Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Cassano. Tutela delle cicogne bianche

cicogna-bianca.gifAlla vigilia del “Cicogna Day”, promosso e organizzato dalla Lega Italiana Protezione Uccelli, sezione di Rende, finalizzato a osservare insieme agli esperti il particolare mondo della Cicogna Bianca, in programma per sabato prossimo 16 giugno alle ore 9:00, con ritrovo presso l’Hotel Magna Grecia del centro urbano di Sibari, l’organo commissariale che amministra il comune di Cassano All’Ionio, composto dai vice prefetti Mario Muccio, Roberto Pacchiarotti e dalla dirigente di prefettura Rita Guida, con propria ordinanza contingibile e urgente, ha disposto sul territorio comunale, la tutela e salvaguardia della incolumità delle Cicogne Bianche nidificanti in alcuni siti rurali di Sibari, nel territorio comunale. Da tempo, i processi di nidificazione della Cicogna Bianca, specie protetta che abbisogna di particolare cura e attenzione, soprattutto nel momento della nascita dei piccoli cicognini, soggetti ed esposti, questi ultimi, alla pressione antropica, hanno interessato alcuni siti della Calabria e segnatamente le aree della Sibaritide e del territorio cassanese. Solitamente i nidi di questa specie di volatili vengono realizzati su tralicci di alta e media tensione o postazioni similari. Considerato che, per come è stato segnalato anche dalla LIPU, nel recente passato sono stati segnalati episodi di voli ravvicinati di velivoli ultraleggeri che hanno cagionato lo spavento e la morte dei Pulli di Cicogna, la commissione straordinaria, nell’atto, ha, innanzitutto, rivolto l’invito alla popolazione residente e in transito, a segnalare con immediatezza la presenza di eventuali nidiate di Cicogna Bianca alle competenti autorità, compresa quella locale, ordinando, altresì che già a decorrere dal 1° febbraio fino al 31 agosto di ogni anno, aeromobili di qualsiasi specie , non abbiano a sorvolare a bassa quota, osservando un’altezza minima di 350 metri di altezza dal suolo. Per le persone, si dispone oltre al divieto di avvicinarsi, sia a piedi che con veicoli, a meno di 50 metri in linea d’aria dalla base dei tralicci ove insistono le nidificazioni della specie in questione, di evitare schiamazzi, rumori e suoni molesti. La violazione delle prescrizioni contenute nell’ordinanza, ove il fatto non costituisce reato, comporterà per i trasgressori la sanzione amministrativa pari a € 250. Il provvedimento, è stato notificato per opportuna conoscenza e per quanto di competenza, al Prefetto di Cosenza, alla Lipu di Rende, al Corpo Forestale dello Stato, alla Tenenza dei Carabinieri di cassano e alla Polizia Locale. Da segnalare, inoltre, un’altra iniziativa messa in campo dagli amministratori straordinari, Muccio, Pacchiarotti e Guida, riguardante la salvaguardia di altre specie a rischio presenti sul territorio comunale, come la tartaruga Caretta Caretta, il Fratino e il Giglio di mare. Al fine di tutelare anche queste altre specie protette, sono stati rivisitati sia il Piano Spiagge che il capitolato d’appalto con cui vengono affidati i lavori riguardanti la pulizia degli arenili, lungo gli otto chilometri di litorale comunale. Nei prossimi giorni, su disposizione dei commissari, verranno installati alcuni cartelloni per segnalare la presenza della Cicogna Bianca che nidifica a Sibari. Segnali importanti, questi, che testimoniano l’interesse, la cura e l’azione di difesa e salvaguardia dell’amministrazione locale, verso l’ambiente e la natura. La Cicogna Bianca, insieme alla Tartaruga Caretta Caretta e al Giglio di Mare, sono stati ormai adottati come simboli identitari del territorio cassanese

Mimmo Petroni

Ultime Notizie

“Ennesimo capolavoro del centrodestra in Calabria. Dopo il dietrofront sul consigliere supplente, quello sull’ “epocale” finanziamento della ss106, a distanza...
Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 3,1-121In quei giorni venne Giovanni il Battista e predicava nel deserto della Giudea 2dicendo:...
Si è concluso con una sentenza di assoluzione con la formula “perché il fatto non sussiste” il procedimento penale a...
Rinviato lo scorso mese di novembre a causa delle avverse condizioni atmosferiche, è in programma domenica 4 dicembre, presso la...
Toccare i reperti dell’antica Sybaris per superare i limiti percettivi imposti dalle disabilità e viaggiare nella storia esplorando il mondo...

Please publish modules in offcanvas position.