Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Gaetano Nola, cassanese DOC e padre della cooperazione sibarita, ci ha lasciato

Gaetano_Nola.jpgLa ferale notizia si é diffusa come un lampo nel mondo della cooperazione agricola di tuttala Calabria. Il dott. Gaetano NOLA non è più di questo mondo. Il ricordo di quest'uomo dalla profonda fede nella propria terra e nelle capacità degli agricoltori calabresi e sibariti in particolare di realizzare produzioni di altissimo livello qualitativo, rimarrà negli annali del mondo economico e produttivo non solo della Calabria, ma dell'Italia intera. Era un cassanese autentico e ci teneva tanto alle sue origini da metterle sempre in rilievo ad ogni occasione che gli si presentava. Noi abbiamo un documento video, crediamo unico, di un suo intervento di qualche anno fa, quando gli fu conferito un premio dall'Ordine dei Commercialisti di Castrovillari il 17 dicembre del 2017. Un nostro collaboratore presente al Teatro Sybaris, dove avvenne la cerimonia, ebbe la possibilità di riprendere il suo intervento che iniziò proprio con le parole. ".. io volevo dirvi questo ... io sono di Cassano..", e poi raccontò delle sue prime esperienze nell'imprenditoria agricola sviluppate presso le importani aziende presenti nella piana di Sibari, che dalla fine degli anni '40 fino ai '60 erano ad un altissimo livello di qualità e produttività, citate a modello in ogni parte d'Italia.

Le motivazioni per l'assegnazione del premio al dott. Nola nel 2017, elaborate dalla speciale commissione presideduta dal dott. Giuseppe Aloise , per conto dell'Ordine dei Commercialisti, diretto all'epoca dal dott. Mario Straticò, riportavano tra l'altro:

- Per aver saputo realizzare , utilizzando le sue non comuni capacità
imprenditoriali sorrette da una rigorosa e specifica formazione culturale , una
serie di iniziative nel settore agricolo, nella cooperazione e nella trasformazione e
commercializzazione dei prodotti agricoli vincendo le sfide della competizione
sul mercato globale;
- Per aver realizzato modelli aziendali puntando sull’introduzione di colture
intensive ed innovative nel settore dell’ortofrutta e della vitivinicoltura, e sullo
sviluppo della zootecnia legandola con la lavorazione del latte ad una esperienza
di commercializzazione di ampio respiro nazionale;
- Per aver rivolto sempre lo sguardo all’innovazione dei processi e delle
produzioni, garanzia per la creazione di posti di lavoro in un ambiente eco-
sostenibile : il tutto legato ad uno stile di vita segnato da indipendenza e rigore
morale, trasparenza e correttezza.

Il rigore morale, la trasparenza e la corretezza, come evidenziato nelle motivazioni del premio erano le caratteristiche fondamentali del suo essere uomo e imprenditore, ben lo sa chi ha avuto la fortuna di conoscerlo ed apprezzarlo.

Il dott. Nola viene giustamente ricordato dalla Confcooperative come uno dei padri della cooperazione calabrese (segue comunicato).

La redazione di www.infosibari.it si unisce al cordoglio di chi lo ha conosciuto da vicino e a quello dei suoi familiari. Le esequie saranno celebrate domani, 28 marzo, a Rende alle ore 11°° presso la Chiesa della Beata Vergine di Lourdes. (A.M.Cavallaro) (CLICCARE QUI' PER IL FILMATO)

COMUNICATO DELLA CONFCOOPERATIVE

Si è spento a 92 anni il papà del presidente di Confcooperative Calabria.

Con la scomparsa di Gaetano Nola la cooperazione calabrese perde uno dei padri nobili, che con visione e spirito innovativo ha saputo innestare questo modello d’impresa nel territorio.

Oggi la cooperazione calabrese e non solo Confcooperative Calabria perdono uno dei visionari che oltre 60 anni fa ha immaginato che il modello cooperativo fosse quello più adatto a creare le condizioni per la crescita del settore agroalimentare calabrese, ed in particolare nella piana di Sibari.

Gaetano Nola, non è solo il padre del presidente di Confcooperative Calabria, ma uno dei padri nobili della cooperazione calabrese. Se alcune delle più grandi realtà cooperative della sibaritide esistono lo si deve alla visione e alla sua capacità di trasformare il pensiero in azioni concrete

Gaetano Nola ha lasciato un segno indelebile nel tessuto sociale ed economico della nostra regione, lavorando instancabilmente per la diffusione dell'etica cooperativa e per la realizzazione di iniziative volte al miglioramento della qualità della vita dei lavoratori. La sua visione, la sua dedizione e il suo impegno hanno contribuito a gettare solide fondamenta su cui si è sviluppata la cooperazione agroalimentare calabrese, rendendola un modello di riferimento e un esempio di successo.

In questo momento di profondo cordoglio, desideriamo esprimere le nostre più sincere condoglianze a Camillo Nola, alla sua famiglia e a tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscere e lavorare con Gaetano. La sua eredità continuerà a vivere nelle cooperative che ha fondato e guidato, nelle attività della Confcooperative Calabria e nel cuore di tutti noi che crediamo nei valori di solidarietà, giustizia sociale e cooperazione che egli ha tanto amato e promosso.

Ultime Notizie

Prima di cominciare la lettura è opportuno leggere il precedente articolo sull'argomento CLICCANDO QUI'. Cominciamo il lungo elenco degli assenti dalla...
La ex-senatrice del M5S Rosa Silvana ABATE, anche dopo l'abbandono del movimento pentastellato, continua a fare, lodevolmente e con...
Le Riserve del Lago di Tarsia e della Foce del fiume Crati e la Lega Navale Italiana – Sezione Laghi...
La Costituzione pone il valore della persona umana quale comune denominatore dei 139 articoli che compongono la legge fondamentale dello...
Rispetto per le sentenze del Consiglio di Stato. E per la nostra Salute Il 15 aprile la Regione Calabria mette nero...

Please publish modules in offcanvas position.