Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Frascineto. Presentazione del libro di memorie di Antonio Clausi

libro frascineto.jpgUno spaccato della società frascinetese, un racconto inedito in cui emergono fattie circostanze che, letti oggi, sembrano apparentemente avulsi dalla realtà e incomprensibili seppur costituiscono lo specchio di un tempo, non molto distante, in cui il piccolo latifondo faceva sentire il suo peso e la scarsa alfabetizzazione non aiutava di certo il riscatto della società, che faticava a evolversi e ad assumere più adeguate e migliori condizioni di vita.

Nel corso di una partecipata presentazione, l'Amministrazione Comunale di Frascineto, ha colto l'occasione, per far conoscere un'altra pubblicazione: memorie di Antonio Clausi, avvenimenti, volti, luoghi della memoria, a cura del figlio Attilio Clausi.
La storia di Antonio, nativo di Frascineto, si innesta con gli eventi della grande Storia.
Un racconto, che incrocia gli eventi cruciali del Novecento, i due conflitti mondiali, il dopoguerra, la guerra fredda, il boom economico e il sorgere della società di massa, la rivoluzione dei consumi e dei costumi, il passaggio da prima e seconda Repubblica, l'ingresso nel terzo millennio e il nuovo assetto determinatesi dopo l'11 settembre. Antonio Clausi, nell'anno dello scoppio della guerra, abbandonato dal padre, iniziò a lavorare prestissimo, alla fine della terza elementare, privato, come tantissimi bambini del suo tempo, di quella spensieratezza e leggerezza legate all'età felice dell'infanzia.
Alla presentazione del volume, hanno preso parte tra gli altri, Angelo Catapano, sindaco di Frascineto, Vittorio Cappelli, dell'Università della Calabria, Direttore Scientifico Icsaic e Pietro Armentano, autore e curatore del libro: "Andrea Croccia, il comunista che sognava l'anarchia. Sono seguite le testimonianze di Agostino Pirrone, del Gruppo di lettura biblioteca comunale di Torino e Luigi Giordano, giornalista, direttore di Pianeta Napoli. A Maria Antonietta Rimoli, sono state affidate le letture di brevi brani del libro. La presentazione del libro, è stata fatta da Caterina Adduci, Consigliere delegato alle Politiche Culturali del Comune di Frascineto. I lavori sono stati coordinati, dal giornalista, Antonio Clausi jr.

Francesco Garofalo
Ufficio Stampa Comune di Frascineto

Ultime Notizie

LA MENTALITA’ MAFIOSA RIFLESSIONI: La mafia per attecchire ha bisogno di eliminare chi la combatte, di ridurre al silenzio chi parla, di...
Svelato il logo del Museo Alessandrino delle Maschere che mercoledì 1° Maggio dischiuderà le proprie porte rivelando la ricca collezione...
In fase di ultimazione nell'ambito del Bando dei borghi, il sentiero Arcobaleno, ubicato nella parte collinare di Eianina, utile per...
(Foto: Pasquale Tridico) Un’incertezza fissa accomuna il ponte sullo Stretto e l’Alta velocità ferroviaria per la Calabria, che ancora non ha...
Ieri sera intorno alle 21,40 circa un boato ha scosso la quiete di Marina di Sibari. Alcuni amici stavano cenando...

Please publish modules in offcanvas position.