giusto che le strade vengano intitolate, laddove possibile, a personaggi che nel loro agire quotidiano hanno contribuito alla crescita della località in cui hanno vissuto e Benito lo è stato certamente per il luogo dove è nato e vissuto tutta la sua vita. In coda pubblichiamo il comunicato del Comune di Cassano e di seguito inseriamo l'articolo che scrivemmo subito dopo la sua dipartita..

"Il 25 Ottobre di questo anno infausto un altro carissimo amico di Sibari partiva per il suo ultimo viaggio dopo una lunga malattia che l’aveva provato duramente nel fisico, ma non certo nello spirito. Parlo di Benito Bernardo, geometra e imprenditore turistico di notevole caratura. E’ trascorso più di un mese dalla sua scomparsa e mi risolvo solo ora a scrivere di lui, perché non è stato facile metabolizzare il fatto che non sia più tra noi. Posso affermare senza tema di poter essere smentito da alcuno, che Benito Bernardo ha segnato una parte importante della storia di questa nostra piccola città, spesso derelitta, dimenticata e, perché no, talvolta anche vilipesa.

Una cittadina per la quale egli ha fatto di tutto affinché potesse configurarsi come un centro urbano degno di tale nome.

Benito nacque a Sibari, figlio del ferroviere Luigi, l’8 Giugno del 1936, sesto di ben sette figli, si diplomò da geometra con ottimi voti a Senigallia ed iniziò quasi subito a svolgere la professione con immensi sacrifici. Fu uno degli artefici dell’urbanizzazione di quasi tutto l’abitato di Sibari che nei primi anni ’60 ebbe un impulso notevole, dopo la bonifica totale della Piana che vide molti abitanti di centri lontani  trasferirsi nei quartieri di quella che doveva diventare, nell’immaginazione di molti, una vera e propria città. Benito credette sempre in questa possibilità, e si impegnò anche in politica con grande serietà, tanto da ricoprire, seppur per un breve periodo, la carica di sindaco del territorio di Cassano.
Durante un’estate calda e piacevole, incontrò a Villapiana-Lido quella che sarebbe stata per tutta la vita la sua compagna fedele, la prof.ssa Marcella Consales, che , purtroppo, lo ha preceduto nella morte lasciandolo solo pochi anni fa.

Quando sulle spiagge di Sibari iniziarono le prime attività ricettive cominciò ad interessarsi di turismo, aveva subito capito che quella strada poteva rappresentare una nuova chance per tutto il territorio. Per molti anni ha collaborato attivamente con i Viaggi del Ventaglio nella gestione del Villaggio-hotel Bagamojo, che ha diretto egregiamente, praticamente fino all’ultimo momento della sua vita terrena.

Come tutti gli uomini che rivestono importanti responsabilità, a volte appariva burbero, ma alla fine traspariva sempre la sua grande comprensione e lo dimostrava ampiamente nei rapporti con i  collaboratori, con gli amici e con i concittadini.

a Sibari rimane un’impronta notevole che difficilmente potrà essere cancellata. Ai figli Anna e Pierluigi e al nipote Giuseppe lascia un’importante eredità fatta di dedizione al lavoro, di serietà e di profonda Fede, da cui sapranno certamente trarre profitto. Addio don Benito."  (Antonio Michele Cavallaro)

 

L'ESECUTIVO LOCALE HA DELIBERATO L'INTITOLAZIONE DI UNA STRADA

DEL CENTRO URBANO DI SIBARI A BENITO BERNARDO

La Giunta Municipale riunitasi sotto la presidenza del sindaco Gianni Papasso, ha discusso e deliberato, tra l'altro, l'accoglimento della petizione popolare per il cambio di denominazione di "Via Ateneo" a "Via Benito Bernardo".
La petizione era stata presentata al comune di Cassano all'Ionio il 20 febbraio scorso. 90 i cittadini firmatari.
Il compianto Benito Bernardo ha affermato, in merito,il primo cittadino, è di sicuro una di quelle figure di spicco che hanno caratterizzato la vita il nostro comune. Nato a Cassano nel giugno del 1936, ha ricoperto la carica di Sindaco distinguendosi per correttezza, trasparenza, rigore morale ed attaccamento al senso del dovere.
La legge n.7 del Ministero dell'interno, com'è noto, dà la facoltà di intitolare strade assegnando nomi di personalità strettamente legati al comune e al suo territorio.
Sicuramente, ha evidenziato Gianni Papasso, non si poteva scegliere se non una strada di Sibari centro, per ricordare questo nostro illustre concittadino e la scelta è caduta su Via Ateneo. L'auspicio, ha concluso il sindaco di cassano, è che soprattutto le nuove generazioni che non hanno avuto modo di vivere il segno tangibile del passaggio terreno di Benito Bernardo possano trovare stimolo e curiosità nella lettura del nome per andarne ad approfondire la storia.

Il direttore Ufficio Stampa del Comune di Cassano Ionio

Mimmo Petroni

Ultime Notizie

Domenica 2 Agosto nelle specchio di mare antistante la foce del Canale degli Stombi ha avuto luogo il “Raduno Velico...
fig. 1 - Piazza Mazzini - Ogni anno, immancabile, è previsto nel folto calendario delle mie visite guidate, un affascinante...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 14,13-21 13 Avendo udito questo, Gesù partì di là su una barca e si ritirò...
Il 31 luglio del 1886 moriva a Bayreuth il pianista, direttore d'orchestra e compositore ungherese Franz Liszt (1811-1886).A Vienna seguì...
Pubblicato l’avviso per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti Più di 2 milioni per accrescere la competitività del settore vitivinicolo regionale L’Assessore...

Please publish modules in offcanvas position.