Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Milano. L'artista Maria Credidio alla mostra "Astrolabio"

Credidio_circolarità del moto.jpgMARIA CREDIDIO PRESENTE ALLA MOSTRA "ASTROLABIO"
SPAZIO HAJECH LAS BRERA

Mercoledì 6 Marzo presso lo Spazio Hajech del Las Brera, si inaugura la mostra "ASTROLABIO" organizzata dal Comitato Grandi Mostre di Brera e la Commissione Artistica Società per le Belle Arti Permanente di MILANO a cura di Anna Maria Fazio e Afredo Mazzotta con la super visione di Emilia Ametrano .
Una mostra tutto al femminile, artiste di Brera e artiste della Permanente di Milano. tra le artiste invitate la caabrese di San Demetrio Corone Maria Credidio, socio della Permanente Società per le Belle Arti di Milano.
L'opera in mostra della Credidio è "Circolarità del moto", (nella foto a lato) realizzata proprio per questo evento.
Scrive a proposito Rosario Pinto: "Il ricorso al modulo del quadrato vale, in questa opera di Maria Credidio, a lasciare affermare il rilievo nodale della condizione spaziale, di cui, però, la artista denuncia tutti i limiti, nel momento stesso in cui lascia affiorare, dal quadrato appunto, l'istanza del superamento della sua fissità col suggerimento della sua evoluzione in una vibratile mobilità di andamento rotatorio.
La circolarità del moto vale a rendere dinamica, quindi, la sclerotizzazione dello spazio; e giova osservare come la artista, infatti, con acuta saggezza, proceda, a questo punto, a non dialettizzare il rapporto cerchio-quadrato, provvedendo, piuttosto, a descrivere con netta chiarezza la struttura del quadrato, riservando, invece, al cerchio, l'impermanenza di una allusione piuttosto che la conclamazione di uno stato.
Si affermano, in tal modo, le ragioni di un'armonia non schiava della simmetria; ed emerge altresì il rilievo della misura ‘aurea’ che non pretende di stabilire limiti e confini alle cose, lasciando affermare, piuttosto, la necessità del continuo divenire: se si vuole, di una allusione alla circolarità incessante: quella, propria peraltro, di un intendimento ‘astracturista’ della processualità temporale chiusa in se stessa...." 

Nel complimentarci per questo ulteriore riconoscimento alla sua arte, non ci resta che augurare alla nostra cara amica Maria Credidio sempre maggiori successi e affermazioni.

La redazione di infosibari.it

 

Ultime Notizie

Le contrade del Monte, che ricadono nei Comuni di Cassano Allo Ionio e Castrovillari, servite dall'acquedotto dell'ex Consorzio di Bonifica...
Narrativa per l’infanzia: Le avventure di Bava, fuga in città Manuela Mastrota: l’infanzia rappresenta la speranza in...
Sarà il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, a ricevere quest’anno, l'ottava...
LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO - CHIAMÒ A SÉ PER MANDARLI. Il brano evangelico si sofferma sullo stile del missionario, che...
Nell’ambito delle attività tese a migliorare le capacità di monitoraggio del territorio, a valere sulla programmazione comunitaria PR CALABRIA FESR-FSE...

Please publish modules in offcanvas position.