Questo sito utilizza cookie per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza d'uso delle applicazioni. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca su info. Continuando a navigare o accettando acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Domenica in Albis. Vangelo a Fumetti per i bimbi

risorto_gesu.jpgLA PAROLA DI PAPA FRANCESCO:

PACE A VOI!

Gesù risorto appare ai discepoli più volte. Con pazienza consola i loro cuori sfiduciati. Dopo la sua risurrezione, opera così la “risurrezione dei discepoli”. Ed essi, risollevati da Gesù, cambiano vita. Prima, tante parole e tanti esempi del Signore non erano riusciti a trasformarli. Ora, a Pasqua, succede qualcosa di nuovo. E avviene nel segno della misericordia. Gesù li rialza con la misericordia – li rialza con la misericordia – e loro, misericordiati, diventano misericordiosi. Anzitutto vengono misericordiati, attraverso tre doni: dapprima Gesù offre loro la pace, poi lo Spirito, infine le piaghe. In primo luogo dà loro la pace. Quei discepoli erano angosciati. Si erano chiusi in casa per timore, per paura di essere arrestati e di fare la stessa fine del Maestro. Ma non erano chiusi solo in casa, erano chiusi anche nei loro rimorsi. Avevano abbandonato e rinnegato Gesù. Si sentivano incapaci, buoni a nulla, sbagliati. Gesù arriva e ripete due volte: «Pace a voi!». In secondo luogo, Gesù misericordia i discepoli offrendo loro lo Spirito Santo. Lo dona per la remissione dei peccati. I discepoli erano colpevoli, erano scappati via abbandonando il Maestro. E il peccato tormenta, il male ha il suo prezzo. Il nostro peccato, dice il Salmo, ci sta sempre dinanzi. Da soli non possiamo cancellarlo. Solo Dio lo elimina, solo Lui con la sua misericordia ci fa uscire dalle nostre miserie più profonde. Dopo la pace che riabilita e il perdono che risolleva, ecco il terzo dono con cui Gesù misericordia i discepoli: Egli offre loro le piaghe. Da quelle piaghe siamo guariti. Ma come può una ferita guarirci? Con la misericordia. In quelle piaghe, come Tommaso, tocchiamo con mano che Dio ci ama fino in fondo, che ha fatto sue le nostre ferite, che ha portato nel suo corpo le nostre fragilità. Le piaghe sono canali aperti tra Lui e noi, che riversano misericordia sulle nostre miserie. Le piaghe sono le vie che Dio ci ha spalancato perché noi entriamo nella sua tenerezza e tocchiamo con mano chi è Lui.

(Nell'allegato l'opuscolo con il Vangelo a Fumetti  della Gioventù Ardente Mariana)

 

Attachments:
Download this file (Opuscolo-settimanale-7aprile.pdf)Opuscolo-settimanale-7aprile.pdf[ ]1949 kB

Ultime Notizie

(Foto: Bloise durante il suo intervento) La destra, meglio dire Forza Italia, nell'area Pollino-Sibaritide è scesa decisamente in campo con...
(Foto. Jasmine Cristallo con un "rilassato" Mungo) In questi ultimi giorni,per la campagna elettorale, nell'area Pollino-Alto Jonio si sono succeduti...
Come gruppo di opposizione, abbiamo deciso di abbandonare la sala in segno di protesta, per le seguenti ragioni: 1. Assenza di...
LA PAROLA DI PAPA FRANCESCO MANDA IL TUO SPIRITO, SIGNORE A RINNOVARE LA TERRA Il libro degli Atti degli Apostoli...
Bari (Palermo recupero) 32 estratto anche in 3/5 posizione 31--32--58 31--32 solo a tutte (valida fino al 29-05) ricordatevi sempre che nel...

Please publish modules in offcanvas position.